Attualità
Porto San Giorgio. Protesta dei disabili contro le barriere architettoniche, in carrozzina anche i giornalisti e rimane aperta la sfida all'Assessore Catia Ciabattoni. GUARDA LE FOTO

Ieri mattina alle 11,30 a Porto San Giorgio, in Viale Cavallotti, alcuni rappresentanti dell'APM (Associazione Paraplegici Marche) tra cui il presidente Roberto Zazzetti, e diversi giornalisti delle maggiori testate, hanno voluto puntare il dito sulle barriere architettoniche, con cui fanni i conti tutti i giorni i disabili, ma non solo, basti pensare alle mamme con i passeggini. E quale dimostrazione migliore se non provare sulla propria pelle, cosa significhi fare un giro per la città in carrozzina.

Porto San Giorgio. Protesta dei disabili contro le barriere architettoniche, in carrozzina anche i giornalisti e rimane aperta la sfida all'Assessore Catia Ciabattoni. GUARDA LE FOTO

Tutto è iniziato dalla dichiarazione dall'Assessore Catia Ciabattoni, in cui dichiarava che a Porto San Giorgio non esistono problemi per i disabili. Dichiarazione che ha subito scatenato la rabbia dei portatori di handicap che prontamente hanno lanciato una sfida all'Assessore, offendole la possibilità di provare lei stessa, su di una carrozzina a fare il giro della città. Sfida rifiutata dalla Ciabattoni, che invece è stata accettata da numerose persone. Il folto gruppo si è ritrovato in viale Cavallotti, precisamente sul lato sinistro verso nord, punto in cui è praticamente impossibile scendere se si è su di una carrozzina. Il gruppo ( a cui si sono aggiunti numerosi cittadini, incuriositi e solidali verso i manifestanti) si è poi spostato sul Lungomare, dove la situazione è ancora più difficoltosa. Parcheggi per disabili sprovvisti di scivolo di accesso, e i pochi scivoli hanno dislivelli inadeguati per poter accedere al marciapiede. Questi scivoli sono presenti circa ogni 600 metri lungo tutta la passeggiata pedonale che costeggia il lungomare. Pasqualino Virgili, dell'Associazione Apm commenta:" Il problema ci dicono siano i pochi fondi a disposizione e della legge di stabilità, ma la verità è che non ci si può nascondere dietro la mancanza di soldi. Occorre fare le cose nell'ottica giusta. Realizzare lavori pubblici che producano altre barriere architettoniche, fa si che ai costi si aggiungano altri costi. Oltre a Viale Cavallotti, pensiamo ai lavori appena terminati all'Arena Europa, bisognerebbe affrontare altre spese per renderla accessibile ai disabili." La speranza è che con questa protesta venissero presi in considerazione i nostri disagi prima di affrontare altre spese pubbliche. Rimane comunque aperta la sfida all'Assessore Ciabattoni, e per rilanciarla, una foto a lei inviata, simpaticamente, con una carrozzina vuota, e su di essa un mazzo di fiori, con la speranza che questa volta l'invito venga accettato.

Letture:2727
Data pubblicazione : 07/09/2014 11:00
Scritto da : Emanuela Polini
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • mimo

    08-09-2014 11:14 - #1
    La protesta di chi è costretto a muoversi per la città in carrozzina è perfettamente comprensibile. Meno chiaro è perché il problema si gonfi solo adesso e non si sia mai posto precedentemente, con amministrazioni molto meno sensibili al problema. La situazione non è certo nuova.Che ci sia dietro anche qualche motivazione politicizzata, di qualcuno che alimenta la polemica?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications