Attualità
Ha detto no alla regole della criminalità organizzata e alle pressioni politiche mettendo in pericolo la sua vita. Pino Masciari racconterà la sua storia, in diretta, al Sabato del Fermano

Una puntata dedicata alla legalità quella di sabato prossimo, 7 novembre, della trasmissione di Radio Fermo Uno “Il sabato del Fermano” . Ospite telefonico sarà Pino Masciari, imprenditore edile calabrese, sottoposto dal 18 ottobre 1997, assieme alla moglie e ai due figli, ad un programma speciale di protezione per aver denunciato la ’ndrangheta - la criminalità organizzata calabrese e le sue collusioni politiche. Masciari che ha preso parte anche alla manifestazione delle 'agende rosse'. Molto ha fatto discutere la decisione di revoca della sua scorta. Ad intervistarlo, in diretta, a partire della 12.05, il direttore Paolo Paoletti, con ospiti in studio l'avvocato di Masciari, Roberto Catani, l'avvocato Marzia Marchionni, la partecipazione della giornalista Sandra Amurri.

Ha detto no alla regole della criminalità organizzata e alle pressioni politiche mettendo in pericolo la sua vita. Pino Masciari racconterà la sua storia, in diretta, al Sabato del Fermano

Pino Masciari, rappresenta un modello per le future generazioni in una provincia, come quella di Fermo, che ha fatto dei valori di legalità e lotta alla corruzione un punto di riferimento grazie anche a realtà come il Tavolo della Legalità. Pino Masciari intraprese l'attività lavorativa nell'impresa edile del padre rilevandola, nel 1988 alla morte di quest'ultimo. I suoi problemi iniziarono il giorno in cui decise di non sottostare ulteriormente alle pressioni mafiose dei politici e al racket della 'ndrangheta. La criminalità organizzata, insieme a personaggi di spicco del mondo politico ed istituzionale, cominciò a intralciare le sue imprese di costruzioni edili bloccandone le attività, rallentando le pratiche nella pubblica amministrazione dove era infiltrata e intralciando i rapporti con le banche con cui egli operava. Una delle due imprese in suo possesso, la "Masciari Costruzioni", operava nel campo degli appalti pubblici, case popolari, impianti sportivi, scuole, strade, restauri di centri storici, ecc. L'altra impresa, ereditata da suo padre, in cui Masciari svolgeva il ruolo di amministratore, si occupava del settore privato, quindi costruzione di abitazioni civile destinate alla vendita. Fu suo padre per primo a rivolgersi alle Forze dell'Ordine per riferire le pressioni e le estorsioni che la 'ndrangheta esercitava sulle loro imprese e, di conseguenza, del pericolo a cui era sottoposta la famiglia Masciari. Tuttavia le risposte furono un invito a prestare attenzione prima di esporsi troppo, poiché la denuncia comporta un rischio per la vita.

Pino Masciari non si è fermato di fronte a questo rischio ed ha continuato a diffondere il messaggio di legalità. Di questo, della sua vita sotto scorta, della revoca di quest'ultima, e di molto altro parlerà sabato mattina in diretta a Radio Fermo Uno e via streaming nel sito www.informazione.tv

Letture:2027
Data pubblicazione : 04/11/2015 15:33
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications