Eventi
Et palio sia: presentata la 34° edizione della Cavalcata dell’Assunta di Fermo. SCOPRI IL PROGRAMMA

Entra nel vivo la Cavalcata dell'Assunta. Ad aprire ufficialmente la manifestazione è il taglio del nastro della mostra Empireo - Ove il fuoco eterno impera e regge di Mario Vespasiani. All'artista marchigiano, considerato uno dei più promettenti nel panorama italiano contemporaneo, è stata commissionata la realizzazione del Palio dell'Assunta 2015 e questo ha poi ispirato la creazione di opere che rappresentano la naturale prosecuzione del drappo. Da sabato 25 luglio la mostra sarà fruibile al pubblico all'interno dell'oratorio di San Domenico fino al 23 agosto dalle ore 17 alle ore 22.00.

Et palio sia:  presentata la 34° edizione  della Cavalcata dell’Assunta di Fermo. SCOPRI IL PROGRAMMA

E proprio l’oratorio di San Domenico ha fatto da cornice alla presentazione della 34° edizione della Cavalcata: “è la prima volta da sindaco per me – ha detto il primo cittadino Paolo Calcinaro – la Cavalcata è il perno dell’estate fermana. Ho vissuto il Palio sin da bambino come armigero. Il Palio rappresenta questa città ed è una spina dorsale della vita di Fermo, un punto di riferimento per i fermani anche fuori dal periodo estivo. E’ stato allestito un programma di alta qualità che abbiamo il dovere di internazionalizzare e promuovere anche in maniera imprenditoriale. Sarò presente agli eventi non solo come Sindaco e come Presidente della Cavalcata ma anche come fermano innamorato di questa città”.
“Mi congratulo con quanto realizzato dall’artista Mario Vespasiani sia in questa mostra che nel Palio – ha aggiunto il vice sindaco Francesco Trasatti. La Cavalcata è sì competizione fra contrade ma va sottolineata soprattutto la collaborazione fra di esse che allestiscono un ricco e bel programma”.
“Credo nell’associazionismo – ha affermato Mauro Torresi, assessore al commercio con delega alla Cavalcata – vi garantisco che mi porrò in ascolto delle vostre richieste e recepirò le vostre migliori idee”.
“La Cavalcata è evento nazionale che ha assunto un respiro anche internazionale - ha dichiarato Graziano Di Battista, Presidente della Camera di Commercio di Fermo e di Unioncamere Marche: ne ho avuto la prova all’Expo di Milano quando gli sbandieratori della Cavalcata con il loro spettacolo hanno letteralmente conquistato l’attenzione dei numerosi visitatori presenti. Dunque un vanto per la città che proietta il nostro territorio a livello mondiale”.
“Il ruolo di una Parrocchia è quello di mettersi al servizio della città – ha aggiunto Don Michele Rogante, in rappresentanza dell’Arcidiocesi e parroco di San Domenico – il Palio del maestro Vespasiani completerà questa bellissima mostra che ha una profonda attenzione spirituale”.
“Stiamo lavorando con i 10 priori, c’è un fruttuoso scambio di idee – hanno aggiunto Remo Giacobbi e Leonello Alessandrini, vice Presidenti della Cavalcata (presente anche il Presidente Onorario Silvio Dionea). La Cavalcata crea un binomio inscindibile con l’Amministrazione Comunale. La manifestazione parlerà da sola con i suoi tanti eventi”.
“Questa mostra è il lavoro di sei mesi – ha detto il maestro Mario Vespasiani, che ha dipinto il Palio del 2015 – le opere vogliono dare un senso di verticalità verso l’alto, l’unione del materiale con ciò che è spirituale. Un richiamo a tutto quello che va oltre l’uomo”.
Ricco e dettagliato il programma, presentato dal regista Oberdan Cesanelli. Il 27 luglio la lettura del bando nella suggestiva cornice del castello di Torre di Palme e mercoledì 29, in Piazza del Popolo, il nuovo spettacolo degli alfieri e musici della Cavalcata dell’Assunta, Il Nome della Rosa. Tra gli appuntamenti imperdibili spicca la cerimonia dell'arrivo del Palio, prevista per il 2 agosto a Porta Santa Caterina. I contradaioli ammireranno per la prima volta il drappo e saranno catapultati in uno spaccato di vita medievale con animazioni, racconti, giocolieri, danzatrici, antiche arti e mestieri. Il drappo sarà poi portato nella bellissima chiesa di San Michele Arcangelo e successivamente andrà a completare la mostra Empireo, in attesa del 14 agosto.
Il 5 agosto in Piazza del Popolo avrà luogo il Trofeo Il Gallo d’Oro, seguitissima ed avvincente gara tra i gruppi dei tamburini, una delle sfide più emozionanti, che vede scendere in campo soprattutto le nuove generazioni della Cavalcata dell’Assunta. Domenica 9 e lunedì 10 agosto il piazzale del Girfalco farà invece da cornice a due agguerrite sfide: il tiro al canapo ed il tiro con l'arco. Non mancherà la buona tavola per chi vorrà assaggiare le prelibatezze preparate dalle cuoche delle contrade: dall'8 all'11 agosto con le Hostarie si potranno degustare i migliori piatti della tradizione fermana, il tutto condito dalle melodie medievali dei gruppi Errabundi Musici e Jubal.
Un’importante novità è in programma per la serata di martedì 11 agosto, quando ad esibirsi, sul piazzale del Girfalco saranno gli alfieri delle Contrade Fiorenza, Pila e San Bartolomeo.
Il momento più emozionante nella vita di un contradaiolo è però quando conosce il nome del cavallo che gli toccherà in sorte: ciò accadrà giovedì 13 agosto con la tradizionale tratta dei Bàrberi che torna, dopo un anno di assenza, sul suo palcoscenico privilegiato: Piazza del Popolo.
Le giornate clou saranno quelle del 14 e 15 agosto. Venerdì 14, dalle ore 20.45, Magnifico Corteo Storico in costume del XV secolo dalla Chiesa di Santa Lucia alla Cattedrale. A seguire la Solenne Liturgia della Parola in onore della Beata Vergine Maria Assunta in Cielo, Patrona di Fermo, officiata da S. E. Monsignor Luigi Conti, Arcivescovo di Fermo. Dopo il momento religioso, che porta in sé le radici profonde della rievocazione storica, spazio alla corsa al Palio. Sabato 15 agosto, dalle 15 Gran Corteo Storico di trasferimento al Campo di Gara e dalle 17 il Palio dell'Assunta. Come da tradizione due batterie eliminatorie e la finalissima. Da lì in poi l'incontenibile gioia dei contradaioli esploderà nella festa della vittoria in piazza con il gruppo fermano Irish Five.
La grande novità dell'edizione 2015 è l'introduzione di un concorso fotografico dal titolo “Cavalcata dell'Assunta, La Passione, il Medioevo”. Con la collaborazione del team Igers Fermo e del Fotocineclub di Fermo, i fotografi social e quelli amanti dell'obiettivo tradizionale sono chiamati ad immortalare i momenti più belli ed emozionanti dell'edizione 2015 della Cavalcata dell'Assunta. Solo al termine della rievocazione storica la giuria, scelta per l'occasione, decreterà i vincitori e ne verrà realizzata una mostra. I dettagli sul sito cavalcatadellassunta.it. Da non dimenticare che la XXXIV edizione della Cavalcata dell’Assunta sarà ripresa, come già nelle due precedenti edizioni, dalle telecamere di Rai Tre e che uno speciale “Cavalcata dell’Assunta 2015” sarà in onda domenica 16 agosto alle 18.30 su Rai Tre a diffusione nazionale.

Letture:2672
Data pubblicazione : 27/07/2015 10:53
Scritto da : Mery Pieragostini
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications