Attualità
La Lunga notte del Saltarello conquista Fermo

La piazza gremita, lo stand della Pro Loco di Monte Giberto e le loro Fiorentine (tanto famose da scatenare liti), i locali pieni, tante luci e colori hanno avvolto gli spettatori, fermani e non, che si sono radunati per "La Lunga Notte del Saltarello".

La Lunga notte del Saltarello conquista Fermo

Manifestazione voluta e organizzata da Oberdan Cesanelli e da consigliere comunale Luigi Rocchi, insieme all'associazione Lagrù, che ,per il secondo anno, ha dato i suoi buoni frutti, sulla scia di quello che era il Festival del Folklore del Fermano. 

 

Insieme alle bravure nostrane, però, la rassegna musicale ha voluto toccare anche note internazionali, come ha sottolineato lo stesso Oberdan, dando un’impronta intercontinentale e ospitando ospiti del calibro del Pablo Corradini Quartet, band del cantante e musicista fermano-argentino Pablo Corradini e il maestro affermato a livello mondiale Roberto Lucanero, già presente lo scorso anno.

 

19866992_10211627462516236_1591485325_o

 

Ad aprire la serata ci ha pensato la Girolaband, tutta fermana, mentre Li Matti de Montecò, tanto celebri ormai da presentarsi da soli, hanno allietato tutto l’arco della manifestazione, facendo ridere e ballare il pubblico con i loro pezzi più famosi, il tipico saltarello marchigiano, ma anche recitando scenette e brani del teatro dialettale nostrano e cantando poesie accompagnati dalla musica.

 

19885724_10211627459836169_250304629_o

 

Una musica davvero diversa dal solito è stata quella della band di Pablo Corradini, composta da musicisti, tutti bravissimi, all’altezza di ogni situazione.

Per la serata hanno studiato un repertorio fatto appositamente, riadattando i testi e le musiche del saltarello marchigiano alle loro esperienze compositive: ecco allora che abbiamo una Cirinella, noto personaggio del folklore locale, in chiave caraibica, uno stornello cantato a ritmi più lenti e melodici per poterne apprezzare il testo poetico che si cela spesso dietro quelli forsennati del ballo, e due saltarelli classici reinventati con il bandoneon - strumento tipico del tango argentino – sia in chiave jazz che a mo’ di tango.  

Un tang-salterello se si potesse coniare una parola per definirlo.

 

19850526_10211627462676240_1201775601_o 

A chiudere la serata il gruppo de Lu Trainanà, formato da giovani musicisti, anch’essi abilissimi con i loro strumenti. Non amano definirsi una band, ma una commistione di elementi diversi che vanno ascoltati sia separatamente che all’unisono, creando esperienze diverse che si armonizzano.

Lu Trainanà hanno suonato anche insieme all’amico e maestro Lucanero, improvvisando pezzi del repertorio classico, ma anche brani e musiche popolari molto rari e ricercati  della tradizione marchigiana. Sempre capitanati dalla voce del tolentinese Marco Meo.

 

Che dire di questa movimentata serata in piazza del Popolo?

Che si aspetta l’anno prossimo per replicare con la terza edizione! 

 

Letture:2342
Data pubblicazione : 10/07/2017 09:24
Scritto da : Ophelia Di Antonio
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications