Attualità
Camera di Commercio. Di Battista presenta le dimissioni. La decisione del Consiglio.

Giunta e Consiglio camerale si sono riuniti oggi, 25 ottobre, dopo gli eventi che hanno visto coinvolto il presidente Di Battista, per decidere il destino della Presidenza della Camera di Commercio.

Camera di Commercio. Di Battista presenta le dimissioni. La decisione del Consiglio.
Graziano di Battista

Il presidente stesso ha posto nella disponibilità di entrambi gli organi le proprie dimissioni. Il Consiglio, dopo un breve dibattito ha proposto, visto il momento storico che sta attraversando l’Ente per l’imminente riforma camerale e quindi per la  prossima definizione del destino della Camera di Commercio di Fermo, al presidente di soprassedere per il momento alla richiesta che avrebbe attivato un processo che in un momento difficile come l’attuale avrebbe penalizzato l'ente stesso. Tuttavia cogliendo lo spirito del presidente il Consiglio ha proposto, di affidare la rappresentanza istituzionale al vice presidente Sandro Coltrinari, per consentire al presidente stesso di occuparsi con più attenzione alla vicenda personale (LEGGI L'ARTICOLO), pregandolo, allo stesso tempo, di non far mancare al vicepresidente e alla giunta, le sue competenze per tutto ciò che riguarda, l’immediato futuro dell’Ente, anche per la parte tecnico giuridica. La proposta, con suffragio unanime del Consiglio, è stata accettata dal presidente Di Battista che ha ringraziato per gli attestati di stima “e per il grande equilibrio che avete manifestato fin dalla nascita della nostra Camera di Commercio – ha detto ai consiglieri – e garantisco all’amico Coltrinari tutto sostegno possibile, riservandomi di decidere in futuro sulla questione”. Il vicepresidente ha accettato e  ha chiesto “sostegno al presidente Di Battista, alla Giunta e al Consiglio. Assumo questa responsabilità – ha aggiunto – con spirito di servizio. Mi metto a disposizione in un momento fondamentale per il futuro della nostra Camera di Commercio”, ha finito.

Letture:3297
Data pubblicazione : 25/10/2016 17:15
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
4 commenti presenti
  • Alessio

    27-10-2016 16:38 - #4
    E' davvero un teatrino, è vergognoso che non abbiano accettato le dimissioni. Come è possibile che ad una persona sia rinnovata la fiducia quando in odore di un reato così grave? Non credo sia una cosa dell'ultima settimana, magari è già da tempo che l'incrimonazione è partita o che i finanzieri hanno evidenziato una scorretta gestione....da tempo avrebbe dovuto dimettersi dunque. Ma se poi fosse comprovato il fatto reato sarebbe vomitevole aver avuto un presidente così per dire, ingrato verso chi da anni gli dava lavoro....
  • Paolo

    26-10-2016 19:10 - #3
    Siamo proprio in Italia.... ma chi è anzi chi sono questi signori che hanno respinto le dimissioni? Sperando che sia vero del gesto di Di Battista di dimettersi, il minimo che potesse fare, questa è l'ennesima storia all'italiana. Presidente della Camera di Commercio, ovvero il massimo rappresentante di tutte le aziende, imprenditori e artigiani che combina con la sua azienda?.......fa la furbata. Deve solamente allontanarsi il più possibile da quella carica e staccarsi da quella poltrona; poi cercare di tutelarsi e salvaguardarsi su quello che ha combinato; è arrivata l'ora di smettere a tagliare nastri di varie inaugurazioni. Bell'esempio come massimo rappresentante di lavoratori. Complimenti
  • Dimettersi mai.......

    26-10-2016 16:41 - #2
    Si apprende dalla stampa che il presidente ha presentato le dimissioni, che sono state respinte quindi Di Battista resta al suo posto... pero'... nelle occasioni pubbliche sarà sostituito dal suo vice per non dare spazio alle polemiche. E' così o si tratta di una barzelletta? Spero vivamente che Di Battista si dimetta, semplicemente per tutelare l'immagine della Camera di Commercio, di Unioncamere Marche e di tutti gli imprenditori affiliati. Se poi verrà scagionato di ogni accusa, ben venga: avrà dimostrato di essere un signore. Al momento, ha dimostrato solamente di essere con imbarazzo incollato alla poltrona, anzi, alle poltrone della CdC di Fermo e di Unioncamere.
  • claudio

    26-10-2016 09:00 - #1
    una storiaccia e il punto di partenza non è chiaro come spesso accade. per la redazione, noto una certa lentezza sia nel fornire notizie che nel pubblicare i commenti, forse un bella tazza di caffè amaro non farebbe male.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications