Attualità
Porto San Giorgio. Diportisti e appassionati subacquei a lezione di mare sicuro con la Guardia Costiera e l'associazione DAN. GUARDA LE FOTO

Nell’ambito dell’operazione “Mare Sicuro” si è svolto stamattina un incontro, presso la sede dell’associazione “Liberi nel Vento” all'interno del porto turistico di Porto San Giorgio, che ha visto partecipare i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo ed alcuni rappresentanti dell’associazione DAN (Divers Alert Network Europe). DAN è un’organizzazione internazionale senza scopo di lucro che si occupa di medicina e di ricerca scientifica con lo scopo di promuovere la sicurezza dei subacquei.

Porto San Giorgio. Diportisti e appassionati subacquei a lezione di mare sicuro con la Guardia Costiera e l'associazione DAN. GUARDA LE FOTO

Nel corso dell'incontro gli esperti hanno sensibilizzato l’utenza diportistica fermana al rispetto delle norme di sicurezza in mare. Nel particolare l’occasione ha sensibilizzato l’utenza diportistica ad un’iniziativa intrapresa dall’organizzazione DAN per prevenire i così detti “incidenti da elica” con il posizionamento di appositi banner divulgativi.
La normativa vigente prevede infatti l’obbligo,per chi intende effettuare attività subacquea, di segnalare la propria presenza con un dispositivo “segna sub”, ovvero un pallone galleggiante di colore rosso e munito all’estremità di una bandierina rossa con una striscia diagonale bianca, mentre per i diportisti è fatto obbligo di rispettare la distanza di 100 metri dal luogo dell’immersione segnalato dal dispositivo predetto.
L’incontro, la cui realizzazione è stata resa possibile anche grazie all’associazione Liberi nel Vento di Porto San Giorgio,ha visto la partecipazione di un numerosi diportisti che hanno mostrato molto interesse per gli argomenti trattati.
La dott.ssa De Angelis, vicepresidente ed ideatrice di questa campagna per l’organizzazione DAN,ha dichiarato per l’occasione:“Il banner ha l’obbiettivo di educare i diportisti al riconoscimento della bandiera segna sub e al rispetto delle regole di navigazione. La mission del DAN è quella di assistere i subacquei in difficoltà, ma anche di prevenire queste stesse difficoltà divulgando messaggi di consapevolezza e di educazione. La nostra volontà è quella di diffondere questo importante messaggio non solo in Italia, ma anche all’estero, data la gravità del problema. Inoltre, voglio ricordare che questa iniziativa come molte altre che portiamo avanti, è totalmente gratuita, poiché resa possibile dal supporto dei nostri iscritti a beneficio di tutta la comunità subacquea”

Letture:2244
Data pubblicazione : 10/08/2015 15:33
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications