Attualità
Micam, -4 al via, il Fermano si prepara. L'obiettivo? Fare sistema e promuovere un intero territorio

133 espositori della Provincia di Fermo (sui 213 complessivi provenienti dalla Regione Marche) si preparano a raggiungere Milano, dove nei prossimi giorni, dal 17 al 20 settembre, si terrà il Micam, che in quest'occasione coinciderà anche con la settimana della moda.

Micam, -4 al via, il Fermano si prepara. L'obiettivo? Fare sistema e promuovere un intero territorio

Si tratta naturalmente di un evento di assoluta rilevanza (“Lavoriamo tutto l'anno, ma il Micam è un appuntamento importantissimo”, ha sintetizzato a tal proposito Salina Ferretti, presidente dei calzaturieri di Confindustria Macerata e vice presidente di Assocalzaturifici), a cui gli operatori del nostro territorio quest'anno si affacciano con ottimismo, confortati dai dati macroeconomici che sembrano segnalare una seppur timida ripresa e vogliosi più che mai di fare squadra.

 

“E' necessario che tutti insieme si faccia sistema: un appunatemnto come il Micam per la nostra provincia ha un valore che travalica il mero aspetto commerciale – sottolinea il consiglire provinciale Stefano Pompozzi - gli oepratori esportano il nostro territorio e allora il nostro compito è quello di esserci in maniera forte”.

Ecco allora che, nota lo stesso Pompozzi, la politica e le istituzioni sono chiamate a svolgere la propria parte: “Quando si muove un tale numero di operatori c’è un intero sistema che viene rappresentato e un indotto del genere ha necessità e bisogno della presenza delle istituzioni e della politica. Quando in una realtà territoriale come la nostra esiste una tale preponderanza di un settore, c'è la necessità che questo si confonti con la politica, che a propria volta ha il dovere di dare delle soluzioni. Il calzaturiero è la colonna portante della nostra economia, coinvolge una fetta immensa di questa provincia”.

 

Un settore, quello calzaturiero, che ha senza dubbio subito il morso della crisi, perdendo negli anni molti dipendenti e aziende (nell'edizione del Micam di marzo 2012 gli espositori provenienti dal Fermano erano 220 e ancora lo scorso anno ben 96 aziende hanno chiuso i battenti) e che quindi si muove ancora con molta cautela all'interno di questo quadro economico in generale miglioramento, mantenendo però l'ambizione di occupare ancora il ruolo di leader che gli è tradizionalmente proprio: “Abbiamo un bel numero di aziende, il nostro distretto è il cuore di questa manifestaizone, il segno di un’imprenditoria vivace e leader nel territorio e nel mondo – afferma Graziano Di Battista, presidente della Camera di Commercio di Fermo -. Per essere sempre più leader in futuro bisogna però attualizzarsi. E’ importante che le nostre aziende promuovano delle iniziative in comune, ad esempio nel digitale, delle collaborazioni che aiutino tutti senza compromettere l'identità del singolo”.

 

Graziano_Di_Battista_Micam

 

Innovazione tecnologica e internazionalizzazione dei mercati: queste le direttrici da seguire per traghettare tutto il settore verso momenti più brillanti, oermettendogli di recuperare il ruolo che aveva negli anni d’oro. Ne è convinto il consigliere regionale Francesco Giacinti: “Il cuore dell'attività economica della nostra provincia è sempre stato il manifatturiero e nello specifico il calzaturiero – spiega -. E' importante saper partire dai momenti di difficoltà per gettare un ponte verso i traguardi che auspichiamo di raggiungere. Il Micam si colloca proprio in questa direzione, è un momento clou per l’apertura verso tutti i mercati del mondo”.

 

Francesco_Giacinti_micam

 

Quello che il nostro “sistema” vuole offrire alla ricca platea di buyers che affollerà il Micam non è però solo il prodotto calzaturiero in sé, che rappresenta nient'altro che la punta dell'iceberg di un sistema produttivo ricco di peculiarità. L'obiettivo, secondo la definizione coniata da Nazzareno Di Chiara, presidente dell'Azienda Speciale Fermo Promuove, “è quello di creare una finestra aperta sul nostro territorio, che non è solo calzature, ma anche cappello, enogastronomia, tipicità. Vogliamo presentare ai nostri buyers tutto ciò che abbiamo di bello, le nostre vetrine non saranno solo piene di calzature ma di tutte le nostre tipicità”.

 

Nazzareno_Di_Chiara_Micam

 

Il Micam rappresenterà inoltre l'occasione giusta per presentare un progetto che sta molto a cuore a Enrico Ciccola, presidente della sezione calzaturieri di Confidustria Fermo, quello degli stati generali della calzatura, che in concreto significa creare dei tavoli per “parlare di formazione, internazionalizzazione, credito, valore del made in italy, iniziative per inserire il marchio obbligatorio. Siamo ancora in una prima fase di un progetto che è comunque condiviso dagli altri calzaturieri italiani e che è partito dalle Marche: siamo noi a gestirlo in prima persona. L'obiettivo è espanderlo a livello nazionale ed europeo”.

Un progetto, spiega lo stesso Ciccola, che ha avuto fin da subito il sostegno economico della Camera di Commercio, di Assocalzaturifici e della Banca di Spoleto e che è partito già con diversi incontri, avvalendosi anche della collaborazione con l'Università Politecnica delle Marche e con la Luiss di Roma.

 

Enrico_Ciccola_Micam

 

Infine, una delle novità principali di questa edizione del Micam sarà l'attenzione al mondo dei social. In fiera saranno presenti blogger di successo come Justine Romano (lefunkymamas.com) e Camilla (zeldawasawriter.com), nonché alcuni Instagramers locali come Roberto Paglialunga e Danny Veroli, che porteranno il proprio contributo social al Micam e alle aziende del territorio.

 

 

 

 

 

Letture:242
Data pubblicazione : 13/09/2017 16:29
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications