Attualità
“Chi si sottrae al confronto non siamo certo noi che sgomitiamo per ottenerlo”. Continua il faccia a faccia CGIL–Brambatti. Scambio di domande (e frecciate) . LEGGI LA NOTA INTEGRALE

“Accogliamo positivamente l’intervento del Sindaco: finalmente qualcuno batte un colpo”. Inizia così la risposta del segretario CGIL Murizio Di Cosmo al sindaco di Fermo Nella Brambatti. Un botta e risposta su più temi: da un lato i sindacati che accusano l’amministrazione comunale di una cattiva gestione della macchina comunale e dall’altra il primo cittadino che accusa il segretario Di Cosmo di pensare più alla politica che al suo settore “Ripercorrendo le valutazioni della professoressa Brambatti – scrive Di Cosmo - precisiamo che per conoscere e valutare, cogliendo l’occasione della vertenza dell’appalto per lo sporzionamento alle mense scolastiche, abbiamo chiesto un incontro unitario lo corso 31 ottobre senza ricevere alcuna risposta”.

“Chi si sottrae al confronto non siamo certo noi che sgomitiamo per ottenerlo”. Continua il faccia a faccia CGIL–Brambatti. Scambio di domande (e frecciate) . LEGGI LA NOTA INTEGRALE

Segretario CIGIL che aggiunge: “Ripeteremo la richiesta ampliando i temi su cui è necessario un confronto di merito che il sindacato confederale continuerà a chiedere. Chi si sottrae al confronto non siamo certo noi che sgomitiamo per ottenerlo.”

Di Cosmo chiede all’Amministrazione un chiarimento in merito a come: “Intende condurre la lotta all’evasione fiscale, soprattutto sui tributi (Tasi e Tari) evasi che interessano direttamente le casse del Comune. Sulle case di lusso e sui contenziosi il sindaco avrebbe dovuto replicare e rettificare a notizie non smentite che abbiamo appreso dalla stampa locale. Inoltre, non sta a noi affidare responsabilità a questa o alla precedente amministrazione. Il problema esiste o non esiste; e se esiste, va affrontato al meglio da chi ha oggi la responsabilità di agire”.

Segretario CGIL che prosegue chiedendo al primo cittadino: “Che la macchina amministrativa funzioni, dia servizi di qualità e questo può essere fatto solo se c’è rispetto della dignità dei lavoratori, se c’è uno staff di dirigenti capaci di una gestione corretta dei dipendenti, che non intimidisca e avveleni l’ambiente lavorativo, che non dia adito al sospetto che nel mirino ci siano solo lavoratori iscritti alla CGIL. L’uso di provvedimenti disciplinari e ammiccamenti intimidatori non devono forse essere oggetti dell’attenzione di chi ha responsabilità politiche, come lo sono per il sindacato?”.

Alta frecciata del sindacato: “ Tasi e Tari non potrebbero essere più basse se a pagare fossero anche i furbetti che vi sottraggono facendo passare per prima casa anche le seconde e terze possedute?”

CGIL che parla poi di urbanistica: “Le vicende di Casabianca e Via Respighi stanno dentro le competenze del sindacato perchè attengono alla sostenibilità dello sviluppo e , nel secondo caso, all’occupazione negata per circa 50 persone. Dove finisce la politica e inizia il ‘sindacale? Siamo anche noi a chiedere correttezza democratica, chiarezza e trasparenza nelle scelte amministrative che si ripercuotono comunque su lavoratori e pensionati che rappresentiamo e sull’intera cittadinanza”.

 

LEGGI LA NOTA INTEGRALE DEI SINDACATI

Letture:2409
Data pubblicazione : 29/11/2014 16:02
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • marco

    29-11-2014 19:24 - #1
    Eccone un altro che critica la Giunta perché vuole candidarsi a Sindaco di Fermo...spalleggiato da SEL con lo zampino di Buondonno. Ma quanti sarete a candidarvi a sindaco nel 2016? Buondonno, Di Cosmo, Nicolai, Bagalini, Di Ruscio, Gallucci...
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications