Attualità
“Il Barbiere di Siviglia” e “Madama Butterfly”: Ecco a voi la stagione d’opera 2015-2016 di Fermo

Conto alla rovescia per la Stagione d’Opera del Teatro dell’Aquila di Fermo, in coproduzione con la Rete Lirica delle Marche. Il 29 ed il 31 ottobre, infatti, alle ore 21.00, sarà di scena “Il Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini, per la regia di Francesco Calcagnini (orchestra Form/Filarmonica Marchigiana, diretta da Matteo Beltrami), allestimento del Rof, elementi scenici e costumi dell’Accademia di Belle Arti di Urbino, coordinamento di produzione dell’Associazione Arena Sferisterio – Teatro di Tradizione; il 3 e 5 dicembre, sempre alle ore 21.00, sarà la volta di “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini con la regia, le scene ed i costumi di Pier Luigi Pizzi (direttore dell’Orchestra Sinfonica Rossini Francesco Ivan Ciampa), allestimento del Macerata Opera Festival, coordinamento di produzione Associazione Arena Sferisterio – Teatro di Tradizione.

“Il Barbiere di Siviglia” e “Madama Butterfly”:  Ecco a voi la stagione d’opera 2015-2016 di Fermo

Il 29 ottobre ed il 3 dicembre in programma le anteprime, con prelazione per le scuole.

La stagione è realizzata dal Comune di Fermo, con il sostegno del Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, della Regione Marche, della Rete Lirica delle Marche, della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, della Cassa di Risparmio spa e della Camera di Commercio di Fermo.

“Anche questa è una stagione di qualità – ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro nel corso della conferenza stampa di presentazione – che testimonia la forza che vogliamo mantenere nel proporre cultura, nonostante il momento economico attuale. Un ringraziamento va a tutti coloro che sostengono la stagione e le proposte culturali varate dall’Amministrazione Comunale”.

“Un percorso faticoso ma ricco di soddisfazioni – l’esordio dell’intervento del vice Sindaco e assessore alla cultura ed al turismo Francesco Trasatti – con questo cartellone abbiamo onorato un accordo con la Rete Lirica regionale, abbiamo anche dovuto far fronte alla nuova normativa ministeriale che prevede nella progettazione triennale lo spettacolo proposto in doppia recita, criterio con cui beneficiare anche dei contributi. Il fatto che Fermo sarà centro di produzione della lirica con il Barbiere che debutterà nell’allestimento che verrà portato in città, l’anteprima con prelazione per le scuole elementari, medie e superiori dell’intera provincia, i bandi per le maschere ed il bar, sono la diretta espressione di una progettualità che abbiamo voluto intorno al teatro, agli spettacoli ed alla cultura e che va a beneficio del territorio e dell’indotto”.

“Nella serata di gala del 31 ottobre – ha aggiunto il vice sindaco – verrà proiettato anche un video che ricorderà Mario Del Monaco interpretare nel 1965 Cavalleria Rusticana a Fermo”.

“Nonostante quanto le Fondazioni dovranno subire, siamo riusciti a confermare anche per questa stagione il sostegno alle programmazioni del Teatro dell’Aquila – ha affermato Alberto Palma, Presidente della Fondazione Carifermo, rappresentando nella presentazione anche la Carifermo spa ed il Presidente Grilli. Il teatro è una carta da visita non solo per la Città di Fermo, quindi Fondazione e Carifermo banca hanno convintamente scelto di essere vicini alle proposte culturali che esso ospiterà”.

“La missione della Camera di Commercio di Fermo è il sostegno al territorio ed alle sue risorse – ha ricordato Primo Tacchetti, componente di Giunta della Camera di Commercio di Fermo. Le stagioni del teatro dell’Aquila meritano di essere sostenute anche perché vanno a beneficio dei giovani e degli studenti, cui sempre più vanno indirizzati messaggi culturali”.

“Abbiamo apprezzato in pochi giorni lo sforzo del Comune di Fermo non solo nell’onorare l’accordo sulla rete lirica regionale – ha dichiarato Carlo Maria Pesaresi, Presidente del Consorzio Marche Spettacolo che coordina la Rete Lirica delle Marche - ma anche per promuovere e realizzare la stagione. Questo è un esempio di come si può fare rete e di come un sistema può funzionare, contribuendo anche ad abbattere i costi del 30%”.

“La lirica vedrà un movimento di circa 150 persone per ogni spettacolo, il cantiere di una comunità che vive e fa vivere la città – ha aggiunto Fabio Tiberi, Direttore Artistico della Form (Fondazione Orchestra Regionale delle Marche)”.

Partita dal 1 ottobre, inoltre, la campagna abbonamenti sia per la stagione d’opera che per la prosa: dal 1 al 10 ottobre rinnovo per i vecchi abbonati, dal 12 al 17 ottobre i nuovi abbonamenti, dal 19 ottobre inizia la vendita dei biglietti.

Letture:3930
Data pubblicazione : 02/10/2015 09:45
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
6 commenti presenti
  • x chi la finanzia

    03-10-2015 11:52 - #6
    anche a me non importa nulla della Fermana calcio ma debbo assistere da sempre a finanziamenti a pioggia verso il calcio, ed ora ritrovarmi addirittura un sindaco eletto con i voti della fermata che da assessore allo sport erogò diverse decine di migliaia di euro per piantumare il Recchioni in estate per poi vedersi essiccato il prato nuovamente.
  • eccoli i soliti critici

    02-10-2015 18:51 - #5
    ecco i soliti discorsi senza senso... "quanto costa?" "chi finanzia?"... Perché, lo stadio quant'è costato, chi lo ha finanziato? Ma piantatela, Teatro e Conservatorio sono delle risorse della città, oltre che istituzioni di cui andare fieri. La cultura è un investimento cari signori.
  • quanno ce arriva è tutti uguali

    02-10-2015 18:04 - #4
    quanno ce mette il didietro sulla poltrona è tutti uguali, quanno stà fori abbaia, quanno entra fa le stesse robbbbbbbbbeeeeeeeeeee. Calcinaro=Brambatti=Di RUscio, semplice.
  • mendicante

    02-10-2015 15:31 - #3
    Fresca! Roba forte! Grandi titoli!
  • chi la finanzia

    02-10-2015 14:15 - #2
    Chi la finanzia? Risposta semplice: tu, tua madre e tuo padre, tua zia e tuo zio, e i tuoi figli e e nipoti. Anche se non ve ne frega niente,
  • quanto costa ? e chi finanzia?

    02-10-2015 11:37 - #1
    La domanda è molto semplice, quanto costa la lirica e chi finanzia, le stesse cose e conseguenti polemiche fatte un anno orsono dall'attuale sindaco Calcinaro al programma delle Brambatti. Aspetto risposte.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications