Attualità
Coldiretti Ascoli - Fermo: nel Piceno danni per 15 milioni di euro dovuti alla siccità

Ammonta a quindici milioni di euro il conto dei danni alle aziende agricole e agli allevamenti piceni causati sino ad oggi dalla siccità.

Coldiretti Ascoli - Fermo: nel Piceno danni per 15 milioni di euro dovuti alla siccità

E' uno degli spunti emersi dall'incontro organizzato dalla Coldiretti Ascoli - Fermo nell'ambito della 23esima Fiera del Santissimo Crocifisso, in collaborazione con il Servizio Politiche Agro Alimentari e il Servizio Veterinario della Regione Marche.

"Il caldo record e l'assenza di pioggia non hanno risparmiato nessuna delle eccellenze picene dall'olio al vino, dal formaggio alla frutta – ha spiegato Paolo Mazzoni, presidente della Coldiretti Ascoli Fermo -, con crolli di produzione fino al 50 per cento, mentre il sole ha letteralmente bruciato i pascoli, mettendo addirittura a rischio i finanziamenti comunitari per gli allevatori".

Al conto già salato potrebbero così aggiungersi altri 10 milioni di euro di fondi europei persi, secondo una stima Coldiretti. Da qui la necessità, ribadita dal professor Angelo Frascarelli dell'Università di Perugia, di un provvedimento di deroga. In questo modo sarebbe possibile dare ossigeno al sistema allevatoriale piceno e sostenerne lo sforzo per garantire la qualità delle produzioni.

Considerata la sempre maggiore richiesta di carne certificata con il 45% degli italiani che privilegia quella proveniente da allevamenti italiani, è importante in tale direzione l'etichetta d'origine per tutti gli alimenti, come ricordato da Sara Paraluppi, della Coldiretti nazionale, che c'è solo per alcuni prodotti. Un esempio positivo è rappresentato dal grande successo della carne di razza bovina marchigiana, sottolineato da Luca Panichi, presidente nazionale Anabic.

I lavori si sono aperti con Alessandro Visotti, direttore della Coldiretti Ascoli-Fermo, e con i saluti del presidente della Camera di Commercio, Gino Sabatini, che ha illustrato le opportunità messe a disposizione dal sistema camerale per le aziende agricole picene, mentre il dirigente del Servizio Politiche agroalimentari della Regione Marche, Lorenzo Bisogni, ha ricordato l'impegno per sostenere il rilancio dell'agricoltura dopo i danni da terremoto. Di sicurezza negli allevamenti hanno invece parlato Paolo Pierucci (dirigente Prevenzione Veterinaria e Sicurezza Alimentare Regione Marche), Giuseppe Iacchia, Direttore dell'Unità sanita animale dell'Asur di Fermo, Francesca Barchiesi dell'Istituto zooprofilattico, e Roberto Gatto, responsabile del Servizio zootecnia della Regione.

Letture:1539
Data pubblicazione : 01/09/2017 17:30
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications