Eventi
"Narrazioni&migrazioni". Sabato a Porto Sant'Elpidio il terzo appuntamento del ciclo di incontri sulla letteratura della migrazione

Dopo i primi due incontri svoltisi a Porto San Giorgio e Monte Urano, che hanno visto la presenza dello scrittore  togolese Kossi Komla Ebri, dell’argentino Adrian Bravi e dell’albanese Darien Levani, sarà il Comune di Porto Sant’Elpidio ad ospitare, sabato 12 Maggio alle ore 17 a Villa Baruchello, il terzo incontro del ciclo "Narrazioni & migrazioni". 

Tale rassegna di incontri sulla letteratura della migrazione è organizzata dalla Coop. Soc. Nuova Ricerca Agenzia Res e dal CVM (Comunità Volontari per il Mondo), con il patrocinio dei Comuni di Porto Sant’Elpidio, Sant’Elpidio a Mare, Monte Urano, Fermo, Porto San Giorgio e Grottammare e prevede otto incontri complessivi che si chiuderanno nel novembre di quest’anno. L'appuntamento di Porto Sant’Elpidio, dopo il saluto delle rappresentanze istituzionali, vedrà intervenire lo scrittore algerino Amor Dekhis, presentato da Raffaele Taddeo.


Amor Dekhis vive e lavora a Firenze. Nato nella provincia di Sétif (Algeria), dopo aver concluso gli studi all'Ècole Nationale des Beaux-Arts di Algeri, ha frequentato l'Istituto Superiore per le Industrie Artistiche di Firenze. Ha pubblicato vari racconti in riviste letterarie. È antologizzato ne Il Nuovo Planetario Italiano, Geografia e antologia della letteratura della migrazione in Italia e in Europa, a cura di Armando Gnisci (Edizioni Città Aperta, Torino 2006). È stato selezionato più volte nel premio letterario Eks&Tra, vincitore del 4° premio dell'edizione 2002 e del 3° di quella del 2003. Menzione speciale nella prima edizione del Premio letterario Centrifuga, organizzato dal CIES Onlus. Fra i vincitori del premio Matricina Cuscus e finalista nel concorso letterario del Comune di Cadeo Il Racconto Italiano, col romanzo L'ululare dei lupi (L'Ancora del Mediterraneo, 2006), è stato inoltre finalista al Premio Italo Calvino edizione 2003. Nel 2005 è stato pubblicato I lupi della notte e nel 2013 il romanzo Dopotutto ognuno è solo.


Raffaele Taddeo è membro del comitato editoriale della rivista on line El Ghibli e fondatore e Presidente del centro culturale multietnico “la Tenda” di Milano. Nel 1994 ha pubblicato per il CRES insieme a Donatella Calati il quaderno Narrativa Nascente – Tre romanzi della più recente immigrazione. Nel 1999, in collaborazione con Alberto Ibba, ha curato il testo La lingua strappata, edizione Leoncavallo. Nel 2006 è uscito il suo volume Letteratura Nascente – Letteratura italiana della migrazione, autori e poetiche. Nel 2006 ha curato con Paolo Cavagna il libro per ragazzi Il carro di Pickipò, ediesse edizioni. Nel 2010 ha pubblicato per l’edizione Besa La ferita di Odisseo.


“Questo incontro, come l’intera rassegna che abbiamo il piacere di proporre al nostro territorio, costituisce una valida opportunità di avvicinarsi ad un volto della migrazione di straordinario interesse, ma spesso misconosciuto o oscurato. Non solo perché, per dirla con Jacques Le Goff, “la ricchezza culturale non deriva dalla purezza ma dalla mescolanza”, ma perchè le produzioni culturali degli stranieri costituiscono un formidabile strumento per superare i confini che condizionano il nostro modo di pensare e vivere il fenomeno migratorio e la presenza di cittadini immigrati nel nostro Paese. Esse ci invitano a guardare la realtà, spesso viziata da stereotipi, attraverso gli occhi di chi si è messo in viaggio alla ricerca di ospitalità, favorendo un cambiamento di prospettiva nel nostro modo di vedere la figura dell’immigrato. La letteratura migrante in lingua italiana può ricoprire un ruolo di rilievo in questo processo, riflettendo nel presente di questi nuovi vicini il nostro passato, non diverso sostanzialmente, anche se rimosso, di uomini e donne che hanno dovuto abbandonare la loro terra per cercare altrove una vita migliore”.

Letture:1368
Data pubblicazione : 10/05/2018 09:37
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications