Eventi
L'arte del modellismo, la tecnologia apre nuove porte per gli appassionati

 

Quando parliamo di modellismo ci vengono senza dubbio in mente molte miniature di treni, aerei, navi e mobili, tanto più belle quanto più il costruttore riesce a realizzare ogni piccolo dettaglio dell’oggetto.

L'arte del modellismo, la tecnologia apre nuove porte per gli appassionati

L’arte del modellismo

 

Quando parliamo di modellismo ci vengono senza dubbio in mente molte miniature di treni, aerei, navi e mobili, tanto più belle quanto più il costruttore riesce a realizzare ogni piccolo dettaglio dell’oggetto. In passato quest’arte, condotta rigorosamente a mano, serviva a creare prototipi in scala ridotta per le produzioni industriali, per poi trasformarsi, all’avanzare delle tecnologie informatiche, in una forma di hobby. Oggi praticamente ogni cosa è “modellizzabile” e le nuove capacità tecniche hanno dato uno sprint in più agli appassionati del settore, specialmente nella branca del modellismo dinamico.

 

Modellismo statico

 

Si pensa che i primi modelli in scala ridotta vennero creati come prototipi o da mostrare al pubblico (senza dover per forza realizzare il prodotto nelle dimensioni originali) o per studiare la realizzazione finale di un dato processo di lavorazione. E’ difficile, però, affermare con certezza quando quest’arte sia nata: nell’antica Roma? Nell’antica Grecia? In epoca preistorica? Si può dire che il modellismo si sia sviluppato con la voglia dell’uomo di plasmare l’ambiente che lo circonda riportandolo ad una condizione più “umana”, in fondo anche le statuette votive antiche e i giochi dei bambini sono forme, magari abbozzate, di modellismo.

 

Ovviamente le prime riproduzioni in scala ridotta erano, come sono tutt’oggi in molti casi, prive di movimento e in questo caso parliamo di modellismo statico. La differenza con la versione dinamica è che qui mancano del tutto le componenti che rendono possibile il movimento dell’oggetto, spesso generato dal passaggio continuo di corrente elettrica (come nel caso dei trenini radiocomandati). Giusto per fare qualche esempio, parliamo di modellismo statico quando ci riferiamo ai mobili (o alle miniature) delle case delle bambole, alle navi che spesso si mettono in bella mostra sulle mensole (che però non possono andare in acqua), ma anche ai veicoli più disparati che, pur avendo magari le ruote mobili, da soli non sono in grado di muoversi.

 

Modellismo dinamico

 

Da quando l’elettricità è entrata comunemente nelle nostre case, la branca del modellismo cosiddetto dinamico, le cui riproduzioni sono in grado di muoversi comandate dall’uomo a distanza, si è sviluppata in maniera molto rapida. Pensate solo ai modellini dei trenini elettrici dei nostri genitori e nonni: in passato il tragitto era solitamente semplice e lineare e il modellino, oltre a camminare faceva ben poco; oggi abbiamo esempi di trenini elettrici davvero impressionanti (basti pensare al Miniatur Wunderland di Amburgo, il plastico ferroviario più grande al mondo).

 

Gli esempi più frequenti di modellismo dinamico, grazie, come abbiamo visto, al radiocomando, riguardano principalmente il mondo ferroviario, quello aereo (non solo con i modelli in scala di velivoli tradizionali, ma pensate anche ai droni), navale (spesso oggetto di vere e proprie regate tra appassionati) e come scordarsi del settore automobilistico?

 

Aprire un negozio di modellismo

 

Che preferiate il modellismo statico o dinamico, poco importa: questa passione può essere trasformata, con qualche accortezza, in un impiego remunerativo a tutti gli effetti. Contrariamente a quello che si possa pensare, questo hobby sta tornando prepotentemente di moda, ma subisce, come in molti settori del commercio, la concorrenza dei grandi e-commerce e catene commerciali. Se pensate di far diventare la vostra passione un lavoro aprendo un negozio, è importante fare in modo che questo sia quanto più originale possibile: in questa maniera potreste acquisire una clientela veramente appassionata ai vostri prodotti e quindi più disposta a spendere. 

 

Ovviamente fondamentale per la buona riuscita del vostro negozio è la passione per questo settore: comunicare questo sentimento all’acquirente, indipendentemente da quella che sarà poi la sua spesa, vuol dire fidelizzarlo e quindi attivare il classico passa - parola. Per essere facilmente raggiungibili, cercate una location facilmente raggiungibile e non troppo isolata, magari in una zona dove non avete altri concorrenti (se non internet). In questa maniera le persone potranno “cadere” dentro il vostro negozio, trovarvi senza che vi abbiano consciamente cercato.

 

L’ultimo consiglio che vi voglio dare è il seguente: curate la presenza su internet! E’ vero che proprio dal network arriva la più grossa minaccia al mercato fisico (dopo tutto in pochi click e in poco tempo è possibile avere direttamente a casa qualsiasi cosa vogliamo), però internet raggiunge un numero inimmaginabile di potenziali clienti e una parte di quelli, che magari cerca qualcosa di più settoriale, potrà acquistare proprio nel vostro store online o venire apposta al negozio.

 

E voi? Qual è stato il vostro primo modellino? Ricordate ancora l’emozione quando lo avete finito o l’impazienza ha avuto la meglio?

Letture:2079
Data pubblicazione : 25/06/2019 14:50
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications