Attualità
Mercoledì l'ultimo saluto a Mario Dondero. Il cordoglio della Città di Fermo. Il sindaco Calcinaro: “Un poeta dell’immagine e della memoria”. Trasatti: “ Solo i grandi sanno essere umili”

“La Città di Fermo piange un suo illustre concittadino, che qui aveva scelto di vivere ma che era comunque cittadino del mondo. Un artista, che ho avuto la fortuna di conoscere quand’ero adolescente, un uomo che ha saputo rendere alta la cultura con la forza delle sue immagini, che ha saputo raccontare eventi ed avvenimenti, che ha saputo immortalare la storia. Una grande perdita umana e culturale". E’ quanto ha dichiarato il Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro nell’esprimere il cordoglio della città alla notizia della morte del grande giornalista fotoreporter Mario Dondero, avvenuta nella serata di ieri domenica 13 dicembre. Mercoledì alle 9 sarà aperta la camera ardente, nella Sala dei Ritratti di Palazzo dei Priori, dove alle 14.30 si svolgerà il rito funebre laico. Le foto di Dondero potrebbero essere proiettate sul palazzo dei comune in Piazza del Popolo come omaggio.

Mercoledì l'ultimo saluto a Mario Dondero. Il cordoglio della Città di Fermo. Il sindaco Calcinaro:  “Un poeta dell’immagine e della memoria”. Trasatti: “ Solo i grandi sanno essere umili”

"Nell’epoca attuale – ha proseguito il Sindaco - le immagini scivolano via come gocce d’acqua, le immagini di Dondero sono state, invece, gocce di una straordinaria forza che hanno scavato la roccia della memoria, che hanno lasciato un segno indelebile. Un poeta dell’immagine, un cronista che ha fatto e farà scuola, a cui vogliamo esprimere la nostra immensa gratitudine e di cui sentiremo forte la mancanza, anche se avremo con noi le pennellate che le sue istantanee hanno lasciato nella “tela” della vita di tutti noi”.

“Solo i grandi sanno essere umili e credo che Mario Dondero abbia racchiuso entrambe queste qualità – è quanto affermato dal vice sindaco e assessore alla cultura Francesco Trasatti – un genio del nostro tempo con cui era molto piacevole rapportarsi per la sensibilità, la profonda cultura, il grande spirito di osservazione che aveva impresso sulle sue foto, vere opere d’arte che il mondo ci invidia. Dondero ha lasciato in chi lo ha conosciuto la sua di immagine, prima delle tante che ha immortalato in giro per il mondo, quella di una persona semplice, sensibile, disponibile. Più di una volta mi sono trovato a rimanere incantato di fronte ai suoi racconti di vita e per questo non nascondo di aver avuto sempre nei suoi confronti quasi un timore reverenziale, un profondo senso di rispetto per quanto preziosa fosse la sua cultura, fatta di incontri ed esperienze. Un grande grazie per quanto ha fatto soprattutto per la nostra città ed il nostro territorio: i suoi scatti rimarranno indelebilmente nella nostra memoria”.

Mercoledì alle 9 sarà aperta la camera ardente, nella Sala dei Ritratti di Palazzo dei Priori, dove alle 14.30 si svolgerà il rito funebre laico.

 

Letture:2390
Data pubblicazione : 14/12/2015 15:46
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications