Eventi
Quando sport e disabilità si incontrano, diventando veicolo di confronto e di benessere: domenica a Fermo il meeting con le associazioni sportive di cui fanno parte atleti disabili

Si è svolta questa mattina, nella sala ex giunta del Comune di Fermo, la conferenza stampa “Collaborazione e solidarietà. Un altro sguardo sullo sport”, con cui è stata presentata la manifestazione che si terrà domenica 23 aprile alla pista di atletica di Fermo, in via Leti. Un meeting con le associazioni sportive, in cui militano atleti diversamente abili.  Fra i presenti l’assessore allo sport Alberto Maria Scarfini, l’assessore alle politiche sociali Mirko Giampieri e il sindaco Paolo Calcinaro, oltre ai rappresentanti delle diverse associazioni che parteciperanno domenica.

Quando sport e disabilità si incontrano, diventando veicolo di confronto e di benessere: domenica a Fermo il meeting con le associazioni sportive di cui fanno parte atleti disabili

L’assessore Scarfini ha subito voluto sottolineare la particolare attenzione che il comune di Fermo rivolge all’attività motoria nel mondo della disabilità. “Era da tempo che volevamo dar vita a questo percorso, che comincerà domenica”.
Un pensiero condiviso e ribadito anche dall’assessore Giampieri: “Viviamo in un territorio che grazie alle associazioni sportive è molto sensibile sull’argomento della disabilità. Dobbiamo cavalcare questa strada nel modo migliore possibile”. Ora l’importante è aver avviato questo progetto, poi si cercherà di estendere questa esperienza a tutto il territorio.
Il dott. Vincenzo Rea, direttore del distretto sanitario del Fermano, ha poi parlato a nome dell’Asur, sottolineando la collaborazione dell’area vasta con l’amministrazione comunale per la riqualificazione del territorio. “Questa è la prova dell’attenzione da parte dell’amministrazione comunale verso le disabilità e i disturbi del comportamento”, ha detto Rea. Questa sarà anche un’occasione per riportare l’attenzione su certi aspetti del sociale, che molto spesso in questo momento vengono dimenticati a causa delle difficoltà economiche. Il direttore ha concluso dicendo che “l’Asur garantirà la vicinanza a questo percorso”.
A seguire il dott. Gianni Della Casa, dirigente dei servizi scolastici e socio-sanitari nonché scrittore, ha ribadito l’importanza di questa bella iniziativa e ha colto l’occasione per comunicare l’intenzione di dedicare il ricavato delle vendite del suo terzo libro di poesie alle attività sportive nel campo della gravi disabilità. “Il punto di partenza è dedicare almeno il 50% del ricavato del libro alle attività sportive per l’autismo, sia in età minorile, sia in età adulta. L’altro 50% sarà destinato ad altre progettualita’”.
Ha preso poi la parola il presidente dell’associazione Fattoria Sociale di Montepacini Marco Marchetti: “Questa iniziativa nasce nell’ambito di una crescita notevole del movimento sportivo nel territorio fermano. Quella del 23 non sarà una replica della festa dello sport. L’intento è, invece, quello di far incontrare le diverse associazioni in modo che possano raccontarsi reciprocamente la propria storia”. Una giornata dedicata, quindi, all’ascolto e al confronto, più che alla competizione sportiva. Ha poi aggiunto: “Crediamo che il movimento di sport e disabilità introduca un nuovo sguardo sullo sport, cioè l’importanza della collaborazione. Lo sport rispetto alla disabilità è sempre stato un veicolo di benessere e di stimoli volti al miglioramento della qualità della vita. Vale la pena raccontare queste storie”.
Molte le associazioni che saranno coinvolte nel meeting di domenica. Fra queste Liberi nel vento, Filippide del Fermano, Soccer Dream Montepacini, l’associazione sportiva dilettantistica dei non vedenti, la società sportiva di Stefano Vittellozzi, la sezione atletica leggera di Giovanni Giacopetti. Ha concluso Marchetti: “Il 23 svolgeremo una funzione di medicina narrativa, raccontando le storie. Nella disabilità si è passati dall’approccio a partire dai bisogni all’approccio a partire dai diritti. Questo vuol dire che il disabile diventa soggetto protagonista”.
Il delegato provinciale del Coni Vincenzo Garino ha poi voluto ricordare con piacere la serata che ha visto protagonista Alex Zanardi al PalaSavelli di Porto San Giorgio e che ha coinvolto moltissimi studenti delle scuole superiori. “Ho trovato la sua storia veritiera e convincente, la testimonianza che la disabilità può chiedere una porta, ma può aprirne delle altre. Le associazioni dei disabili hanno bisogno di noi, ma anche noi come Coni abbiamo bisogno di loro”. Sarà quindi un’occasione di collaborazione quella di domenica, che vedrà protagoniste moltissime associazioni del territorio fermano.
Come detto, questa mattina era presente anche il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro, che ha voluto raccontare la sua esperienza a contatto con il mondo della disabilità, che sia motoria o intellettiva. “Ho il privilegio di aver fatto esperienza come assessore ai servizi sociali e assessore allo sport e questo mi ha fatto capire l’importanza di queste associazioni per il resto dello sport. Questa interazione è un orgoglio del nostro territorio. Ringrazio le associazioni che hanno migliorato il tessuto sportivo cittadino e sono servite a chi all’epoca era assessore, essendo stimolo per la parte amministrativa”.
La parola è passata poi ai rappresentanti delle diverse associazioni. La professoressa Maria Rita Felici ha raccontato una bella idea, che prenderà vita domenica alla pista di atletica. “Non potendo portare la piscina sul campo di atletica abbiamo organizzato un progetto di realtà aumentata. Scaricando un’app gratuita si potrà inquadrare delle zone della pista di atletica e sullo smartphone compariranno i video e le immagini realizzate in piscina”.
Presente anche Marco Cicconi, proveniente da un’altra regione ma originario di Fermo, che ha voluto fare i complimenti alla città “perché in trent’anni di esperienza non ho mai trovato una sensibilità di questo tipo verso la disabilità”.
Renzo Giacobbi ha presentato, invece, il sitting volley, ovvero la pallavolo giocata da seduti. Ha colto anche l’occasione per annunciare che “la scuola di pallavolo fermana parteciperà al primo campionato italiano di sitting volley, a cui parteciperanno soltanto 10 squadre in tutta Italia”.
Alceste Nepi di Antropos, infine, ha dato risalto alla corsa di velocità per disabilità di tipo relazionale, che si terrà sempre domenica alla pista di atletica.
Proprio parlando di atletica, ha preso la parola Giovanni Giacopetti, presidente della SAF (Sport Atletica Fermo), che ha offerto accoglienza a questa manifestazione. Uno dei suoi obiettivi è quello “di mettere insieme ragazzi disabili e ragazzi normodotati. Vederli insieme sarebbe uno dei risultati maggiori in questo ambito”, ha concluso.
E ancora, fra la associazioni presenti anche Controluce con Giovanni Capancioni in rappresentanza della squadra di calcio a cinque per non vedenti. Poi Daniele Malavolta, presidente di Liberi nel vento, l’associazione sportiva dilettantistica dedicata alla vela: “Saremo presenti con una o due imbarcazioni e cercheremo di promuovere lo sport lo sport a livello giovanile, con l’intento di creare un filone under 23”. Infine, Francesco Concorsi dell’associazione Filippide del fermano, di cui fanno parte soprattutto genitori con figli autistici. “Abbiamo pensato di dare dignità e integrazione ai ragazzi attraverso lo sport. L’obiettivo è far gareggiare i ragazzi autistici con i normodotati”, ha concluso.
Una giornata, quindi, ricca di sport, ma soprattutto di persone, di storie, di confronto e di ascolto quella in programma domenica 23 aprile dalle 10 alle 12 alla pista di atletica di Fermo.

Letture:2556
Data pubblicazione : 19/04/2017 13:27
Scritto da : Lisa Iobbi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications