Attualità
Fermo. Nasce il gruppo giovanile-studentesco "Giovani Tricolore". Sabato la presentazione al San Carlo

Sabato 3 ottobre alle ore 16.30 il nuovo gruppo giovanile-studentesco “Giovani Tricolore” dà appuntamento alla gioventù del territorio al Ricreatorio San Carlo di Fermo, per presentare il progetto del neonato movimento. Seguirà un aperitivo gratuito. “Giovani Tricolore” è un gruppo apartitico nato con lo scopo di valorizzare tra i giovani e tra la cittadinanza l’identità nazionale e il senso di appartenenza all’Italia, di realizzare iniziative di solidarietà sociale, sindacalismo studentesco, promozione del territorio e dell’ambiente, crescita culturale e ricerca etica.

Fermo. Nasce il  gruppo giovanile-studentesco

"Punto centrale del pensiero del movimento - spiegano i promotori del gruppo -  è il Bene Comune e l’impegno di ciascuno a favore della comunità, oggi sempre più soffocata dalle catene dell’individualismo e del consumismo. Il gruppo si propone dunque come un punto di riferimento per i giovani del territorio, fuori da retrivi schemi ideologici e ancorato a saldi principi: giustizia, solidarietà sociale, libertà, famiglia, onestà, dedizione al lavoro, sovranità popolare, per elencarne solo alcuni".
Altro punto cardine del pensiero dei Giovani Tricolore è: "Il diritto degli studenti sia a edifici scolastici più sicuri sia a una scuola che offra loro più opportunità e tenga conto delle loro esigenze e richieste. Inoltre secondo i fondatori del gruppo la cultura e l’ambiente devono essere valorizzate e difese, in quanto sono le ricchezze più preziose del nostro Paese.
L’impegno concreto dei “Giovani Tricolore” si realizzerà attraverso vari canali: innanzitutto l’organizzazione di conferenze storiche e culturali per la riscoperta della nostra identità o per l’approfondimento di temi d’attualità, ma anche iniziative di solidarietà sociale e attività di promozione della cultura e del territorio locale e nazionale." Tutto sempre tenendo a mente i principi espressi nel manifesto del gruppo (consultabile all’indirizzo giovanitricolore.wordpress.com), che si possono riassumere nelle seguenti righe:
“La parola patria può sembrare retorica ed estranea in una società in cui la massima aspirazione per molti dei nostri coetanei è una serata di sballo o un cellulare di ultima generazione, una società in cui il consumo ha schiavizzato le menti dei popoli piegandole a una logica individualista, materialista ed edonista. Ma la Storia ci insegna che un popolo senza identità è un popolo senza futuro. Il senso di appartenenza e i valori assumono allora un’importanza fondamentale e ci permettono di acquisire la consapevolezza delle nostre radici, in modo da impedire alla globalizzazione selvaggia di trascinarci in una deprimente uniformità. Non intendiamo l’identità nazionale in senso egoistico, perché solo se abbiamo piena coscienza di chi siamo noi, possiamo conoscere a fondo anche gli altri popoli, valorizzando le differenze di tutte le nazioni, come una ricchezza che può permettere proficue relazioni culturali.”

Letture:3297
Data pubblicazione : 02/10/2015 10:51
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
4 commenti presenti
  • Cristina Donati

    05-10-2015 06:26 - #4
    Iniziate subito con la solidarietà. Tutti sabato prossimo a giocare a biliardino, tre euro a persona a scopo benefico. Iscrivetevi...alla segreteria del San Carlo entro giovedì!
  • Morese

    04-10-2015 23:46 - #3
    Io, che di Fratelli d'Italia me ne intendo, non conosco questo gruppo al quale auguro buon lavoro. Non sono in alcun modo vicini alla nostra politica e così deve essere in quanto gruppo studentesco. Lasciateli in pace perchè tutti hanno il diritto di associarsi liberamente, cosa che direi anche se avessero le magliette con stampato Mao. La politica fa la politica i gruppi studenteschi fanno i gruppi studenteschi. Non mi troverete mai ad elemosinare voti da questi giovani, sarebbe un fallimento per entrambi. Ripeto lasciateli liberi di esprimersi.
  • Alessandro Boneti, presidente del gruppo

    03-10-2015 20:41 - #2
    Commentatore #1, come si permette lei nascondendosi dietro l'anonimato di lanciare false accuse su un gruppo che non conosce? Il gruppo è totalmente apartitico, ossia non dipende né è legato in alcun modo a partiti politici. Piuttosto dia una riletta alla Costituzione, che all'articolo 52 afferma: "la difesa della Patria è sacro dovere del cittadino". L'amore per l'Italia e il senso di appartenenza valgono o almeno dovrebbero valere da destra a sinistra, anzi vanno oltre la destra e la sinistra. Noi siamo autonomi, anche se può sembrare strano o dare fastidio. Non abbiamo alcuna intenzione di fare campagna elettorale per questo o quel partito, perché non è questo lo scopo della nostra associazione, che agisce direttamente sul territorio e all'interno della comunità. La salutiamo e la invitiamo ad assistere a un nostro incontro in futuro per informarsi meglio.
  • A PENSAR MALE....

    02-10-2015 21:55 - #1
    Associazione culturale apartitica, apolitica, aperta alla collaborazione di tutti e con tutti....... ed in campagna elettorale impegnata a fianco di Fratelli d' Italia e - previo accordo vincolante preventivo su spartimenti futuri ed incarichi da ricoprire - con Forza Italia.... magari pure con Migio Re. Li conosciamo già questi bei discorsi....
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications