Attualità
Amandola: incontro sulla mobilità dei giovani in Europa

Si è svolto presso la Sala Vittorio Virgili in Piazza Risorgimento ad Amandola, l’incontro indetto dalla Provincia di Fermo, sulla Mobilità dei Giovani in Europa, tramite le Associazioni, i progetti e i fondi, messi a disposizione da più parti.

Amandola: incontro sulla mobilità dei giovani in Europa

A moderare l’incontro, l’Asssessore alle politiche della Montagna della Provincia di Fermo, Adolfo Marinangeli, che ha ribadito il suo orgoglio, per aver organizzato l’iniziativa proprio nel centro sibillino, spesso lasciato indietro, rispetto all’attività informativa di vario genere.

Hanno preso la parola, davanti ad una sala gremita di giovani ragazzi montani, venuti ad informarsi sulle proprie possibilità, di aprirsi ad altri ambienti ed esperienze, la consigliere del Comune di Amandola Santi Marzia, la responsabile dello Sportello Europe Direct, Celani e il Direttore di Scambi Europei, Stefano Campanari. La consigliera nonché docente di inglese, presso il locale Itc, ha sottolineato l’importanza di informare i ragazzi sulle loro possibilità di studio e lavoro all’estero, ponendo l’accento sulle attività già svolte dalla Ragioneria, da venticinque anni a questa parte.
La Dott.ssa Celani, invece ha spiegato l’importanza dello Sportello Europe Direct, come ponte tra il cittadino e l’Unione Europea, spiegato tramite la visione di un breve filmato e la testimonianza di oltre cinquecento ragazzi, dei maggiori capoluoghi marchigiani, partecipanti a diverse iniziative nel 2013.
A questo punto, si sono intervallati momenti di discussione, ad altri di testimonianze dirette, di ragazzi che negli anni, hanno vissuto esperienze di viaggio e permanenza, in diversi paesi europei. Si è parlato della Polonia, della Spagna, del Portogallo, del Belgio e di altri stati Europei, mettendo l’accento, sulle dinamiche, le problematiche e le difficoltà di tali esperienze.
E’ stato successivamente, Campanari, vero protagonista dell’incontro, a spiegare tecnicamente, come funziona sia il sito http://www.scambieuropei.info/, con tutto il suo pacchetto di opportunità, diviso tra Stage, Scambi interculturali, Volontariato Europeo, Leonardo e opportunità di lavoro.
Si è analizzato, come poter fare una domanda di candidatura diretta, quali vincoli possono esistere, quali possibilità e quali difficoltà, evidenziando una vicinanza delle istituzioni locali e non, forte e sempre presente.
Molto soddisfatto l’Assessore Provinciale, Adolfo Marinangeli, che a margine dell’incontro, ci ha rilasciato qualche dichiarazione: “Sono estremamente felice, di poter constatare che la presenza di ragazzi a questo appuntamento, è stata ben più alta delle nostre aspettative. L’area montana ha risposto ottimamente e i presenti hanno ben capito il ruolo che l’Europa e gli Europei, possono avere per il loro e nostro futuro di cittadini. Oggi il nostro continente, è visto quasi come un nemico da evitare, mentre invece si dovrebbe cercare di far capire proprio il contrario. Mi viene però, da fare un piccolo appunto: e cioè che questi aiuti, fondi, progetti e altro andrebbero potenziati e non indeboliti, nel tempo, come purtroppo spesso accade, perché la risorsa più grande che abbiamo, sono i giovani.”
L’ultima parola l’abbiamo strappata al factotum di queste ed altre iniziative, ossia Stefano Campanari, direttore dell’associazione Scambi Europei, che si è detto soddisfattissimo del riscontro e del lavoro, iniziato due anni orsono e che sta prendendo sempre più piede.
“L’idea di poterci mettere a disposizione con la collaborazione tra più enti e associazioni, era tanta e abbiamo iniziato pensando che il tutto potesse essere ben compreso e interpretato, dai territori e dai diretti fruitori delle diverse iniziative. Solo nel fermano, giusto per dare un dato, nell’anno 2013, sono partiti circa 40-45 ragazzi. Il nostro sito conta, al giorno, circa 15000 visite. Evidenziamo però ancora, nonostante le tante iniziative intrapresa, un riscontro sui singoli territori, un po’ forse per la poca capacità ricettiva dei nostri uffici, ancora poco funzionali, un po’ forse, per la poca comunicazione, che ora però, stiamo potenziando, soprattutto sul web, vero veicolo del futuro. C’è ancora molto da fare, ma siamo nella direzione giusta”- conclude Campanari.

 

Letture:2279
Data pubblicazione : 10/03/2014 10:09
Scritto da : Marco Squarcia
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • CittadinoEuropeo

    10-03-2014 16:16 - #2
    In risposta ad Aragon: bhe, se vogliamo che i nostri figli crescano in un contesto europeo, che facciano esperienza fuori casa con ragazzi di culture diverse ed imparino cose che dentro casa non potrebbero mai imparare, si.. cè urgenza di mandare i propri figli a spasso (studiare e perche non divertirsi??) per l'Europa. se vogliamo che i nostri figli imparino qualcosa di diverso, non possiamo tenerli chiusi dentro una piccola provincia...il mondo è tanto grande! un po di esperienza non gli farà di certo male!
  • Aragorn

    10-03-2014 11:36 - #1
    Bello! C'è sempre(?) la speranza che qualcuno riesca finalmente a far funzionare il centro per l'impiego e, magari, proporre sistemi per farli rimanere nell'area "montana" quei giovani a cui piarecebbe farlo, piuttosto che essere costretti ad emigrare per sempre...bella iniziativa, molto celere...ma, per caso...qualcuno ha urgenza di mandare i propri figli a spasso per l'Europa con i soldi comunitari?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications