Attualità
Porto San Giorgio. Nuovo impianto di carburante in porto e accesso videosorvegliato

Nuovo impianto di carburante e accesso con sbarra videosorvegliato: sono queste le principali novità che riguardano la struttura portuale di Porto San Giorgio. La Giunta comunale, in uno dei suoi primi atti, ha deliberato rilevanti adeguamenti tecnici e funzionali all’impianto di distribuzione con l’approvazione del progetto esecutivo.

Porto San Giorgio. Nuovo impianto di carburante in porto e accesso videosorvegliato

Nel progetto, il nuovo manufatto manterrà le caratteristiche del precedente. Sarà realizzato in cemento armato prefabbricato che, oltre a proteggere le apparecchiature, servirà anche da temporaneo riparo per l’operatore.
“Con l’atto d’inizio luglio – spiega il sindaco Nicola Loira, detentore della delega alla Pesca – si chiude l’iter burocratico che mette nella condizione la società vincitrice del bando di avviare il servizio di erogazione. Gli operatori della marineria avranno di nuovo a disposizione un servizio di assoluta utilità richiesto da tanto tempo”.


La realizzazione del nuovo impianto non è l’unica novità che riguarda il porto. Il Comune è al lavoro per la collocazione di una sbarra d’accesso all’area e di un impianto di videosorveglianza. La zona portuale in concessione è sprovvista di sistemi di interdizione all’accesso di persone non facenti parte degli operatori della pesca. Ciò ha favorito che la stessa diventasse, nel tempo, luogo di abbandono abusivo di rifiuti, in particolare nelle ore notturne.


L’accesso incontrollato di veicoli non autorizzati, peraltro, ha comportato un notevole pregiudizio alle normali operazioni commerciali degli operatori della pesca e un pericolo per la sicurezza degli stessi automobilisti.
Il presidente della cooperativa Co.Vo.Pi., in considerazione di quanto sopra evidenziato, ha rappresentato all’Amministrazione comunale l’opportunità di installare all’ingresso del porto peschereccio, in prossimità del varco del parcheggio, una sbarra interdittiva dell’accesso con selezione degli autorizzati attraverso la consegna di schede magnetiche, il tutto inserito in un contesto di videosorveglianza ambientale, collegato tramite ponte radio al sistema di videocontrollo comunale.

Letture:1586
Data pubblicazione : 10/07/2017 10:08
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications