Attualità
Strada Lungotenna. Al via stamattina i lavori di ripristino post alluvione. VIDEO INTERVISTA ALL'ADDETTO AI LAVORI

Sono cominciati questa mattina i lavori sulla strada Lungotenna in seguito ai danni provocati dalle ultime alluvioni.

Strada Lungotenna. Al via stamattina i lavori di ripristino post alluvione. VIDEO INTERVISTA ALL'ADDETTO AI LAVORI

Si tratta di interventi di somma urgenza, che vengono assegnati a ditte che hanno caratteristiche tecniche e organizzative adeguate per l'esecuzione di questa tipologia di lavoro.

Saranno tre in totale i cantieri nell'area, ognuno dei quali appaltato ad una ditta diversa.

I lavori del primo cantiere, per un importo inferiore ai 40.000 euro, sono stati assegnati alla Steca SPA di Monte Urano e consistono nella posa di circa 350 metri cubi di scogli. Il cantiere è sotto la supervisione del dirigente della Provincia di Fermo per il settore viabilità, infrastrutture e urbanistica Ivano Pignoloni e del tecnico geometra Antonio Cameli.

 

 

 

Letture:3986
Data pubblicazione : 07/04/2017 11:11
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • Giggi

    12-04-2017 12:15 - #3
    Il lavoro non manchera' mai hai soliti amici di merenda,anzi amici di ''pesca'',per rimettere mano agli argini dei fiumi del Fermano,lavori rifatti scientificamente piu' volte negli stessi punti non fa' venire nessun dubbio? Che competenze hanno dimostrato negli anni i vari ingegneri che hanno progettato e gestito i lavori di questi 3 fiumi Ete Vivo,Ete Morto ed il Tenna? A quando un incontro pubblico di questi signori per raccontare gli strepitosi risultati ottenuti negli anni a suon di milioni di euro ?
  • Renzo

    10-04-2017 10:12 - #2
    Massi ciclopici? Li avete comprati da Polifermo? Tanto saranno scompaginati e portati via dalla prossima piena consistente e allora saremo da capo a 12. Altre frane, altre interruzioni della viabilità. Così come sempre è accaduto con il consolidamento spondale fondato sulle scogliere che la provincia chiama “di protezione” e invece non proteggono un bel niente. Si dirà, come sempre già detto in passato, che si tratta di interventi transitori (noi li definiamo invece interventi tampone “fai da te”) e che questi interventi saranno poi sostituiti da consolidamenti spondali più consistenti e risolutivi. Ma questa è una canzone che dura oramai da anni, e invece di interventi risolutivi non se ne vedono. Quello che si vede sono interventi a ripetizione che in alcuni punti sono stati già effettuati per la quarta volta (vedi Ete Vivo bivio Grottazzolina). Si dirà che ora non ci sono i soldi!!!!. Assolutamente vero. Ma che fine hanno fatto i Milioni e Milioni di Euro (ben 15 in totale) che la provincia ha speso a partire da dopo le alluvioni del 2011 per mettere in sicurezza Ete Vivo, Ete Morto e Tenna? Il vergognoso risultato è sotto gli occhi di tutti
  • ahahahahahahahahahahaha !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    07-04-2017 17:12 - #1
    adesso volete anche un grazie ahahahahahahahah, se Totò fosse ancora tra noi lo voterei volentieri, sicuramente sarebbe il più simpatico di tutti ahahahahahahaha, che roba ragazzi ahahahahahahahahaha.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications