Attualità
Fermo. Indetto il bando "Re-Start up". Promosso dall'ANMIL per sostenere i progetti imprenditoriali delle persone con disabilità. L'8 ottobre si festeggia la Giornata Nazionale Vittime di infortuni

Il 10 novembre 2017 è il termine ultimo per partecipare al bando 'Re-Start up', un progetto promosso da ANMIL e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, per sostenere l'imprenditorialità delle persone con disabilità per renderle protagoniste del cambiamento del proprio futuro lavorativo, facendone emergere le potenzialità attraverso la partecipazione ad un percorso formativo di consulenza imprenditoriale finalizzato alla creazione di impresa.

Fermo. Indetto il bando

“La reintegrazione sociale e lavorativa dei soggetti disabili – afferma Franco Bettoni, Presidente Nazionale ANMIL - non può più essere pensata, difatti, come un’attività di intervento confinata unicamente nel settore sociale, ma può e deve diventare un progetto collettivo mettendo al centro dell’attenzione l’individuo, le sue abilità e le relazioni indotte dalla qualità dei rapporti interpersonali e dal benessere psicofisico”.


Tutti gli infortunati sul lavoro, i tecnopatici, le vedove e gli orfani di caduti sul lavoro di età compresa fra i 18 e i 55 anni potranno pertanto prendere parte all’iniziativa, presentando la propria proposta di impresa.


Una commissione di esperti provvederà a selezionare, tra tutte quelle pervenute, le 60 richieste di adesione ritenute più interessanti e i partecipanti potranno intraprendere un primo percorso di formazione e orientamento della durata complessiva di 200 ore da svolgersi sia a distanza che in presenza. Successivamente, tra tutti i soggetti coinvolti nel percorso formativo, verranno scelti 12 progetti imprenditoriali dal carattere innovativo ed effettivamente sostenibili che verranno accompagnati nella fase di avvio vera e propria attraverso un servizio personalizzato di consulenza fiscale e amministrativa.


Sul sito

                                                                www.anmil.it

 

è possibile visionare e scaricare il testo del bando e la domanda di partecipazione.

Quest’ultima dovrà essere inviata entro le ore 18.00 del 10 novembre 2017 esclusivamente a mezzo posta elettronica all’indirizzo

                                                          restartup@anmil.it

 

riportando nell’oggetto del messaggio la dicitura “Bando Re-start up ANMIL”.

 

67' GIORNATA NAZIONALE VITTIME INFORTUNI SUL LAVORO "CAMBIAMO LA STORIA".

IL PROGRAMMA COMPLETO

 

È all'insegna dello slogan "Cambiamo la storia" che ANMIL intende promuovere la 67ª Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro - istituzionalizzata nella seconda Domenica di ottobre con D.P.C.M. nel 1998, su richiesta dell'Associazione - che sarà celebrata Domenica 8 ottobre in tutta Italia, grazie all'attivazione delle 106 Sezioni presenti sul territorio cui darà visibilità anche la Rai che la patrocina e seguirà le varie manifestazioni grazie alla partnership della TGR Rai.


La manifestazione, che annualmente vede il coinvolgimento di circa 50.000 persone tra Soci e familiari, rappresenta un momento di confronto e di impegno delle istituzioni nazionali e locali con una sola finalità: partecipare alle varie celebrazioni per sviluppare la cultura della prevenzione degli incidenti sul lavoro e aumentare la tutela delle vittime di infortuni e dei loro familiari.


E mentre la celebrazione nazionale quest’anno sarà ospitata dalla città di Cagliari dove parteciperanno le massime istituzioni in materia, la Sezione di Fermo ha previsto l'organizzazione delle

manifestazioni locali a Fermo con il seguente programma:


Ore 9.00 – Raduno partecipanti presso lo spazio antistante lo stadio “Recchioni” di Fermo


Ore 9.30 – Santa Messa nella chiesa di Sant’Antonio da Padova.


Ore 10.30 – Corteo per le vie cittadine e deposizione corona d’alloro al monumento dei Caduti del Lavoro (Viale Trento)


Ore 11.00 – Cerimonia Civile presso il salone parrocchiale della chiesa di Sant’Antonio da Padova


Purtroppo, stando agli ultimi dati INAIL, la situazione resta allarmante con un andamento altalenante delle denunce sia degli infortuni che delle malattie professionali sia di quelli con esito mortale.

Già nei primi sette mesi dell’anno sia gli infortuni che i morti sul lavoro sono cresciuti in misura, rispettivamente, dell’1,3% e del 5,2% rispetto allo stesso periodo 2016.

In particolare, tra il 1° gennaio e il 30 luglio 2017 sono stati denunciati circa 380.000 infortuni, con un incremento di quasi 5.000 unità rispetto ai 375.000 circa dello stesso periodo dell’anno precedente. La crescita degli infortuni sul lavoro risulta più consistente tra quelli cosiddetti “in occasione di lavoro”, aumentati di quasi 3.000 casi, rispetto a quelli “in itinere” (+2.000 casi circa).

Ancora più preoccupante risulta l’andamento delle denunce degli infortuni mortali che dai 562 casi dei primi 7 mesi 2016 sono passati ai 591 dell’analogo periodo 2017: vale a dire 29 vittime del lavoro in più. L’incremento dei decessi risulta praticamente equiripartito tra quelli “in occasione di lavoro” cresciuti di 14 unità e quelli “in itinere” dove l’aumento è stato di 15 unità.


“Questi dati su cui si discuterà dell'andamento a livello locale durante i lavori della cerimonia civile come punto di partenza per riflettere con le istituzioni, pur se ancora provvisori, non possono non destare forte preoccupazione, in quanto prospettano una quasi certa ed inaspettata inversione del positivo trend storico dell’andamento infortunistico nel nostro Paese e nel nostro stesso territorio” – afferma il Presidente territoriale ANMIL Gabriele Coccia "Ci aspettiamo, dunque, in occasione di questa giornata, di poter avere un confronto con le istituzioni locali di cui auspichiamo la massima partecipazione per individuare politiche di prevenzione più efficaci insieme ad azioni di controllo e sanzionatorie più adeguate", conclude il Presidente Coccia


Per diffondere la Giornata vorremmo anche poter confidare sulla disponibilità delle emittenti televisive locali che dando spazio alla nostra campagna "Cambiamo la storia" potranno aiutarci a diffondere la cultura della sicurezza sul lavoro e della prevenzione degli infortuni, come faranno la Rai, La7 e, grazie alla società Autostrade per l'Italia, sarà visibile anche sugli schermi degli Autogrill.

 

Per visionare lo spot cliccare al link: https://www.dropbox.com/s/sv8fr1n5segrsjm/SPOT_Cambiamo%20la%20storia.mov?dl=0


Per maggiori informazioni sulla Giornata e sulla manifestazione locale consultare il sito

www.anmil.it

oppure telefonate al numero verde 800.180943.

Letture:2762
Data pubblicazione : 19/09/2017 15:39
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications