Attualità
Storia e futuro delle strade nelle Marche in un corso di aggiornamento per docenti organizzato dal Fai Fermo

Si è svolta questa mattina presso i locali del Caffè Belli di Fermo la conferenza stampa di presentazione dell'incontro di formazione per dirigenti e docenti scolastici di ogni ordine e grado dal titolo "Storia e futuro delle strade delle Marche".

Storia e futuro delle strade nelle Marche in un corso di aggiornamento per docenti organizzato dal Fai Fermo
A sinistra Teresa Cecchi e a destra Patrizia Cirilli

L'incontro, che si terrà venerdì 21 dalle 15 alle 17 presso la Camera di Commercio di Fermo, è un corso di aggiornamento gratuito valido anche per le ore di formazione obbligatorie dei docenti.
“Il Fai centrale ci ha incaricato di mettere in piedi questo corso data l'operosità della nostra delegazione. Il Fai, infatti, crede molto nel rapporto con le scuole per la formazione delle generazioni future – spiega Patrizia Cirilli, capo delegazione del Fai Fermo -. L'argomento è stato lanciato dal Fai Centrale e la professoressa Teresa Cecchi lo ha adeguato alle Marche grazie anche all'aiuto di altri docenti. La certificazione di presenza è valida per le ore di formazione perché il Fai è un ente accreditato per questo ruolo presso il ministero”.
“Si tratta di un argomento molto interessante – è il parere della stessa professoressa Cecchi – perché quello dell'infrastruttura viaria è un tema poco esplorato ma che può essere sviluppato sotto tanti punti di vista”.
Ed è esattamente ciò che si propone di fare questo corso che, grazie alla preparazione specifica dei quattro relatori che interverranno, analizzerà il tema sotto i punti di vista storico-architettonico, chimico, antropologico ed ingegneristico.
L'approccio storico, quello più necessario per i docenti dell'area umanistica, si appoggerà ad una carrellata di fonti digitalizzate, dalle mappe romane a quelle postali dello Stato Pontificio, partendo dai popoli pre-romani (Piceni, Celti ecc.) per arrivare ai giorni nostri.

Ci sarà poi spazio per un focus su un modello smart di museo digitale, il Museo Flaminia di Cantiano (PU), che offrirà l'occasione per capire come sviluppare un progetto di valorizzazione del territorio basato sulla fruizione avanzata dei beni culturali attraverso documentazione digitale del patrimonio, guide smart ed applicazioni dedicate che alimentino un turismo evoluto anche mediante l'uso della realtà aumentata.

Si parlerà poi del mercato dei trasporti e della mobilità, quello che concepisce la strada non solo come semplice infrastruttura. L'attenzione si concentrerà allora su quelle imprese marchigiane che riescono a fare business in questo settore innovativo attraverso car sharing, droni e robottizzazione del trasporto.
Infine sarà la stessa professoressa Cecchi, docente di chimica dell'Iti Montani di Fermo e coordinatrice dell'evento, a portare l'attenzione dei presenti sul tema dell'inquinamento, distinguendo tra fonti inquinanti outdoor e indoor e spiegando come a volte l'aria nelle nostre case possa essere più pericolosa di quella fuori.
“Al termine dei lavori si concluderà con una parte attiva, studiata per coinvolgere il pubblico a fornire suggerimenti per migliorare il territorio sotto i vari punti di vista proposti dai relatori e a proporre spunti per la costruzione di un distretto cultuale evoluto in cui la gestione del patrimonio passi attraverso il mobile marketing” - spiega la stessa Cecchi.

Saranno quattro i relatori che interverranno nel corso dei lavori: oltre alla professoressa Cecchi prenderanno la parola Paolo Clini, docente dell'Università Politecnica delle Marche, Giacomo Recchioni, antropologo fermano laureatosi all'università di Bologna e Oronzo Mauro, storico della scienza e della tecnologia e docente presso la Business School del Sole24Ore “Economia e Management dei Beni Culturali”.

A disposizione dei partecipanti verrà messo anche un vasto repertorio di materiale bibliografico, con fonti digitalizzate originali offerte dai relatori.
E' possibile prenotarsi online al corso dal link http://faiscuola.fondoambiente.it/formazione-fai-in-presenza-e-on-line-per-docenti-e-dirigenti.asp, ma saranno accettate anche le iscrizioni last minute da formalizzare contestualmente alla propria presenza.

Letture:2154
Data pubblicazione : 18/04/2017 16:31
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications