Tra tradizioni e folklore domenica torna La lunga notte del Saltarello

Evento, ad ingresso libero, con il patrocinio del Comune di Fermo, curato nell’organizzazione da Lagrù con la direzione artistica e organizzativa di Oberdan Cesanelli. A presentare Daniela Gurini

Quarta edizione de “La lunga notte del saltarello”, domenica 23 giugno a Fermo. Nel sempre inconfondibile scenario di Piazza del Popolo dalle ore 22 si esibiranno Lu trainanà (Marche), I Lupi della Majella (Abruzzo), La compagnia della Panatella (Umbria), in un susseguirsi di tradizione e allegria.

 

Evento, ad ingresso libero, con il patrocinio del Comune di Fermo, curato nell’organizzazione da Lagrù con la direzione artistica e organizzativa di Oberdan Cesanelli. A presentare Daniela Gurini.

Anteprima alle ore 19 a Largo Euffreducci (Statua Leopardi), con la conferenza spettacolo "Giacomo Leopardi e la tradizione”, con Roberto Lucanero e Oberdan Cesanelli. A partire dalle 19.30 sarà possibile degustare piatti di gastronomia popolare della contrada San Martino.

 

“Un evento che nel tempo è cresciuto e si è fatto apprezzare sempre più perché il saltarello rappresenta la cultura popolare e contadina delle Marche, ma non solo. L’iniziativa quest’anno assume un carattere nazionale con la presenza di rappresentative di ben tre regioni, valorizzandolo e contribuendo alla sua diffusione fra i giovani” ha dichiarato Luigi Rocchi, ideatore della manifestazione e consigliere comunale con delega al centro storico.

 

Un’iniziativa sempre molto partecipata e apprezzata dal pubblico perché fa riscoprire le tradizioni, in un clima di festa e di allegria.

Data inserimento: 2019-06-21 17:07:17

Data ultima modifica:

Scritto da: