Attualità
Il primo giorno di Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche: "Sobrieta' e partecipazione, le due parole chiave del programma che intendo seguire". GUARDA LE FOTO

"Comincerò come ho promesso in campagna elettorale, mantenendo quella stessa linea di azione e coerenza: sobrietà nell'attività amministrativa e di governo - oltre che personale- e partecipazione concreta ai problemi di tutti i territori regionali. Voglio essere il più possibile presente dove ci saranno buone iniziative ma anche, e soprattutto, dove ci sarà da ascoltare le esigenze per risolvere insieme i problemi della comunità."

Il primo giorno di Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche:

E infatti Luca Ceriscioli, questa mattina a Palazzo Raffaello in conferenza stampa nel suo primo giorno da Presidente della Regione, ha raccontato ai giornalisti di essere arrivato in treno ad Ancona da Pesaro e così farà per tutto il suo mandato, "per precisa scelta anti spreco, di minor consumo di carburante e rispetto ambientale." "Ho già l'abbonamento – ha detto sorridendo - Me lo chiese un cittadino in campagna elettorale: e ora come pensa di andare ad Ancona? in macchina tutti i giorni con l'autista? E poi mi ha dato anche l'orario del treno: ce n'è uno che parte alle 7.30 e infatti prenderò quello."

Luca Ceriscioli ha poi comunicato il primo atto da Presidente con il conferimento di due incarichi: da portavoce a Thalassa Vona, giornalista professionista che lo ha seguito durante tutta la campagna elettorale e Fabio Sturani come Capo della Segreteria con cui collabora da tempo e che ha conosciuto quando erano entrambi sindaci, di Ancona e Pesaro e componenti dell'ANCI. "Ma non sarà uno staff enorme – ha spiegato – proprio per tenere fede al principio di sobrietà che i cittadini si aspettano dalla politica. Certo l'intento è anche di riorganizzare la macchina amministrativa regionale per avviare quel cambiamento di cui abbiamo parlato per tutta la campagna elettorale; garantire quella capacità di corrispondere alle aspettative dei cittadini nei servizi da erogare; rilanciare l'economia regionale che ha bisogno di ripartire e per questo cercheremo di intercettare e mettere a disposizione le risorse europee il più presto possibile. Ma non siamo venuti per fare i " tagliatori di teste" , anzi vorrei privilegiare un rapporto umano e cordiale con ogni dipendente della Regione per far sentire tutti appartenenti a una "squadra". Riorganizzare significa anche semplificare le norme e i provvedimenti, studiare con la dirigenza regionale gli strumenti più efficaci per attuare nuovi obiettivi e il programma di governo. " "Programma che - ha sottolineato - spero di presentare il prossimo 22 giugno alla prima seduta della neo Assemblea legislativa marchigiana. Con una giunta, formata secondo i principi cardine di competenza, genere e rappresentatività dei territori, che per ora potrebbe contare anche un numero minore di assessori rispetto ai sei previsti dalla normativa, attendendo l'entrata in vigore della modifica del nuovo Statuto, il 1° luglio, dove si prevede la possibilità di tre assessori esterni. "

Altra priorità molto importante per il presidente Ceriscioli è la riorganizzazione della Sanità marchigiana e lavorare fin da subito sull'abbreviazione delle liste di attesa. " Anche questo è un modo per avvicinare i cittadini alle istituzioni, garantendo servizi efficienti per il pieno esercizio del diritto alla salute".

Sulla comunicazione e profili "social" il neo Presidente ha chiarito di voler mantenere un profilo istituzionale e non troppo personalizzato: una modalità contemporanea di dialogare con la comunità e far partecipare i cittadini alla "cosa pubblica" e alle scelte che farà la Regione." Alla domanda se vorrà essere chiamato presidente o governatore delle Marche, ha risposto: " non ho dubbi: Presidente della Regione, perché governatore richiama una figura delle Regioni-Stato che è fuori dalla nostra Costituzione e dal nostro ordinamento giuridico . Le Regioni non sono Stati autonomi rispetto allo Stato centrale mentre il governatore ha prerogative tipiche di un capo di Stato".

Letture:3198
Data pubblicazione : 12/06/2015 16:04
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications