Attualità
La versione di Barney, ovvero alla ricerca della felicità. Un buon film tratto dall'omonimo romanzo del canadese Mordecai Richler

Paul Giamatti è Barney Panofsky (produttore televisivo di successo), ebreo canadese. Non certo un fusto, non certo una bellezza, non certo uno spigliato commensale, e non certamente un buon marito.
E non v'aspettate un esempio d'uomo e di padre: in gioventù ha conosciuto la droga, nell'età adulta eccede continuamente con alcol e fumo, sposa la seconda moglie e già pensa alla terza.

La versione di Barney, ovvero alla ricerca della felicità. Un buon film tratto dall'omonimo romanzo del canadese Mordecai Richler

Eppure, quel goffo individuo ha qualcosa dentro che lo muove, che non lo lascia tranquillo. Che lo spinge, non ci crederete, ad amare profondamente le sue donne.
Ha amato, a modo suo ovviamente, la prima moglie poi morta suicida (tra l'altro gli aveva dato un figlio... di colore); ha amato infinitamente di più la terza, Miriam, che lo ha lasciato per una sua infedeltà. La seconda è stata solo un intermezzo di cui non ha goduto neppure sessualmente.
Barney è una persona che cade spesso, che dice una cosa e ne fa un'altra, che è l'antitesi della coerenza. Nonostante ciò, è alla ricerca di un “per sempre”, di qualcosa di duraturo, di una strana tensione morale. Un'esistenza instabile che cerca stabilità e completamento interiore.
I suoi amici più intimi sono degli irregolari, come Boogie, il drogato, che muore improvvisamente tanto da far parlare di omicidio. Omicidio di cui viene accusato proprio Barney.
Interessante il rapporto tra Barney e suo padre (Dustin Hoffman). Un rapporto di grande affetto e di grande sostegno reciproco. Il padre ci sarà sempre! Come i figli di Barney che torneranno, prima la femmina, poi il maschio, e gli saranno accanto specie nell'ultimo tratto di vita aggredita dall'Alzheimer.
La versione di Barney, un film dai sentimenti profondi, quelli che nulla può recidere.

Lo trovate al Super8 di Campiglione di Fermo.

 

Letture:2825
Data pubblicazione : 20/01/2011 11:05
Scritto da : Adolfo Leoni
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications