Attualità
Comune di Fermo e sindacati: muro contro muro sulla gestione degli appalti. CGIL e CISL: “Ipotesi di capitolati redatti inserendo il massimo ribasso, senza clausole sociali". LEGGI LA NOTA INTEGRALE

“Le risposte date a mezzo stampa dall'Amministrazione comunale di Fermo ai nostri rilievi sulla gestione complessiva degli appalti non ci soddisfa”. Inizia così la dura replica dei sindacati CGIL e CISL sulla gestione comunale degli appalti. Quello delle sporzionatrici delle mense scolastica è stato solo il punto di partenza di un botta e risposta tra amministrazione comunale fermana e sigle sindacali, che diventa sempre più 'caldo'. Oggi un nuovo pesante affondo dei segretari Di Cosmo e Cifani sul come sarebbero redatti i capitolati delle gare di appalto.

Comune di Fermo e sindacati: muro contro muro sulla gestione degli appalti. CGIL e CISL: “Ipotesi di capitolati redatti inserendo il massimo ribasso, senza clausole sociali

“Il sindacato – si legge nella nota congiunta– non deve debitamente essere informato su atti della Giunta comunale che riguardano disposizioni ai responsabili. Noi chiediamo che si arrivi a stabilire un vero e proprio protocollo tra amministrazione e rappresentanza dei lavoratori che definisca le modalità di gestione delle gare di appalto all'insegna del rispetto dei diritti dei lavoratori e della qualità ed efficienza a beneficio di tutta l'utenza. In tal senso esiste già la nostra richiesta di incontro dello scorso 31 ottobre a cui non abbiamo ancora ricevuto alcuna risposta”.
CGIL e CISL che denunciano: “Per restare alle disposizioni date ai collaboratori si può ipotizzare, state la realtà dei fatti, cioè che i capitolati sono redatti inserendo il massimo ribasso, senza le clausole sociali, con l'eliminazione della responsabilità in solido dell'appaltante, con conteggi sballati dei costi del servizio, che i dirigenti comunali non rispettino le disposizioni ricevute oppure che non possiedano le competenze professionali necessarie per adempire con coerenza alle direttive ricevute”.
Di Cosmo e Cifani che concludono con una proposta: “Non ci piace neanche il rimpallo di responsabilità tra Amministrazione/Asite e Stazione Unica Appaltante della Provincia. In mezzo ci sono coloro che pagano le conseguenze dell'inefficienza o della volontà politica che caratterizza, nel bene e nel male, ogni gara d'appalto. Per questo stiamo chiedendo un incontro al Presidente della Provincia per verificare se sia possibile prevenire ad una gestione degli appalti di lavori, servizi e forniture, condivise per l'intero territorio fermano”.


LEGGI LA NOTA INTEGRALE DEI SINDACATI CGIL E CISL

Letture:1648
Data pubblicazione : 17/11/2014 15:45
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications