Attualità
La Potes sangiorgese compie 15 anni. Donati (Cisl): "Noi sempre con loro. La Regione? Tante promesse, poche mantenute"

Ieri mattina, a Porto San Giorgio, si sono svolti i festeggiamenti per i primi 15 anni di vita della Potes 118, che proprio a Porto San Giorgio ha preso il via nel 2000. "La cosa non ha suscitato né grande clamore nè tantomeno - scrive il segretario regionale Cisl Fp, Giuseppe Donati - l’affluenza del solito codazzo di personaggi politici ed amministratori, che ad ogni occasione si presentano per apparire e promettere ciò che poi non manterranno”.

La Potes sangiorgese compie 15 anni. Donati (Cisl):

"Un fatto è innegabile. L’avvio della postazione territoriale di soccorso nel 2000 - continua Donati - ha cambiato radicalmente la cultura dell’emergenza nel fermano. In pochi si ricordano di quei momenti e degli infermieri, autisti e medici, allora pionieri di quell’esperienza, che poi si sono radicati sul territorio diventando un punto di riferimento sanitario. Di sicuro ai primi infermieri e medici che nel 2000 aprirono la Potes di Porto San Giorgio si deve l’inizio di un Servizio che da li in avanti ha salvato e soccorso anche in condizioni avverse, sulla strada e con ogni tipo di tempo, migliaia e migliaia di donne, uomini e bambini in situazioni di pericolo e bisognosi di cure urgenti. La Cisl Fp è il Sindacato che in questi anni è stato sempre molto attento alla tutela della qualità organizzativa e del personale infermieristico della Potes e quindi non può esimersi dal ringraziarlo per il grande lavoro svolto nei confronti della collettività fermana. Gli infermieri della Potes fin dall’inizio si è sempre messo in gioco, ha svolto percorsi formativi che lo ha visto impegnato per molte ore fuori dall’orario di servizio anche se l’estrema disponibilità e professionalità non sempre sono state ripagate da uguale attenzione delle Direzioni succedutesi in questi 15 anni. La ricorrenza dell’apertura della Potes di Porto San Giorgio, ci proietta però nel contesto attuale. La Regione Marche, che nei confronti del fermano si è sempre comportata da matrigna, ha tanto promesso e poco mantenuto. Aveva promesso ad esempio 4 postazioni d’emergenza per il fermano ( prima che nell’Area Vasta 4 entrasse Amandola) ma ad oggi le Potes - esclusa Amandola - sono ancora 2 con una di supporto a Petritoli. Tutta l’area del calzaturiero è rimasta senza postazione d’emergenza nonostante ne fosse prevista una a Montegranaro e una a Sant’Elpidio a Mare. Successivamente, in tempi di sconti e tagli, da due si è passata ad una . Si è discusso a lungo se fosse meglio aprire la Potes a Montegranaro o Sant’Elpidio ma ad oggi le chiacchere hanno avuto la meglio. Per non decidere si è optato di non attivarla da alcuna parte. La Cisl Fp vuole ringraziare anche tutti coloro che hanno predisposto il disegno organizzativo del sistema di risposta sanitaria basata sul binomio automedica – ambulanza, sistema innovativo che in molti hanno invidiato al fermano. Questo sistema ha talmente ben funzionato che guarda caso la Regione Marche l’anno scorso ha deciso di riscrivere un sistema di soccorso regionale, non tenendo conto delle buone esperienze e tornando ad un metodo di risposta al soccorso che se venisse applicato, comporterebbe un aumento esponenziale della spesa ed una cattiva utilizzazione dei mezzi di soccorso sanitario. Detto questo, sperando che la lungimiranza dimostrata ed il lavoro difficile di coloro che nel 2000 hanno reso possibile l’attivazione della Potes nel fermano, non vengano dispersi a causa di politiche nazionali e regionali tendenti a tagliare i servizi sanitari ed i professionisti dell’assistenza in virtù di teorie di contenimento della spesa che pesano sulle spalle dei cittadini, la Cisl Fp farà quanto possibile per tutelare e rappresentare gli infermieri operanti nell’emergenza".

Letture:3151
Data pubblicazione : 21/01/2015 10:07
Scritto da : redazione
Tags : potes donati cisl
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications