Attualità
Dagli asfalti alla Cops, dalle scuole agli impianti di risalita, dai cimiteri alla ciclovia adriatica fino agli impianti sportivi: Calcinaro illustra tutti i futuri lavori per Fermo
A breve al via piccole e grande opere pubbliche. Il Sindaco Calcinaro: “prende sempre più forma la città che cambia”.
Dagli asfalti alla Cops, dalle scuole agli impianti di risalita, dai cimiteri alla ciclovia adriatica fino agli impianti sportivi: Calcinaro illustra tutti i futuri lavori per Fermo
Dal centro alle periferie. Piccoli e grandi interventi, lavori pubblici che si prefiggono lo scopo di migliorare la vivibilità della città da parte dei cittadini, cantieri che in tutto il territorio comunale sono aperti o si stanno per aprire in diversi settori strategici con progettualità che dalla carta passano alla fase esecutiva.
Una città sempre più moderna – le parole del Sindaco Paolo Calcinaro - che cambia e di cui accompagniamo, con interventi significativi sia piccoli che grandi, il suo essere sempre più alla portata dei fermani e di coloro che la visitano, per una meritata, dovuta e anche attesa crescita”.
Il Piano delle Opere Pubbliche che stiamo perseguendo - ha dichiarato Ingrid Luciani, assessore ai lavori pubblici – con l’opera continua e attenta del Personale dell’Ufficio Tecnico Comunale che ringrazio (uno per tutti il Dirigente Alessandro Paccapelo) è la concretizzazione di una serie di interventi coordinati fra di essi, estesi a tutto campo, a tutto il territorio comunale ed a molti settori (viabilità, sicurezza stradale e del territorio, scuola, cultura, zone sportive e impianti, riqualificazione di zone nevralgiche di quartieri più o meno periferici). Un’attenzione dunque alla strategicità ed alla funzionalità di più opere per l’intero territorio”.
Partendo dal Centro Storico, dopo i rilievi archelogici che hanno di fatto consentito il lasciapassare per i lavori di riqualificazione di Piazzale Azzolino, nei prossimi giorni verrà approvato il progetto esecutivo propedeutico all’aggiudicazione entro la fine del 2017 e l’inizio dei lavori in questo spazio a partire dall’8 gennaio 2018. Un’opera che darà un volto più funzionale all’area.
Centro storico che sarà sempre più accessibile anche con gli impianti di risalita in via di ultimazione e che come noto collegheranno i maxi parcheggi con via S. Anna (sottostante Piazzale Carducci). L’impresa prosegue nei lavori e si conta per la fine di questo anno di poter averne la disponibilità e dare quindi un servizio ulteriore e funzionale a chi raggiungerà il centro in occasione di feste ed iniziative.
Lavori che proseguono anche a Palazzo Paccarone, prossima sede del Polo Museale Scientifico.
Andando nel quartiere Tirassegno sono stati ultimati i lavori di messa in sicurezza del campo sportivo. Quartiere che, come noto, è interessato sia da un progetto di valorizzazione dell’area demaniale che da un’altra azione con l’accordo siglato nel maggio 2016 fra Comune e Demanio che riguarda le aree scoperte (campo da calcio, area verde, parcheggi, pista pattinaggio, piastra polivalente) con una concessione di sei anni (decorso partito nel giugno 2016).
 
E a proposito di proprietà pubbliche che come l’area demaniale del Tirassegno riavranno vita e funzionalità, un altro polmone verde della città tornerà a breve nella disponibilità dei fermani:  l’area sportiva ex Cops. Sta volgendo al termine il progetto di riqualificazione che ha visto nei mesi scorsi vari interventi in quella parte dell’area che da giugno dello scorso, con la firma del contratto di locazione fra il Comune e il  Fondo di Assistenza per il Personale della Polizia di Stato, è entrata nella disponibilità dell’Ente Comunale, insieme ai campi da calcio con gradinata e le palestre. In fase di ultimazione i lavori per l’illuminazione esterna all’impianto.
 
E sempre in ambito di impiantisca sportiva è stata inoltrata alla Regione la domanda per il finanziamento dei lavori di realizzazione di una palestra sopraelevata alla pista di atletica di via Leti che tante società cittadine utilizzano e che è anche un fulcro nevralgico della preparazione di società blasonate. Questa nuova struttura costituirebbe uno spazio ulteriore e funzionale all’attività sportiva e preparatoria di tanti atleti.
 
Nonostante nei mesi scorsi forti piogge si siano abbattute anche nel nostro territorio, sulla rete viaria della Variante del Ferro non si sono registrati disagi dopo i lavori di stabilizzazione della scarpata atti a contrastare il dissesto. Interventi che vedranno l’esecuzione di un ulteriore lavoro con il completamento delle terre armate.
 
Sul fronte delle mura storiche cittadine, dopo la messa in sicurezza di quelle di via Monteverde, sono stati aggiudicati con gara i lavori di restauro delle mura di via Vitelli che saranno avviati a breve.
 
Sul fronte viabilità a breve partiranno i lavori di asfaltatura di via Piccolomini e di via Toscana proseguendo quella progettualità che ha già visto numerose vie cittadine riavere un nuovo manto. E per garantire maggiore sicurezza ai pedoni nell’ambito del progetto “Pedone sicuro” partiranno a breve i lavori per realizzare un nuovo marciapiede in via Salvo D’Acquisto (parallelo a quello già realizzato nei pressi del deposito Steat) che costituirà un collegamento indispensabile per l’area che vedrà sorgere il nuovo Polo Scolastico (aggiudicato, entro fine anno verrà approvato il progetto esecutivo e con l’inizio del nuovo anno prenderanno il via i lavori).
 
Prende sempre più forma invece il progetto della ciclovia adriatica che unirà Fermo e Porto San Giorgio. Il bando regionale è già stato pubblicato, ora i tecnici dei due Comuni e della Provincia dovranno redigere un progetto (importo di 1 milione di euro) da inviare in Regione entro il 18 febbraio 2018.
 
Per quel che riguarda l’ambiente tramite SUA della Provincia è stata avviata la gara per l’impianto TMB per la discarica di San Biagio.
 
Dopo che i progetti esecutivi sono stati approvati, nei prossimi giorni partiranno le procedure di gara per i lavori di ampliamento dei cimiteri Urbano (gara anche qui a cura della SUA della Provincia) e di quello di Capodarco.
 
Per quel che riguarda il capitolo edilizia scolastica comunale, infine, a novembre prenderanno avvio i lavori di ampliamento della scuola di Salvano mentre è in fase ultimativa la progettazione dell’ampliamento delle scuole di Molini Girola.
Letture:3073
Data pubblicazione : 28/10/2017 13:05
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications