Attualità
Caos all'Arena Europa, Morese non ci sta: "Negare l'emergenza sicurezza è follia, stento a riconoscere la mia città"

“Ragazzi minorenni costretti a difendersi da nordafricani armati di crick e coltelli. Sembra il Far West ma è Porto San Giorgio, in un pomeriggio qualunque nella centralissima Arena Europa. Negare l’emergenza sicurezza è pura follia, che prima o poi ci porterà a conseguenze irrimediabili – è fermo sul punto il coordinatore sangiorgese di Fratelli d’Italia Emanuele Morese che, dopo aver segnalato pericoli per la sicurezza dei cittadini, chiede maggiori controlli per la città.

Caos all'Arena Europa, Morese non ci sta:

“L’emergenza sicurezza c’è e non è solo nella mente di chi denuncia il problema. Quando ho saputo della notizia ero incredulo – racconta Morese – stento a riconoscere la mia città. Siamo diventati un paese di perbenisti che tendono a giustificare ogni situazione critica pur di non affrontare le emergenze, anche se queste continuano a verificarsi con intensità maggiore. Se poi rileggiamo le parole di Don Vinicio di oggi, siamo alle comiche”.

“Porto San Giorgio ha paura. Una paura strisciante che ci attanaglia nelle azioni quotidiane, come uscire di notte o permettere a dei ragazzini di giocare a calcio su un campetto all’aperto. Non si può rimanere fermi al palo dopo questi avvenimenti e soprattutto non ci si può abituare a questo clima di incertezza”.

“Sveglia sindaco, la città ha bisogno di te! – incalza Morese – Il nostro territorio è completamente fuori controllo: gente di ogni etnia entra ed esce indisturbata da Porto San Giorgio passando per la stazione. Quando va bene occupando un edificio, ma quando va male i cittadini si trovano faccia a faccia, da soli, contro questi delinquenti. Nessun controllo e nessuna reazione – sentenzia Morese – sono il ricettacolo della fine”.

Letture:2136
Data pubblicazione : 11/05/2017 09:15
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications