Attualità
Porto San Giorgio. Non si può più aspettare per il dragaggio. Liberare l’imboccatura del porto è una priorità. Loira: “A farlo deve essere la Regione”

“Sia liberata al più presto l’imboccatura del porto”: questo il messaggio che il sindaco di Porto San Giorgio, Nicola Loira, lancia alla Regione Marche al termine di una riunione urgente che si è svolta ieri mattina nella stanza dello stesso sindaco. Erano presenti, oltre al primo cittadino, anche l’assessore all’ambiente Umberto Talamonti e l’ufficio tecnico, il comandante del Circomare Fabrizio Strusi e la società concessionaria, il Marina di Porto San Giorgio, rappresentata dal suo responsabile tecnico Basilio Ciaffardoni.

Porto San Giorgio. Non si può più aspettare per il dragaggio. Liberare l’imboccatura del porto è una priorità. Loira: “A farlo deve essere la Regione”

Le mareggiate causate dal maltempo hanno contribuito ad aggravare il problema dell’insabbiamento del porto e il livello del pescaggio si è abbassato a causa delle basse maree.

A seguito di queste considerazioni fatte ci sarà una convocazione urgente alla Regione Marche, chiamata questa volta a fare delle scelte politiche. Perché i concessionari non ci stanno più: non riescono a sostenere le spese per dragare la sabbia in eccesso fuori dall’area compresa nella concessione. “E’ dunque arrivato il momento che la Regione si occupi di finanziare il dragaggio dell’avamporto – spiega Loira - e risolva quindi un problema che va avanti da troppo: liberare l’imboccatura del porto, e farlo a prescindere dal destino che deve avere la sabbia dragata”. Ora si aspetta la risposta, nel frattempo tutte le categorie sono convocate per domani mattina alla capitaneria di porto, per una riunione che potrebbe portare all’emanazione di un’ordinanza che garantisca la sicurezza di tutti gli operatori marittimi, ma che, se dovesse interdire la navigazione, potrebbe aggravare la difficile situazione economica.

“Io devo pensare alle mie competenze – conclude Loira – non posso impegnare somme per dragare un’area che va fuori dagli obblighi municipali. Si intervenga al più presto per liberare l’imboccatura del porto. Quanto alla sabbia da usare per un eventuale ripascimento, a noi non interessa”.       

Letture:2353
Data pubblicazione : 08/01/2015 08:29
Scritto da : Chiara Morini
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications