Attualità
Fermo. “Trasloco dei Vigili e le domande senza risposte”. L'intervento del segretario generale CGIL Maurizio Di Cosmo

La vicenda dello spostamento dei vigili urbani evoca diverse considerazioni che confermano, purtroppo, il completo disorientamento politico-amministrativo che la città sta subendo. Anzitutto la decisione di spendere 35mila euro dei contribuenti per l'affitto di nuovi locali contraddice la rinuncia, causa una colpevole gestione di politica di bilancio, all'assunzione di due nuovi vigili urbani già in sofferenza di organico.

Fermo. “Trasloco dei Vigili e le domande senza risposte”. L'intervento del segretario generale CGIL Maurizio Di Cosmo

Prendiamo atto del fatto che gli attuali alloggi non sono idonei né adeguati. Serve maggiore accessibilità e fruibilità per gli utenti. Ma, il fatto che in questi anni non ci si è preoccupati di reperire e adeguare una nuova sede in uno dei tanti immobili di proprietà demaniale conferma l'assenza in questa amministrazione di qualsiasi velleità programmatoria e, soprattutto in questa fase di crisi e di scarsità di risorse, del concetto di priorità ed efficienza nell'allocazione della spesa (vedi politiche sociali e fiscali).
Appare improvvisazione tentare di giustificare lo spostamento, ma non la destinazione, evocando una esigenza legata a spazi artistico-espositivi.
Certo, i 35mila euro l'anno per l'affitto (si poteva anche scegliere di impegnarli con la Solgas!?) potranno essere utilizzati per l'eventuale acquisto dei locali del Sagrini. Viene però da chiedersi se oggi il comune di Fermo abbia necessità di acquistare immobili e, viene da considerare che tra i due contraenti chi fa l'affare è sicuramente il locatore, assicurandosi una entrata considerevole per diversi decenni o un contratto di vendita che eventualmente stipulerà da una posizione molto vantaggiosa. Siamo nel novero di quei personaggi o enti che storicamente hanno fatto e continuano a fare buoni affari con il comune!
Un'altra considerazione riguarda il destino di Piazza del Popolo e dell'intero centro storico. La piazza, insieme alle vie adiacenti, sta subendo un processo di evacuazione e, in qualsiasi ora del giorno la si frequenti non si può fare a meno di subire un forte senso di desolazione. Le attività continuano a scomparire, i negozi a chiudere. Lo spopolamento è la conseguenza di politiche urbanistiche decennali sbagliate. Il recupero e la riattivazione della vitalità socio-economica del centro storico era uno degli obiettivi programmatici dell'Amministrazione. Ora, non solo le poche scelte politiche adottate non hanno sortito alcun effetto positivo, addirittura si “evacuano” anche i servizi pubblici! Lo spostamento dei vigili urbani, anche se necessario e corretto, di fatto acuirà il processo di depauperamento in corso ed è antitetico a qualsiasi proponimento di rivitalizzare il centro storico. Cosa si fa di alternativo, dove è la politica e la progettualità per il centro storico?
Sappiamo che la soluzione del problema non è semplice. Ma le difficoltà sono destinate ad aumentare se chi ha il compito di analizzare e scegliere al meglio come spendere i soldi dei contribuenti si sottrae al confronto democratico con i cittadini e le loro rappresentanze.

Letture:2291
Data pubblicazione : 08/01/2015 16:30
Scritto da : Maurizio Di Cosmo, Segretario Generale Cisl
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • lupo

    09-01-2015 11:51 - #2
    Chi dovrebbe traslocare veramente è il sindaco e tutta la marsumaglia che gli gira intorno , i fermani ringrazierebbero di cuore.
  • marc

    08-01-2015 17:55 - #1
    Ma Di Cosmo fa politica o sindacato?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications