Attualità
Aree di crisi complessa: incentivi alle imprese da Stato e Regione, coinvolti otto comuni dell'entroterra fermano

Lo Sportello Europa della Città di Fermo segnala che sono attivi gli incentivi alle imprese nell’ambito dell’Accordo di programma per l’attuazione del “Progetto di riconversione e riqualificazione industriale dell’area di crisi industriale complessa Val Vibrata – Valle del Tronto – Piceno” (PRRI), approvato lo scorso 28 luglio per complessivi 61 milioni di euro e finalizzato al rilancio delle attività industriali, alla salvaguardia dei livelli occupazionali, al sostegno dei programmi di investimento e allo sviluppo imprenditoriale.

Aree di crisi complessa: incentivi alle imprese da Stato e Regione, coinvolti otto comuni dell'entroterra fermano

L’intervento interessa, in particolare, 40 Comuni marchigiani, tra i quali anche otto del Fermano (Amandola, Montefortino, Santa Vittoria in Matenano, Monte Rinaldo, Montelparo, Smerillo, Montefalcone Appennino e Ortezzano).

“Nonostante non riguardi direttamente il Comune di Fermo - ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro - in qualità di Sindaco della città capoluogo abbiamo fortemente voluto l’inserimento di questi Comuni nel programma e ritengo importante informare e incoraggiare le imprese interessate a cogliere queste opportunità per rilanciare il nostro territorio”.

Le imprese operanti nei Comuni ricadenti nell’intervento potranno fare domanda per accedere a benefici economici che ammontano a circa 23 milioni di euro complessivi, divisi in due distinti strumenti di finanziamento. Il primo, stanziato dal MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) e gestito da Invitalia per 17 milioni di euro, è rivolto a società di capitali, società cooperative e consortili per avviare programmi di investimento (creazione di impresa, creazione di nuova unità da parte di impresa esistente, ampliamento/diversificazione di unità esistente, continuità aziendale tramite trasferimento di impresa), programmi di investimento per la tutela ambientale, progetti di innovazione anche dei processi e della organizzazione, progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale e si compone di un finanziamento a tasso agevolato fino ad un massimo del 50% della spesa ammissibile, ridotto al 20% del tasso di riferimento (non inferiore allo 0,5%) e di un contributo a fondo perduto da un minimo del 10 a un massimo del 25% della spesa (elevabile al 35% nel caso dell’agroindustria). L’investimento relativo non deve però essere inferiore a 1,5 milioni di euro e la domanda va presentata a partire dal 25 ottobre ed entro il prossimo 24 novembre.

Il secondo, gestito dalla Regione a valere sui fondi FESR 2014-2020 per circa 6 milioni di euro, si rivolge alle PMI e mira a dare sostegno a progetti di start up d’impresa, investimenti produttivi, ri-localizzazione della produzione made in Italy (reshoring), innovazione dell’organizzazione e trasferimento d’impresa e permette di accedere a contributi a fondo perduto sino al 50% dell’investimento proposto. L’investimento minimo è di 75mila euro e quello massimo di 400mila euro, mentre il termine di presentazione delle domande di partecipazione decorre dal 2 ottobre fino ad esaurimento fondi.

Per ulteriori informazioni riguardanti la prima tipologia di incentivi rivogersi a info@invitalia.it . Per quanto riguarda i fondi regionali è possibile collegarsi alla pagina https://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Bandi?id_7590=539 per scaricare la documentazione e trovare i riferimenti di contatto.

Letture:1304
Data pubblicazione : 13/10/2017 12:56
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications