Attualità
Fermo. L'attacco del Movimento 5 Stelle all'Asite: "I vertici della società pensano soprattutto a fare affari, l'amministrazione intervenga al più presto"

Si scalda l'atmosfera in vista del Consiglio comunale di Fermo in programma oggi pomeriggio alle 18:30.

Tra i punti all'ordine del giorno figura ancora una volta la questione dell'Asite e dei rifiuti speciali nella discarica di San Biagio. Sull'argomento il coordinatore del Movimento 5 Stelle del capoluogo, Stefano Fortuna, e i due consiglieri Marco Mochi e Mirko Temperini hanno sottoscritto una nota stampa con la quale denunciano la gestione prettamente affaristica della municipalizzata, invitando l'amministrazione a prendere provvedimenti.

Fermo. L'attacco del Movimento 5 Stelle all'Asite:

Nel consiglio comunale di oggi andrà in onda l'ennesima puntata riguardante l'Asite, l'azienda di servizi di cui il Comune di Fermo detiene il 100% della proprietà.
Ebbene, negli ultimi anni questa azienda è stata più volte al centro di “scandali” per una gestione esclusivamente affaristica, poco compatibile con la sua originaria funzione, e lontana dallo scopo per cui è stata costituita, quello di dare “servizi alla cittadinanza”.
Ci chiediamo, quindi, quale servizio sia l'aver sotterrato ogni anno nella discarica di S.Biagio 100.000 tonnellate di rifiuti provenienti da diverse parti d'Italia.
E l'aver forzato diverse disposizioni provinciali che prevedevano il limite di conferimento di rifiuti speciali al 25%? Come mai oggi finiscono in discarica il 55% di rifiuti speciali? Quale vantaggio avranno i cittadini nell'aver speso 3 milioni di euro per acquistare delle ipertecnologiche isole ecologiche che pesano i rifiuti? Questo investimento è stato inserito all'interno di una precisa pianificazione per sostituire l'attuale tassazione dei rifiuti che, invece, si basa ancora sui metri quadri delle abitazioni e degli esercizi commerciali?
E, infine, di quale servizio beneficeranno i cittadini con l'acquisto di un impianto per la produzione di metano dalla frazione organica dei rifiuti urbani? I cittadini sono disposti a sostenere una spesa di decine di milioni di euro che è stata avviata da questa società, quando è oramai consolidato che non si tratta più della migliore tecnologia possibile per i rilevanti problemi di smaltimento del biodigestato di risulta? Si ricorda, inoltre, che quest’ultimo è considerato dalla Comunità europea come un rifiuto speciale, per non parlare dell'inquinamento che si genera per rendere commerciabile il metano prodotto.
Ma la cosa che più fa male è vedere come i vertici di questa società siano impegnati a fare affari più che a dare servizi ai cittadini di Fermo. Infatti non è chiaro da dove proverranno le 35.000 tonnellate di frazione organica necessarie per implementare questo nuovo impianto, che altrimenti non può funzionare, tanto che nella conferenza di servizi del 2 settembre 2014 si dichiarava:“ non ci sono queste quantità, quindi se la provincia è d'accordo nella fase autorizzativa si potranno introdurre altri rifiuti/biomasse”.
Quanti altri consigli comunali si dovranno tenere perché il Sindaco prenda coscienza di questa deriva ed assuma gli opportuni provvedimenti ????

Letture:607
Data pubblicazione : 17/02/2017 15:33
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications