Attualità
"Delitto dietro le quinte", il giallo della scrittrice sangiorgese Assouad e del maceratese Arpetti presentato ai microfoni di Radio Fermo Uno

Un uomo, una donna, due storie personali e due background molto diversi, ma la stessa grande passione per la scrittura, che li ha portati a superare con tenacia mille difficoltà anche quando le gratificazioni tardavano ad arrivare: Christina B. Assouad, statunitense di nascita ma ormai sangiorgese di adozione, e Jonathan Arpetti, nato a Castelraimondo ma residente a Macerata, dove vive con la moglie, hanno appena pubblicato il loro ultimo libro, “Delitto dietro le quinte”, edito da Fanucci per la collana “Nero italiano” e disponibile da qualche giorno nelle librerie di tutta Italia.

Jonathan Arsetti e Christina B. Assouad insieme a Jessica Tidei

Arpetti e la Assouad sono stati intervistati da Jessica Tidei su Radio Fermo Uno per parlare della loro storia e presentare la loro ultima fatica editoriale. Da diversi anni, infatti, i due si occupano di scrittura a più mani, avendo già pubblicato degli e-book per la collana “Youfeel” della Rizzoli.

“Delitto dietro le quinte” segna l'esordio nel cartaceo di una coppia che nel tempo ha affinato e perfezionato la tecnica della scrittura a più mani trovando un equilibrio vincente: “Se si scrive a quattro mani bisogna essere disposti a dei compromessi, occorre mettersi in gioco e aprirsi – spiega Arpetti – E' costruttivo scrivere insieme perché ci si confronta e si impara anche dall'altro, mentre chi scrive da solo tende a isolarsi e rischia di essere troppo autoreferenziale”.

“Non si rinuncia a niente a scrivere in due – puntualizza la Assouad – più che un compromesso è un confronto, io e Jonathan prima di crivere facciamo un brainstorming in cui ognuno porta un'idea che è destinata ad uscire modificata dopo momenti di discussione anche lunghi”.

Dopo aver percorso la strada delle storie di natura sentimentale declinate in maniera umoristica, Arpetti e la Assouad questa volta hanno virato sul giallo, da sempre un genere molto amato dallo scrittore maceratese. “Delitto dietro le quinte” è un romanzo ambientato a Macerata in cui il commissario Luca Bonaventura, titolare dell'indagine per la locale questura, e l'ispettore capo Francesca Gentilucci, milanese trasferitasi nelle Marche, indagano sull'improvvisa morte di Chiara Palmucci, studentessa e ballerina il cui cadavere viene ritrovato in un cassonetto della spazzatura a una settimana dalla rappresentazione del Nabucco, opera prima del Macerata Opera Festival, di cui avrebbe dovuto essere protagonista.

Accanto agli eventi che segnano lo svolgeimento della trama, il libro punta anche alla promozione di un territorio, quello marchigiano, spesso “segreto” e nascosto al grande pubblico, ma di cui poi ci si innamora facilmente. Da questo punto di vista particolarmente utile si è rivelato l'espediente di far leva su una figura, quella dell'ispettore capo Francesca Gentilucci, che, proveniendo come detto da fuori regione, finisce poi per appassionarsi anche lei alle Marche: è attraverso i suoi occhi che il lettore può guardare e scoprire la nostra regione in tutte le sue sfaccettature.

Ma perché proprio Macerata come teatro degli eventi? “E' la città in cui vivo con mia moglie e quella dove Christina ha studiato all'università – spiega Arpetti – un posto che quindi entrambi conosciamo bene e a cui siamo molto legati. Abbiamo cercato di descriverlo e di regalarlo anche a chi non lo conosce”.

“Abbiamo fatto molto leva sul paesaggio locale, da Piazza della Libertà allo Sferisterio fino agli scorci della campagna locale” - spiega la Assouad, mentre Arsetti anticipa che, qualora il libro avesse successo, l'idea è quella di pubblicare un secondo episodio ambientato stavolta a Recanati sempre con l'intento di valorizzare il nostro territorio”.

 

La copertina del libro 

Copertina_delitto_dietro_le_quinte

Letture:2828
Data pubblicazione : 27/06/2017 11:41
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications