Attualità
Porto San Giorgio. Carlo Del Vecchio sulla questione sicurezza: "Basta parole, servono i fatti. E' ora di dare una svolta a questa città"

A Porto San Giorgio continua a tenere banco la questione sicurezza, con le reazioni delle forze politiche impegnate in campagna elettorale che si susseguono una dopo l'altra.

Sull'argomento è ora intervenuto anche Carlo Del Vecchio, che ha diffuso il seguente comunicato stampa:

Porto San Giorgio. Carlo Del Vecchio sulla questione sicurezza:

"Basta parole, servono i fatti. E nessuno può dirmi che parlo per spot elettorali dal momento che da sempre, prima di chiunque altro, mi batto per la sicurezza in città - si legge nella nota -. La raffica di episodi criminosi subiti dalla città e dal suo tessuto commerciale impone di passare ai fatti, cosa che l'amministrazione a guida PD non ha saputo o forse non ha voluto fare. Servono azioni concrete e precise. Per questo motivo, visto che si parla tanto di collaborazione e sinergia con i Comuni limitrofi, propongo che, in vista anche dell'estate, si organizzi con Fermo un pattugliamento h24 della costa sangiorgese e fermana, ottimizzando le preziose risorse rappresentate dalle nostre Polizie municipali. Contestualmente propongo di interprellare la Protezione civile per pattugliamenti notturni con torce e telefoni cellulari, ovviamente sempre sotto la costante supervisione delle forze dell'ordine che fanno già tantissimo per il nostro Comune. A loro il compito di dirci come utilizzare al meglio le forze rappresentate dai cittadini che potrebbero volontariamente adoperarsi per fornire alla collettività un servizio essenziale. Sia chiaro, per i volontari nessun intervento diretto. Devono solo segnalare alle forze dell'ordine movimenti e persone sospette. Questo chiedono le forze dell'ordine: la collaborazione di noi cittadini per prevenire reati. Lo scenario è preoccupante, i commercianti sono sotto scacco, polizia e carabinieri sono impegnati h24 a vigilare e a contrastare furti e rapine. E l'amministrazione PD-Loira a cosa pensa? A installare i dossi rialzati sul lungomare. Questa si che è sicurezza, ma solo a casa loro. Rifanno l'asfalto per cercare di strappare qualche votarello e si dimenticano di fare la segnaletica orizzontale. Questa si che è sicurezza. Sono proprio fuori strada. E' ora di dare una svolta a questa città che deve rinascere. Ma per farlo i cittadini e i commercianti devono poter vivere e lavorare col sorriso sulle labbra e la tranquillità in testa. E noi siamo pronti. Perché noi, a differenza di chi amministra, ma ancora per poco, Porto San Giorgio, siamo dalla parte dei cittadini e viviamo i problemi della quotidianità. Non siamo rintanati nelle sedi di partito".

Letture:527
Data pubblicazione : 21/04/2017 09:39
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications