Scegliere la caldaia a gas: modelli e agevolazioni

I modelli di caldaie a gas oggi disponibili in commercio sono vari, si può scegliere tra le caldaie tradizionali o anche tra quelle cosiddette a condensazione.

Scegliere la caldaia a gas: modelli e agevolazioni

I modelli di caldaie a gas oggi disponibili in commercio sono vari, si può scegliere tra le caldaie tradizionali o anche tra quelle cosiddette a condensazione. Per scegliere in modo corretto è importante considerare alcuni elementi, tra cui la tipologia di abitazione da riscaldare, le necessità della singola famiglia e anche la legislazione vigente.

Caldaia a metano: le normative vigenti
Per quanto riguarda le caldaie a gas metano vige dal 2015 una specifica legislazione, che vieta l’installazione di modelli di caldaia di tipo tradizionale. Questo divieto è stato da molti travisato e considerato generico per qualsiasi impianto, anche nel caso di una sostituzione di una vecchia caldaia. In realtà in Italia è ancora possibile installare una caldaia a gas di tipo tradizionale, in tutte quelle situazioni in cui non si abbiano a disposizione le condizioni necessarie per una caldaia a condensazione. Questo tipo di caldaie è quindi ancora disponibile, per altro i nuovi modelli sono comunque meno inquinanti e molto più efficienti rispetto a quelli antiquati; sostituire una caldaia di tipo tradizionale con un modello dello stesso tipo, ma del tutto nuovo, permette quindi di risparmiare sulla bolletta e sull’inquinamento prodotto.

Le caldaie a condensazione
Una caldaia a condensazione permette un buon risparmio energetico, grazie alla possibilità di raccogliere il calore presente all’interno dei fumi di scarico della caldaia stessa. Così si ha una minore dispersione di calore verso l’esterno, con conseguente importante impatto sulle spese per il riscaldamento. Una caldaia a gas a condensazione dà quindi la possibilità di limitare i consumi, semplicemente evitando al massimo le dispersioni attraverso l’impianto.

I sistemi ibridi
Per chi desidera ridurre al massimo l’impatto ambientale dato dal riscaldamento domestico sono oggi disponibili impianti ibridi, che sfruttano le caldaie a condensazione in concomitanza alle pompe di calore. Queste ultime apparecchiature permettono di prelevare l’energia dall’aria, dall’acqua o dal terreno; nel nostro Paese la scelta più diffusa è quella delle pompe di calore che prelevano energia dall’aria presente all’esterno delle abitazioni. Nonostante quanto si creda, esistono pompe di calore che possono prelevare energia anche dall’aria molto fredda, quindi adatte ad essere installate in zone con clima invernale decisamente rigido.

Le agevolazioni
Ormai da alcuni anni nel nostro Paese sono disponibili agevolazioni fiscali per tutti i cittadini che desiderano migliorare l’efficienza termica della propria abitazione. Tali agevolazioni riguardano però specifici dispositivi, che in alcuni casi devono essere muniti di precisi sistemi di controllo per consentire di godere delle agevolazioni. Prima di scegliere la caldaia a gas da installare in casa, o il sistema ibrido, è importante chiedere consiglio al tecnico, che ci saprà indicare non solo quale sia il modello più adatto alla nostra specifica situazione, ma anche la soluzione che permette di godere appieno delle agevolazioni disponibili.

Data inserimento: 2020-03-04 12:47:12

Data ultima modifica:

Scritto da: