Interventi del gruppo comunale di Protezione Civile sugli alvei dei fiumi

Rientrano nell’attività di prevenzione dei fenomeni di dissesto e di rischio idraulico

 

Squadre di volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Fermo in questi giorni divisi in turni per effettuare alcuni interventi volti a prevenire fenomeni di dissesto idrogeologico e di rischio idraulico a tutela della popolazione sui letti dei fiumi Ete e Tenna.

 

In particolare, le unità specializzate, di 6 volontari per ogni turno, stanno rimuovendo tronchi d’albero e di rami per migliorare il naturale deflusso delle acque, in particolare sull’alveo del fiume Tenna. Un lavoro effettuato dal Gruppo Comunale di Protezione Civile, guidato dal responsabile, il dirigente Alessandro Paccapelo, coordinato da Rosella Canigola, con il referente comunale Lorenzo Paniccià.

 

“E’ un privilegio per pochi Comuni avere un gruppo di volontari, e sottolineo la parola volontari, così appassionato e competente. Interventi come questi vanno nella direzione della prevenzione, condotti con una giusta mentalità. Un grazie all’assessore Luciani, al Dirigente Paccapelo, al referente comunale Paniccià, alla coordinatrice Canigola, ma soprattutto ai volontari di questa grande squadra” ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro.

 

“Il Gruppo Comunale della Protezione Civile di Fermo - ha detto l’assessore Ingrid Luciani con delega alla Protezione Civile - svolge attività sulla base di una preparazione e di una formazione costanti ed in questo periodo è impegnato in questo tipo di interventi, in stretto collegamento con il Genio Civile della Regione Marche, che periodicamente vengono effettuati proprio per fare prevenzione sui fiumi, insieme ad un sempre attento monitoraggio in particolare modo in caso di precipitazioni”.

 

Interventi di questi giorni che si inseriscono nell’ambito del vasto programma di progetti e azioni portate avanti dal Gruppo Comunale di Protezione Civile di Fermo e che vede, come noto, una continua attività formativa e addestrativa dei volontari con corsi per preparare al meglio i componenti del gruppo e dare loro gli strumenti necessari ad acquisire maggiori conoscenze e competenze, la diffusione della cultura della protezione civile nelle scuole con incontri periodici nei vari istituti scolastici cittadini per spiegare le finalità e le funzioni della Protezione Civile, illustrare quanto prevede il Piano Comunale di Emergenza e come comportarsi in caso di calamità naturali.

Data inserimento: 2019-05-10 15:10:41

Data ultima modifica:

Scritto da: