Attualità
I dati ISTAT e IRES CGIL danno un quadro allarmante della disoccupazione nelle Marche: penalizzate le donne e si supera la media nazionale

Nelle Marche i dati raccolti nel secondo trimestre 2017 vedono una disoccupazione da record, per la prima volta sopra la media nazionale.  Le donne restano sempre le più penalizzate. Esattamente una controtendenza rispetto quanto annunciato a livello nazionale dai principali organi di informazione e dal Governo, secondo cui la disoccupazione sarebbe scesa dell'11,2%.

I dati ISTAT e IRES CGIL danno un quadro allarmante della disoccupazione nelle Marche: penalizzate le donne e si supera la media nazionale

Occupazione, si scende ancora. Nel secondo trimestre del 2017, nelle Marche l’occupazione continua a diminuire mentre crescono a dismisura i livelli di disoccupazione, tra l’altro in controtendenza al dato nazionale: è quanto emerge dai dati forniti dall’ISTAT ed elaborati dall’IRES CGIL Marche. 

Sono 75 mila le persone che cercano inutilmente lavoro: una cifra in salita  del 12,5% rispetto allo stesso periodo del 2016, soprattutto per il significativo numero di disoccupati che da inattivi decidono di tornare a ricercare attivamente un lavoro: 19 mila persone, di cui 11mila donne.

Gli inattivi, cioè i soggetti che non lavorano e non sono in cerca di un’occupazione sono nelle Marche 298mila, cioè quasi 9mila in più rispetto al 2016.
Le Marche sono la nona regione per maggior tasso di disoccupazione, dopo le otto regioni del sud e molto indietro rispetto alla media del centro Italia.

 

Giuseppe Santarelli, segretario regionale Cgil Marche:

"Dai dati forniti dall’Istat non è possibile analizzare la situazione nei territori colpiti dagli eventi sismici; quindi non sappiamo quanto possa pesare il sisma su questo scenario.

E’ certo  che questa regione non è fuori dalla crisi, anzi, i dati negativi iniziano ad avere un carattere ormai strutturale.

Nonostante ciò, non si è prodotta occupazione, anzi quella esistente ha assunto sempre più un carattere di precarietà".

Letture:338
Data pubblicazione : 13/09/2017 12:25
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications