Attualità
Parcheggi dell'Area Vallesi: Stefano Paci del gruppo "Il Centro" e Saverio Sbrolla del gruppo "Io non mi Fermo" rispondono all'attacco di Zacheo

Riportiamo, in forma integrale, il comunicato inviatoci in redazione da Stefano Paci, consigliere comunale per il gruppo "Il Centro" e Presidente prima commissione, insieme a Saverio Sbrolla, segretario del gruppo "Non mi Fermo" , che hanno deciso di rispondere a Pasquale Zacheo in merito alla questione relativa i parcheggi dell'Area Vallesi. 

Parcheggi dell'Area Vallesi: Stefano Paci del gruppo

"Avevamo deciso, dopo due anni di insulti, insinuazioni e tonfi, di non rispondere più al consigliere Zacheo, ma l’occasione ultima è troppo ghiotta per lasciar correre. Ora, dopo aver cercato di bloccare l’assunzione dei Vigili Urbani stagionali, magari per paralizzare varie attività di controllo per poi lamentarsi dei disservizi, il consigliere Zacheo cerca di far polemica su un’altra azione meritoria di questa amministrazione, quella del recupero, a costo zero, di un’area oggi degradata e, da anni, portatrice di problematiche di degrado: i parcheggi dell’area Vallesi.

 

Oggi quell’area risulta oltre che degradata, anche non sorvegliata, senza rendimento alcuno per il pubblico e insicura. L’operazione approvata dal Comune, ribadiamo a costo zero per lo stesso, con il Fondo concessionario porta invece: al recupero del pieno godimento del pubblico (in questo caso da Asite) dell’area, ad un diretto ricavo da parte della municipalizzata per i prossimi decenni, al dovuto minimo investimento per rendere l’area sicura, regolamentata, video sorvegliata in modo da eliminare il degrado attuale. Il tutto eliminando un vecchio debito di Asite senza esborso alcuno della società a terzi privati e con il solo investimento pubblico per il recupero dell’area.

 

Tale esborso sarebbe stato comunque dovuto alla comunità fermana da chi, come l’Asite e l’amministrazione ha tra i suoi compiti quello del miglioramento della nostra Città ed inoltre sarebbe stato dovuto anche nel caso di diretta riconducibilità al pubblico sbandierata dal consigliere Zacheo.

 

A questo punto ci sembra logica conseguenza da parte del consigliere chiedere conto alle precedenti amministrazioni le quali hanno sempre pagato o, comunque, individuato un canone sub concessione dal pubblico al privato. Cosa questa, invece, mai occorsa a questa amministrazione, poiché intestataria di sub concessioni.

 

Insomma, questa è un’ulteriore dimostrazione che di fronte all’ennesimo problema che si va sciogliendo per questa Città, il disagio del consigliere Zacheo è forte, e allora tenta con la solita arma a lui ben nota, quella dell’insulto e dell’insinuazione, di stravolgere dati oggettivi, numeri e parole. In chiusura la chicca: oltre un anno fa fu proprio lo stesso consigliere Zacheo a lamentare il degrado dell’area … forse è anche questo il motivo per cui oggi lo stesso prova amarezza nel vedere un problema in via di risoluzione."

 

 

Letture:662
Data pubblicazione : 16/07/2017 14:34
Scritto da : Stefano Paci, gruppo "Il Centro"; Savero Sbrolla, gruppo "Non mi Fermo"
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • Lauro

    17-07-2017 14:41 - #3
    Il comunicato e' scritto da un Alfabeta ma e' chiara solo una cosa: che i Fermani ha preso una grossa....
  • ANNUNCIO

    17-07-2017 11:37 - #2
    Si attende con ansia il ritrovamento di cadaveri in avanzato stato di decomposizione all' interno del su indicato immobile. Pregasi provvedere con urgenza
  • Marisa Apostoli

    16-07-2017 16:40 - #1
    Oddio non è che il comunicato di Paci e Sbrolla sia chiarissimo, anzi a dire il vero non ci si capisce nulla. Sarebbe il caso di fare chiarezza ! In precedenza, Giunta di destra, l'Asite aveva fatto un accordo con la ditta proprietaria dell'immobile per la gestione dei parcheggi, pagando un prezzo esorbitante, si dice oltre 100.000 euro ! Giunta Bramabatti, quel contratto lo ha modificato e ridotto di molto. Si dice 30/35 mila euro annui. Ora Zacheo, Paci e Sbrolla, ci dicono che dobbiamo, (noi cittadini), pagare un vecchio debito e la ristrutturazione dell'immobile che è fatiscente ! Paci e Sbrolla dicono a costo zero perché i soldi per ristrutturare chi li paga ? Seconda questione e forse più importante. L'area Vallesi è stato ed è il problema di questa città. I danni del tutto evidenti causati da tale scelte chi li paga? Non sarebbe ora di chiedere conto a chi ha voluto fortemente una scelta così sciaugurata ? La struttura ha avuto un invecchiamento strutturale precoce non sarebbe il caso di fare verifiche sulla sua eventuale tenuta invece di spendere ulteriori soldi ? Qui non è che stiamo affrontando i problemi per risolverli ma li risolviamo secondo logiche che con il pubblico interesse non hanno nulla a che vedere. E' questa l'impressione ! E poi quando scrivete i comunicati stampa almeno che siano comprensibili !
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications