Progetto "Opera domani", la lirica conquista migliaia di bambini

La scuole coinvolte e che assistono allo spettacolo sono di Fermo, Montegiorgio, Montegranaro, Monte Vidon Combatte, Petritoli, Ponzano, Montegiberto, Montottone, Alba Adriatica, Tortoreto, Cupramarittima, Pedaso, Monte San Giusto, Porto S. Elpidio, Falerone, Servigliano, Montappone, Chiaravalle, Monte Urano e Amandola

Avvicinare i bambini e le famiglie all’opera lirica con un progetto ad hoc prima nelle aule scolastiche e poi a teatro. Successo anche per questa edizione per Opera Domani (XXIII edizione), il progetto proposto e coordinato da Aslico, con la collaborazione della Fondazione Rete Lirica delle Marche e dell’Amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura, che vede partecipi gli istituti scolastici (elementari e medie) del territorio delle Marche e non solo per far conoscere ai bambini l’opera lirica in modo giocoso, con una preparazione eseguita a scuola nei mesi scorsi e soprattutto il pieno coinvolgimento degli alunni con il cast e l’orchestra cantando brani e curando l’animazione.

 

Più di 3.500 alunni di scuole primarie e secondarie del territorio del Fermano, delle Marche e da fuori regione in due giorni (4 e 5 giugno), divisi in più turni (al mattino e al pomeriggio ieri, due turni oggi), sono stati parte attiva e protagonisti dello spettacolo “L’Elisir D’Amore – Una fabbrica d’idee” in scena al Teatro dell’Aquila di Fermo, opera con musiche di Gaetano Donizetti con la regia di Manuel Renga. A dirigere la Form (Orchestra Filarmonica Marchigiana) il M° Azzurra Steri.

 

La scuole coinvolte e che assistono allo spettacolo in questi due giorni sono di Fermo, Montegiorgio, Montegranaro, Monte Vidon Combatte, Petritoli, Ponzano, Montegiberto, Montottone, Alba Adriatica, Tortoreto, Cupramarittima, Pedaso, Monte San Giusto, Porto S. Elpidio, Falerone, Servigliano, Montappone, Chiaravalle, Monte Urano e Amandola.

 

Nutrire il naturale entusiasmo dei giovani per la musica e accendere la passione per un genere musicale spesso considerato ‘noioso’, difficile o nel migliore dei casi, riservato ad una ristretta cerchia di estimatori, è la missione di AsLiCo che, con Opera Domani, è diventata ormai una realtà consolidata in moltissime città italiane. Imparare a cantare alcune arie dell’opera e costruire piccoli oggetti di scena con cui intervenire dal proprio posto in platea, queste sono alcune delle attività di Opera Domani che trasformano i piccoli spettatori in protagonisti di uno spettacolo di opera lirica in piena regola.

 

Da sempre l’opera lirica fonde la magia della musica dal vivo, del canto e del teatro con i colori delle scene, dei costumi e i contenuti importanti che ogni storia racconta. Opera Domani è scardina la percezione ‘impolverata’ dell’opera realizzando spettacoli, collegati a percorsi didattici, a cui i bambini partecipano attivamente. AsLiCo la chiama opera partecipata perché il pubblico è coinvolto sia prima che durante lo spettacolo.

Data inserimento: 2019-06-05 13:36:15

Data ultima modifica: 2019-06-06 08:45:44

Scritto da: