Attualità
Fermo. Simone Riccioni dà lezioni di vita ai ragazzi. Sabato scorso l’incontro con quelli di San Girolamo

Come essere famosi e allo stesso tempo mantenere i veri valori morali e cristiani. L’attore Simone Riccioni, lo stesso che la scorsa estate ha girato un film tra Porto San Giorgio e Amandola, ha parlato di questo lo scorso sabato ai bambini, ragazzi e giovani della parrocchia di San Girolamo di Fermo.

Fermo. Simone Riccioni dà lezioni di vita ai ragazzi. Sabato scorso l’incontro con quelli di San Girolamo

L’incontro è stato fermamente voluto dal parroco, don Salvatore Sica, per l’avvio delle attività pastorali. “Simone è fiero di essere cristiano – sono state le parole del sacerdote – continua ad esserlo nonostante il successo”. Dopo un breve video in cui venivano mostrati spezzoni dei lavori girati da Riccioni, l’attore è entrato in chiesa, dove si svolgeva l’incontro. Ci sa fare con i bambini, i ragazzi ed i giovani, li sa coinvolgere e questo è positivo. La sua partecipazione, sabato pomeriggio, nella chiesa di San Girolamo, si inserisce in un progetto che sta portando avanti in tutta Italia. “Dopo la mia intervista alla rivista Vanity Fair – parole di Riccioni – in cui dichiaravo di aspettare il matrimonio per avere un rapporto, mi hanno chiesto di scrivere un libro sulla mia vita. L’ho fatto, ho consegnato la bozza ma l’editore (uno famoso n.d.r.) me l’ha stravolto. Non raccontava più di me”. Da li è venuto fuori Eccomi, il volume che ha deciso di auto-pubblicare; un libro, che descrivesse la sua esperienza di vita, quella vera, quella iniziata da bambino in Africa. Una storia che ha appassionato tutti i presenti, dai più piccoli di prima elementare ai più grandi, della prima superiore, genitori e catechisti compresi. Una storia fatta di amicizie, nate in Ruanda dove i genitori erano missionari; una storia fatta di sofferenze per la perdita di un amico e di un parente molto cari a Simone; una storia fatta di secondi posti ai provini, perché “se non ti abbassi a fare certe cose e non conosci vieni scartato”. Questo e molti altri dettagli ha raccontato Simone Riccioni ai ragazzi di San Girolamo; ha fatto loro capire, anche raccontando il suo rifiuto di andare all’isola dei famosi, che si può avere successo mantenendo i propri valori. E continuando anche ad amare le persone care, come suo nonno, che si è scusato a 92 anni con sua moglie, di due anni più giovane, per aver comperato delle arance troppo rosse.

“Tu sei cristiano e sei felice” ha commentato alla fine don Salvatore rivolgendosi all’attore, “tu non ti limiti a lavorare, tu ci metti dentro la tua passione”. Quella stessa passione e quella stessa felicità che si potevano vedere negli occhi di Simone Riccioni; un sorriso sincero sulle labbra che l’attore sicuramente ha avuto ed avrà anche nei tanti incontri in giro per l’Italia. Come quello di sabato, uno dei molti che già gli ha fatto incontrare 50 mila persone, giovane più giovane meno. La speranza delle catechiste, di don Salvatore e dell’attore stesso è che Simone Riccioni abbia lasciato nei giovani qualcosa di più di una semplice foto con autografo, o della sua dedica sul libro. 

Letture:3255
Data pubblicazione : 06/10/2015 09:16
Scritto da : Chiara Morini
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications