Visitare Torino: quali sono le aree più belle?

Cuore pulsante dell’industria italiana ed antica capitale del regno sabaudo, la città di Torino è una roccaforte di arte e cultura che attira milioni di turisti ogni anni.

 La città si esprime nelle sue diverse e colorate sfumature tra pezzi preziosi di storia antica e affascinante ed esempi di un'architettura che rapisce gli occhi e l'anima. Trovare un B&B a Torino è molto semplice in quanto l’offerta è ampia a causa dei tantissimi turisti che decidono di visitare la città ogni anno a partire dalla Mole Antonelliana. Costruita nel 1863 come tempio israelitico, fu ceduta al Comune nel 1878 che la dedicó al Re Vittorio Emanuele II. L'inaugurazione ufficiale, avvenuta con il posizionamento della statua del genio alato sulla guglia, risale al 1889. I suoi 167 metri di altezza le permettono di dominare la città di cui si può godere una vista senza paragoni dal Tempietto (a 85 metri).

 

Piazza Castello, invece, è il cuore pulsante della città, dove si uniscono le quattro vie più importanti: via Roma, via Pietro Micca, via Po e via Garibaldi. È in questa piazza che si trovano molti degli edifici più belli della città come il Palazzo Reale, il Palazzo del Governo e della Giunta Regionale, Palazzo Madama. Piazza Castello rappresenta la storia di Torino da sempre, precisamente da quando nel 1584 fu progettata dall'architetto Ascanio Vitozzi su richiesta del Duca Carlo Emanuele I.

 

Chi va a Torino non può non visitare Palazzo Madama, edificato sulle rovine della Porta Romana. Si tratta di un Castello di Maria Cristina di Francia prima e di Giovanna di Savoia Nemours poi. Oggi ospita la sede del Museo Civico di Arte Antica dove si possono ammirare dieci secoli di storia dell'arte italiana ed europea. Articolato su quattro piani, al piano interrato c'è il Lapidario Medievale, al terreno si trovano sculture gotiche e oggetti preziosi del XIII e del XVI secolo, al primo piano sono ospitate le arti del 600 e del 700, il secondo piano custodisce le Arti Decorative.

 

Poco distante dal centro c’è il Parco del Valentino. Sede dell'affascinante Castello, patrimonio dell'Umanità Unesco, che a sua volta ospita la facoltà di architettura del Politecnico. Da non perdere la visita al borgo medievale, una riproduzione di un villaggio del 400 costruito in occasione dell'Esposizione Internazionale del 1884. Rappresenta una cornice perfetta per il già ben suggestivo parco cittadino.

Non si può non citare Venaria Reale, una delle più belle residenze ducali del Piemonte e anche una delle più visitate d'Italia. Sviluppata lungo 2 chilometri che collegavano il borgo, la Reggia e i giardini, è stata dichiarata dall'Unesco Patrimonio dell'umanità nel 2007. Chiudiamo con il Museo delle Antichità Egizie, dedicato all'arte e alla cultura dell'antico Egitto, merita una visita anche per chi di arte non s'intende troppo. Realizzato nel 1826 quando il re di Sardegna Carlo Felice acquistò una grande collezione di opere egiziane. Oggi la collezione conta 30 mila pezzi, dato che porta il Museo ad essere uno dei più celebri al mondo.

Data inserimento: 2020-01-07 12:42:54

Data ultima modifica:

Scritto da: