Attualità
Fermo. Servizio di raccolta del verde, porta a porta, isole ecologiche e continuo dialogo con i cittadini: la formula vincente della raccolta differenziata. TUTTE LE NOVITÀ

Presentati questa mattina in conferenza stampa dall’Assessore all’Ambiente Alessandro Ciarrocchi, i consiglieri Massimo Monteleone e Luigi Rocchi e Marco Amati dell’Asite, i nuovi servizi ambientali per la cittadinanza.

Fermo. Servizio di raccolta del verde, porta a porta, isole ecologiche e continuo dialogo con i cittadini: la formula vincente della raccolta differenziata. TUTTE LE NOVITÀ

Ciarrocchi ha spiegato tutte le novità relative all’ambiente e nel particolare relative alla raccolta differenziata e porta a porta: “In questa settimana ci sarà l’introduzione di alcune novità su più profili. Abbiamo introdotto nuovi servizi per i cittadini, alcuni segnalati da loro stessi, altri per il controllo del territorio.”

“A partire dalla settimana prossima daremo la possibilità ai cittadini di conferire all’Eco Centro piccoli scarti domestici: piuttosto che andare a raccoglierli in giro introdurremo questo servizio di modo che tutto sarà organizzato al meglio per lo smaltimento domestico.” Ha spiegato l’Assessore.

“Inoltre – continua Ciarrocchi – introdurremo il servizio di raccolta verde a Santa Caterina. Alcuni cittadini hanno segnalato che il verde della potatura fa fatica a essere inserito nella frazione organica e si rischia di condizionare la fruibilità delle isole ecologiche. Abbiamo quindi introdotto il servizio porta a porta due volte al mese con una cadenza fissa (primo e terzo martedì del mese: date che verranno comunicate di volta in volta con una informativa affissa sulle isole ecologiche del quartiere). Con l’utilizzo dei sacchi neri il cittadino potrà porre fuori dalla propria abitazione il verde: sottolineo che è un servizio destinato esclusivamente ai privati e non alle imprese, quindi stiamo parlando di un piccolo quantitativo di rifiuti.”

“La terza novità sarà quella del servizio porta a porta in Via Pompeiana, in linea con la continuità dell’innovazione che era già stata introdotta a Santa Caterina. Si inizierà lunedì 9 ottobre e per i primi giorni ci sarà una coesistenza dei due sistemi come è accaduto per le isole ecologiche informatizzate.” Ha spiegato Ciarrocchi.

“Informo i cittadini che venerdì 6 ottobre alle ore 21 ci sarà la seconda riunione al Centro Sociale di Villa Vitali per il secondo lotto delle isole ecologiche, quello dell’area di Viale Trento, per il quale vorremmo essere pronti a partire dall’inizio del 2018: già i cittadini hanno indicato alcune vie, venerdì andremo più nel dettaglio. Per la prima volta cominceremo anche a parlare della premialità: Asite con la dirigente dei tributi sta studiando un sistema che possa premiare chi più differenzia.” Continua l’Assessore.

Marco Amati dell’Asite ha evidenziato come gli investimenti e gli interventi mirati svolti fino a ora hanno portato un miglioramento del 3% sulla differenziata, con un’adesione di 1270 tesserati (pari all’82%) nel quartiere di Santa Caterina (che viene monitorato costantemente).

Il Consigliere Monteleone ha rassicurato i cittadini che si sono dimostrati dubbiosi sulle isole ecologiche informatizzate ricordando che “se la raccolta differenziata si fa in modo corretto non c’è nulla da temere, forti del fatto che è presente la tessera elettronica”.

Monteleone continua: “A Lido Tre Archi il miglioramento è stato estremo: abbiamo cambiato il volto del quartiere per quanto riguarda i rifiuti, soprattutto per l’abbandono di quelli speciali come scarti di produzione, pellami e altro.”

I consigli dell’Amministrazione sono quelli di utilizzare sempre di più l’Eco Centro, oltre alle isole ecologiche, per evitare abbandoni, e un dialogo costante con il cittadino, fornendo sempre maggiori servizi, grazie alla collaborazione continua.

Guardando al futuro come già accennato nei mesi scorsi, il terzo lotto sarà quello del centro storico, zona già ispezionata dal Consigliere Luigi Rocchi che spiega: “Stiamo già lavorando per valutare dove inserire le isole ecologiche, considerando costantemente la questione del decoro urbano. C’è un continuo fermento per trovare le condizioni migliori e accontentare i cittadini che entro la prima metà del 2018 potrammo usufruire delle isole ecologiche informatizzate anche nel cuore di Fermo.”

 

22217706_10214840593514470_1264597737_o

 

 

Raccolta_porta_a_porta_Villa_Vitali

 

 

Raccolta_porta_a_porta_pompeiana

Letture:1283
Data pubblicazione : 03/10/2017 11:15
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • Massimiliano Bartocci

    05-10-2017 18:17 - #3
    La spesa di 3 milioni di euro per le isole ecologiche (che sono delle bilance pesa rifiuti) è una spesa ENORME 1) perchè la Tassa sui rifiuti continua ad esser calcolata sui metri quadri delle abitazioni 2) perchè copre solo il 30% del territorio 3) quindi saranno necessari altri investimenti per coprire tutto il territorio (e quanto sarà necessario ???? Se utilizziamo lo stesso fornitore saranno necessari altri 6 milioni di euro 4) perchè se i soldi spesi invece di essere destinati ad una ditta fossero stati distribuiti ad ogni nucleo familiare (es 9.000.000.di euro per 15.000 nuclei familiari) il risparmio sarebbe stato di 600 euro a famiglia. Quindi si fanno investimenti non per procurare maggiori risparmi ai cittadini ma per altri scopi
  • Carlo

    04-10-2017 19:09 - #2
    Io vado a buttare la monnezza quando non piove...
  • Oreste Giulietti

    04-10-2017 08:04 - #1
    gentilissimo assessore ,sarei lieto di spiegarle tutta la scomodita' di quelle isole.provo a dirlo in questo commento. arriva l'inverno ,fa freddo e piove ,una persona qualsiasi ,non un nano o un non abile,si accinge abuttare la spazzatura,allora prendi l'ombrello ,e i sacchetti ,fai circa 200 metri arrivi alla isola ecologica,metti giu' i sacchetti ,prendi la tessera la passi su e si accendo la lucina ,metto via la tessera ,apro lo sportello ,e con l'altra mano ho l'ombrello ,ma non ho una terza mano.allora richiudo lo sportello e cerco di riorganizzarmi ,prendo i sacchetti e li tengo assieme all'ombrello,apro lo sportello ,e cerco di buttare i sacchetti ,secondo lei ci riesco avendo in mano anche l'ombrello?allora chiudo l'ombrello ,mi bagno tutto e quando apro se sono una persona alta riesco, se sono basso e' un impresa impossibile. chiudo credo che posso finire qui.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications