Attualità
Fusione Fermo-Porto San Giorgio, l'ex sindaco del capoluogo Emiliani: "Unificazione vantaggiosa solo per Porto San Giorgio, Fermo si trasformerebbe in Porto San Giorgio Alta"

Continuano a susseguirsi senza sosta le reazioni in merito all'idea di possibile fusione tra i Comuni di Porto San Giorgio e Fermo. Oggi è il turno di un'opinione di peso, quella dell'avvocato Fabrizio Emiliani, sindaco del capoluogo dal 1981 al 1986 (era proprio lui in carica quando, nel 1986, si votò il referendum consultivo per l'unificazione tra i due comuni, con il No che la spuntò di stretta misura) e dal 1991 al 1993, secondo il quale l'unificazione sarebbe vantaggiosa solo per Porto San Giorgio, mentre finirebbe per danneggiare fortemente Fermo.

Fusione Fermo-Porto San Giorgio, l'ex sindaco del capoluogo Emiliani:
L'ex sindaco di Fermo Fabrizio Emiliani

"L'enorme interesse suscitato dalla questione della fusione tra i due comuni di Porto San Giorgio e Fermo mi sollecita ad esprimere il mio pensiero senza intenti componentistici - si legge nella nota diffusa da Emiliani -. Sono un antico fermano ma anche il più antico turista stanziale di Porto San Giorgio (anche se non riconosciuto), perché dal 1936 ho passato con la famiglia tutti e tre i mesi estivi in appartamenti della città balneare.
Dico subito che sono decisamente contrario alla UNIFICAZIONE perché sarebbe gravemente dannosa per la città di Fermo e sarebbe invece molto vantaggiosa per la comunità sangiorgese.

Primo motivo: la comunità sangiorgese con la unificazione espanderebbe il proprio limitato territorio, cosa che ha sempre richiesto ed auspicato, inglobando ed annettendosi il Lido e Casabianca a Nord, ed il territorio di Marina Palmense a Sud, insieme con la perla di Torre di Palme. Il commercio sangiorgese, vivace ed aggressivo, si espanderebbe e ne trarrebbe enorme vantaggio.

Secondo motivo: la spiaggia attrezzata di Porto San Giorgio (4 km circa), con la unificazione a quella di Fermo, e in forza della antica, maturata e riconosciuta tradizione turistica sangiorgese, con la competenza, gli alberghi, la consuetudine e le attrezzature di Stazione Turistica-balneare, riuscirebbe ad inglobare nella propria orbita e nella unica individualità le due spiagge fermane a Nord e Sud, potendo vantare e pubblicizzare un unico complesso turistico-balneare di 12 km che le permetterebbe di fare concorrenza a Rimini, Riccione, Cattolica ecc. Nessuna visibilità avrebbe più "il complesso turistico balneare fermano".

Terzo motivo: con la unificazione dei due comuni le future elezioni amministrative comunali vedrebbero certamente in lizza una lista con un sindaco di unica ispirazione sangiorgese, che certamente prevarrebbe e otterrebbe la maggioranza contro le liste fermane. Infatti tutta la comunità sangiorgese voterebbe compatta la propria lista per il forte spirito civico che la contraddistingue, mentre la comunità fermana voterebbe come sempre divisa e articolata secondo gli orientamenti politici e territoriali diversi.
Porto San Giorgio è composta da un unico nucleo abitativo, Fermo è divisa in almeno sei nuclei: il Centro, Campiglione, Capodarco, Torrei di Palme, Lido e Marina Palmense ed è quindi facile comprendere la difficoltà di far esprimere un voto compatto ai cittadini fermani.

Quarto motivo: ottenuta la maggioranza e il Sindaco espressione della componente sangiorgese, il grande nucleo abitativo che si realizzerebbe sul mare sarebbe forte di oltre 30.000 abitanti e ridurrebbe il nucleo collinare ad una minoranza, che potrebbe contare soltanto sul Teatro dell'Aquila, sul Tribunale, sulle Cisterne Romane, sugli Uffici della Provincia, della Prefettura, dell'Agenzia del Territorio, sul carcere e neanche più sull'ospedale, spostato a Campiglione.
Anche alcune delle scuole oggi a Fermo si sposterebbero sulla Costa: il Liceo Classico e derivati, l'Istituto d'Arte e Geometri, che si riunirà al Liceo Artistico sangiorgese, e forse altre.
Firmum Picenum, il centro storico in collina forte di 2500 anni di storia, si trasformerebbe presto in "Porto San Giorgio Alta", con sempre minori attrattive e possibilità.
Ecco dimostrato il perché, contro la opinione di molti miopi fermani, sono decisamente contrario alla unificazione, che sancirebbe il declino della città di Fermo.

Ultima Maraviglia: non mi rendo conto perché i maggiorenti e la comunità sangiorgese non abbiano compreso e siano contrari ad un fatto che renderebbe Porto San Giorgio addirittura dominante in futuro sulla comunità fermana".

Letture:1865
Data pubblicazione : 11/01/2017 13:25
Scritto da : Fabrizio Emiliani
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Stefano Casturà

    13-01-2017 16:49 - #1
    beh, con il risptetto dovuto, dall'Avvocato mi sarei aspettato argomentazioni di profilo un po' più "elevato" che non motivi del tipo "se ci uniamo porto san giorgio diventa più forte e a noi rimangono le cisterne romane vuote". Se un territorio ha da guadagnarci da 12 chilometri di spiaggia(lungomare gestiti in modo omogeneo (adesso mi spiego perché non c'è il ponte sull'Ete) e da un territorio che in modo strutturato ed organizzato potrebbe presentare un'offerta turistica più adeguata ai nostri tempi, non capisco cosa ci sia di male. Magari chiamiamolo con un altro nome il nuovo comune chessò: Palma (la città-porto picena del 700 a.c. per il controllo del quale i Romani fecero di Fermo una loro colonia).
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications