Attualità
Viaggiare a San Francisco: le 5 cose che non potete assolutamente perdere

San Francisco è definita una delle città più belle degli Stati Uniti, ma cosa andare a vedere e cosa non perdersi per potersi godere a pieno questa perla della West Coast americana. Guida alla scoperta di SF. 

Viaggiare a San Francisco: le 5 cose che non potete assolutamente perdere
Il Golden Gate Bridge

Benvenuti a San Francisco, questa città che sorge alle estremità dello stretto Golden Gate, nei secoli  è stata un rinomato porto di mare e uno dei principali approdi dell'Oceano Pacifico(pensate che le crociere attorno al mondo terminavano proprio qui), mentre oggi si contraddistingue per essere la città con la comunità omosessuale più grande d’America, per essere la città con la comunità orientale più ampia e ultimamente per essere diventata la residenza di molte teste d’uovo della Silicon Valley, che alle sedi di Facebook e Google nella cittadina limitrofe di Palo Alto, preferiscono la bellezza della grande SF.

Un consiglio: non chiamatela Frisco. Sebbene esista questa tendenza, soprattutto da parte dei turisti, a chiamarla in questo modo, beh, agli abitanti di San Francisco non piace neanche un po’. Dicono sia una storpiatura, come se uno chiamasse New York, Neork. Decisamente di cattivo gusto.

La città è una serie infinita di ripide colline, di case appollaiate su grandi salite che possono toccare anche l’80% di pendenza e di spettacolari tram che si arrampicano lentamente, ma senza alcuna esitazione,  lungo le curve del Historic Center fino ad arrivare ai moli del porto cittadino.

Di cose da vedere ce ne sono e come non iniziare con:

 

1)   Il Golden Gate Bridge:

 

Rosso, enorme, meraviglia d’ingegneristica e architettura, in grado di resistere a terremoti e tempeste, questo lunghissimo ponte con i suoi pilastri più alti al mondo e la distanza fra le due torri più lunga di tutto il pianeta, merita di essere la prima tappa del vostro viaggio a San Francisco. Facilmente raggiungibile dai mezzi pubblici(solo pullman), la sua imponenza è tale che vi lascerà a bocca aperta. Occhio alle raffiche di vento quando vi ritroverete nel mezzo, ma il panorama che si gode di tutta San Francisco e della baia circostante non ha prezzo.  Un tempo c’era anche chi faceva Bungee Jumping dal centro del ponte, ma fortunatamente hanno avuto la saggezza di rendere illegale la cosa. Troppo pericoloso.

 

2)  Il Pier 39: la casa dei leoni di mare

 

Proseguendo la vostra passeggiata dal Golden Gate Bridge, dopo un paio di km lungo le ventose spiagge(meta prediletta dei windsurfisti) della baia di San Francisco, arriverete al porto cittadino, formato da una serie infinita di moli chiamati Piers. Gabbiani, odore di pesce, ristoranti di mare ovunque per finire degli strani versi provenire dal fondo del Pier 39.

Noterete molta gente e nel mezzo del molo una gigantesca colonia di foche e leoni marini che da anni hanno scelto come loro casa il porto di San Francisco e che risultano essere delle vere e proprie star della città. Distesi al sole, uno sopra all’altro, assistere al loro dolce far nulla è uno spettacolo garantito che non nega anche scene comiche come quando due leoni di mare iniziano a litigare fra di loro per il posto o quando una foca se la prende con qualche gabbiano troppo invadente.  

 

 

 

3)   Alcatraz: la prigione più sicura d’America

 

“Se infrangi le regole, vai in galera. Se infrangi le regole della galera, vai ad Alcatraz”. Questo si raccontava della celebre Alcatraz, isola-prigione di fronte la città di San Francisco che per moltissimi anni è stata la casa dei peggiori criminali e gangsters americani. Uno su tutto Al Capone, che nelle sue memorie scriveva: “Alcatraz è come se mi avesse succhiato via la vita”.

Casa dei peggiori secondini, impossibile evadere, visitare oggi questa prigione conserva un fascino unico e irripetibile. Il consiglio è prenotare per tempo la visita in quanto i biglietti vanno a ruba, ma camminare fra quei corridoi, entrare dentro quelle celle, ha un non so che di mistico. Come un salto indietro nel tempo per rivivere ciò che fu per molti carcerati un vero e proprio inferno in terra.

 

4)   La Russian Hill: la strada più contorta al mondo

 

Premessa: per visitare San Francisco occorre una bella dose di fiato e allenamento. O in alternativa una bombola d’ossigeno.

Le salite da fare sono una vera e propria sfida ma la visuale dall’alto non ha prezzo. Una delle più celebri strade di SF si chiama Lombard Street, le cui pendenze rinomate tagliano in due la città, fino ad arrivare in un punto, nel centro storico della città dove la strada diventa una vera e propria serpentina stretta e ripida.

Ladies and Gentlemen siete arrivati a Russian Hill, la strada più contorta del mondo. Simbolo di San Francisco, questi 5 tornanti sono una vera croce per qualunque macchina voglia percorrerli e capita molto spesso di trovare automobili incastrate fra i tornanti di Russian Hill. La visuale rende molto di più dal basso verso l’alto ma se posso darvi un consiglio: fatela a piedi.

 

5)  Fuori San Francisco: Lo Yosemite Park

 

Per chiunque sia interessato alla natura e ai parchi nazionali, a un paio di ore da San Francisco, è possibile raggiungere probabilmente uno dei parchi forestali più importanti e particolari al mondo.

Il viaggio vale la pena perché potrete assistere a panorami unici e soprattutto fare la conoscenza con delle antiche signore, vecchie di 3000 anni, dall’altezza media di 300 mt. Stiamo parlando delle Sequoie giganti.

Veri titani verdi che si staccano dal resto della foresta. Maestosi e imponenti, trovarsi alle loro radici produce la stessa sensazione di trovarsi di fronte un gigantesco grattacielo, come di fronte l’Empire State Building. Naso all’insù e bocca spalancata per lo stupore.

Lo Yosemite Park offre splendidi panorami come quello dell’ “El Capitan”( un massiccio di roccia levigata come il marmo) o delle cascate Yosemite, ma ciò che vale veramente il prezzo del biglietto sono le Sequoie: non le troverete da nessun’altra parte al mondo. Di conseguenza, una piccola deviazione fuori da San Francisco ci può stare.

 

Raccontare di San Francisco in così poco spazio è ardua impresa, ci sarebbe anche da visitare, per esempio, la Coit Tower( il punto più panoramico della città che offre una vista a 360° di SF), il Golden Gate Park o Union Square, a prescindere da ciò quello che mi sento di dire è un parere soggettivo: dopo aver girato tutta l'America, a mio personale giudizio, al di là di New York che è una città a se stante dal resto dell'America, non sceglierei mai di vivere in nessun’altra città che non sia San Francisco.

Di conseguenza: come non dargli un'occasione e visitarla? 

Letture:9957
Data pubblicazione : 01/06/2014 03:22
Scritto da : Iacopo Luzi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications