Attualità
Provincia di Fermo, o no? Il caso delle auto della Municipale. E anche sulle tessere sanitarie...

Maurizio Alberti sollecita nuovamente l'Assessore Torresi. Intanto da diversi lettori arrivano le proteste per la Carta regionale dei servizi

Provincia di Fermo, o no? Il caso delle auto della Municipale. E anche sulle tessere sanitarie...

Più volte in passato il nostro lettore Maurizio Alberti ci aveva segnalato casi riguardanti il perpetrarsi della dicitura AP invece che di FM, pur essendo il Fermano provincia da diversi anni.

Nella sua lettera Alberti torna a sollecitare l'Assessore Mauro Torresi sul caso delle auto della Polizia Municipale di Fermo. E intanto, dopo la pubblicazione della nota dell'Area Vasta 4 sulle nuove tessere sanitarie, in tanti evidenziano come anche in quel caso alla voce Provincia venga riportato AP.

 

“Siamo passati da Abramo Mori che, rischiando anche qualche sanzione, modificava la segnaletica stradale inserendo le scritte Fermo oppure FM - scrive Alberti - al più completo disinteresse ora che la Provincia di Fermo è una realtà, nel bene o nel male, con pari difficoltà di tutte le altre Province italiane.

 

In particolare mi riferisco ad alcune auto della Polizia Municipale di Fermo che recano ancora le indicazioni AP, oltre alle cornici reggi targa con la pubblicità di un concessionario d’auto non più in attività.

 

Già tre mesi or sono, in Piazza del Popolo, alla presenza di testimoni, con spirito collaborativo, avevo evidenziato ciò all’Assessore Torresi che, emulando i peggiori politici della nostra storia, aveva pienamente condiviso la mia osservazione ed assicurato il suo personale interessamento per questa vicenda che, seppur piccola, è indicativa della trascuratezza con la quale vengono gestite le questioni pubbliche.

 

Ed inoltre mi risulta che successivamente, lo stesso Torresi, alla presenza del Sindaco Calcinaro, è stato nuovamente sollecitato da un altro “fermano-doc” in tal senso; risultato nullo!

 

Egregio Assessore Torresi, anche se io non l’ho votata, lei è comunque l’Assessore del mio Comune, avrei preferito che avesse contraddetto la mia osservazione anziché promettere e non mantenere.

 

Dobbiamo attendere che le stesse auto vengano destinate alla rottamazione?

Se non è stato in grado di fare questa piccola cosa, sono legittimato a supporre che non riuscirà neppure alla realizzazione di cose ben più importanti, gradirei comunque poter essere smentito dai fatti.

 

Se questo è il comportamento dell’Ente Pubblico del capoluogo, perché meravigliarsi se gli automezzi di una nota azienda della zona, la cui titolare ha ricoperto anche ruoli istituzionali in Regione, in rappresentanza della nostra Provincia, ha ancora le scritte (AP)?

 

E poi, non possiamo lamentarci dell’impaginazione della guida telefonica “ELENCO SI!” in distribuzione in questi giorni: elenco unico Ascoli Piceno e Fermo con Ascoli in prima posizione e Fermo inserito in ordine alfabetico tra tutti i restanti comuni delle due province, come se i due capoluoghi di Provincia non avessero pari dignità tant’è che in copertina sono inserite due foto in ricordo di un personaggio ascolano, seppur rispettabilissimo ed amato anche nel fermano; non avrebbero dovuto inserire una foto ricordo di personaggi espressione dei due territori ?

 

Qualcuno potrà osservare che sono dettagli ma io ritengo che anche queste osservazioni vadano ad incidere sulla identità territoriale della nostra Provincia per la quale molti di noi si sono prodigati”.

Letture:2693
Data pubblicazione : 02/08/2016 16:30
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • lisa

    03-08-2016 11:19 - #3
    Francamente, mi sembrano questioni irrilevanti: a forza di fissarci sui particolari, ognuno su un particolare, si potrebbe perdere di vista il bene della città. Magari non si è d'accordo in tutto, con questa amministrazione, ma parlare di trascuratezza è assurdo, con quel che si danno da fare.
  • Luca

    03-08-2016 11:09 - #2
    Fondamentale la questione delle sigle sulle targhe. Io non le ho proprio. Non vorrei passare per "benaltrista", ma i problemi di Fermo e del Fermano sono altri, che non una campanilistica e anacronistica sigla su targhe di veicoli. Chi se ne preoccupa, evidentemente, ha molto tempo libero, beato lui. PS Ma gli elenchi telefonici ancora esistono? O meglio ancora li usa qualcuno?
  • Stefano

    03-08-2016 09:24 - #1
    per quanto riguarda la tessera sanitaria vorrei far notare che secondo quanto riportato dal testo della Gazzetta Ufficiale n. 251 del 25 ottobre 2004, va indicata "la provincia di nascita" e quindi, per la maggior parte di noi, è corretta la dicitura Fermo (AP)
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications