Attualità
150.000 per l’adeguamento e l’ammodernamento degli impianti sportivi di Amandola

Buone notizie per lo sport in Amandola. Nell’ambito del progetto “1000 cantieri per lo sport”, nato dalla collaborazione tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e l’ICS, Il Comune di Amandola è stato ammesso all’interno dell’iniziativa “500 impianti sportivi di base”, condivisa dalle Regioni e Province Autonome, grazie alla quale associazioni e società sportive dilettantistiche, parrocchie ed enti religiosi, onlus, federazioni sportive, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, Comuni e Province, possono ottenere mutui a tasso zero per la ristrutturazione o la realizzazione di impianti sportivi di base.

150.000 per l’adeguamento e l’ammodernamento degli impianti sportivi di Amandola

Una legge nazionale del CONI ha infatti concesso un finanziamento, rivolto anche a tutti quanti i comuni desiderosi di adeguare i propri impianti sportivi, senza interessi e con la restituzione della somma dilazionata in 15 anni. Proprio come il Comune di Amandola.

Il Contributo, per il totale abbattimento degli interessi sul mutuo agevolato dell'Istituto per il Credito Sportivo, ammonta a 150.000 euro e gli impianti che beneficeranno di questa somma saranno il Palazzetto dello Sporto e lo Stadio Comunale, con degli interventi per migliorare l’efficienza e il risparmio energetico delle due strutture.

Felice il sindaco di Amandola, Adolfo Marinangeli, che dichiara: “Finalmente potremo mettere mano alla sistemazione ed adeguamento degli impianti Sportivi. Permettetemi di ringraziare tutti i miei Consiglieri Comunali, l'Ufficio Tecnico con i bravi progettisti interni che hanno redatto magistralmente lo studio, le Associazioni sportive ed i tanti sportivi Amandolesi che ci sono stati vicini con passione e calore.”

Letture:3296
Data pubblicazione : 23/07/2015 11:47
Scritto da : Iacopo Luzi
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Aragorn

    25-07-2015 15:28 - #1
    dubbio...questo è un mututo, si a tasso zero, ma che qualcuno dovrà pagare...il fatto è che ogni nuova amministrazione comunale si è sempre lamentata, tra le altre cose, proprio dei prestiti ereditati dalle precedenti, di cui dovrà farsi carico. non ne abbiamo di vecchi? davvero la precedente amministrazione non ha lasciato questa scomoda eredità? certo l'ammodermanento delle strutture sportive è sicuramente una priorità rispetto ad altre cose (i cento metri di marciapiede lungo via angelo biondi che mancano per completare quello già esistente, ad esempio) ma non bisognava tirare la cinghia? mi riferisco ad un articolo uscito sul carlino i primi di giugno (non l'ho comprato perché ero sicuro di trovare il jpg su facebook ma, evidentemente, vengono pubblicati solo quelli autocelebrativi) in cui si faceva riferimento al fatto che, giustamente, i tagli del governo centrale ai danni dei comuni dovranno in qualche modo essere coperti...ora il genio della lampada ha promesso di diminuire le tasse, quindi altri aumenti a livello locale...i 105 mila euro che dobbiamo al comune di monte urano? altro articolo che avete dimenticato di scansionare...insomma, qui si parla di debiti...
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications