Attualità
12 maggio. Giornata mondiale degli infermieri. Un plauso al lavoro di coloro impegnati nel Fermano. “Al fianco dei cittadini. Vicini ai loro bisogni di salute. Sempre”

Il 12 maggio gli infermieri di tutto il mondo ricordano la Giornata Internazionale dell’Infermiere. Il 12 maggio è l’anniversario della nascita (1820) di Florence Nighingale, da tutti considerata la fondatrice dell’infermieristica moderna. Questa giornata è il momento per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla nostra professione ed anche un momento di riflessione sulla professione. Questo il tema proposto per il 2015 dalla Federazione Nazionale: Gli infermieri al fianco dei cittadini. Vicini ai loro bisogni di salute. Sempre.

12 maggio. Giornata mondiale degli infermieri. Un plauso al lavoro di coloro impegnati nel Fermano.   “Al fianco dei cittadini. Vicini ai loro bisogni di salute. Sempre”
Gli infermieri di Villa Verde a Fermo

Per sapere chi sia al giorno d’oggi l’infermiere basta leggere gli slogan che pubblicizzano la nostra professione: - “Infermiere. Protagonista nella vita vera”. - “Infermiere. Una storia che racconta milioni di vite”. - “Una professione al centro della vita”.
La quotidianità, in realtà, tramite anche un errata e negativa pubblicità da parte dei mass media riflette immagini diverse, sono convinto che non si possa esercitare la professione infermieristica come lavoro di ripiego, né che la si possa svolgere per lungo tempo senza motivazione, solo in attesa dello stipendio o di tempi migliori.
Personalmente e sicuramente parlo a nome di tutti i miei colleghi, esercitiamo questa professione per scelta e ne siamo fieri, probabilmente perché, nonostante le mille difficoltà, crediamo nel nostro lavoro. Attorno a noi vedo entusiasmo e orgoglio:
colleghi che si muovono nei propri ambiti con convinzione, motivazione, preparazione e,
soprattutto, con professionalità e volontà di crescita e di cambiamento.
Lo scenario generale attuale della professione infermieristica, vede un infermiere che non lavora più solo e soltanto nelle corsie di degenza degli ospedale come un esecutore di ordini e consegne, ma riveste un ruolo importante nel settore della Sanità sia pubblica che privata.
Oggi l’infermiere agisce: nelle cure domiciliari, come libero professionista, nei centri di turismo, negli uffici pubblici, in grandi industrie, nei tribunali, nelle Università, o alla dirigenza di servizi sanitari. L’infermiere è un professionista, ha un profilo professionale ed un codice deontologico, improntati sull’autonomia e la responsabilità, consegue il proprio status mediante una laurea accademica ed ha possibilità di carriera e di formazione post base. Dopo l’istituzione del profilo professionale del 1994 è avvenuta la metamorfosi: l’infermiere è promotore di progetti, consegue obiettivi, si interfaccia con altre figure o strutture professionali e riconosce l’importanza di lavorare in équipe con una dimensione propria, pur mantenendo le caratteristiche peculiari del “prendersi cura”, dell’”assistere”, dell’”essere sensibile” al dolore, alla sofferenza, ai bisogni dell’assistito.
La nostra professione ha subito una notevole trasformazione nell’ultimo decennio tanto che è mancato il tempo necessario per metabolizzare il mutamento, spesso siamo proprio noi a non saperci descrivere e valorizzare.
Solo se crediamo in ciò che facciamo possiamo dimostrare chi siamo.
Concludo ringraziando i tantissimi colleghi che nella giornata di ieri, presso il Seminario Arcivescovile di Via Sant’Alessandro, hanno partecipato al corso di formazione “Vita terrena, sofferenza, speranza ed emozioni”, organizzato dall’IPASVI di Fermo, ricordando che la nostra è una professione in continua evoluzione, quindi mai smettere di aggiornarsi, l’aggiornamento continuo è un obbligo ed un dovere morale.
Un buon infermiere deve sapere, saper fare e saper essere.

Buon 12 Maggio a tutti gli Infermieri!

Letture:3280
Data pubblicazione : 12/05/2015 17:42
Scritto da : Mirko Temperini, Presidente Revisore dei Conti IPASVI di Fermo
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications