Attualità
Successo o flop? Il Natale del commercio sangiorgese visto dall'assessore Marcattili: “Siamo riusciti a fare squadra, questa per noi è già una gran vittoria”

Il “Mare di Natale”, il programma di eventi natalizi di Porto San Giorgio, si è concluso da pochi giorni con una velenosa coda polemica.

In città, infatti, molti si interrogano sull'effettiva riuscita del cartellone, in particolare alcuni commercianti del centro che, come riportato sulla stampa locale e anche sui social, si sarebbero riuniti per fare il punto della situazione.

Successo o flop? Il Natale del commercio sangiorgese visto dall'assessore Marcattili: “Siamo riusciti a fare squadra, questa per noi è già una gran vittoria”

Interpellato sull'argomento, Giampiero Marcattili, assessore al commercio della città, preferisce non sbilanciarsi troppo. Sottolinea come le voci di questo malcontento gli siano arrivate ormai da qualche giorno, ma che prima di esprimersi compiutamente vuole aspettare ancora di capire chi siano esattamente questi commercianti ed eventualmente per conto di chi parlino. “Tengo però a precisare due cose – puntualizza Marcattili -. In primis, il nostro Natale è stato condiviso e organizzato insieme a tutte le associazioni di categoria del territorio: Confcommercio, Cna, Atas, Pro Loco. In secondo luogo, io non ho mai rifiutato di parlare con chiunque me l'abbia domandato, ma in questo caso nessuno mi ha chiamato per chiedermi un incontro chiarificatore. Si è deciso di partire a mille andando subito sulla stampa”.

 

Chiarito questo aspetto, Marcattili non rinuncia comunque a stilare un bilancio del Natale sangiorgese dal punto di vista del commercio. “L'andamento è un po' discordante, abbiamo registrato commercianti con un incasso superiore e altri con un incasso inferiore – commenta l'assessore – ma è faticoso poter fare una stima reale a livello commerciale e tirare le somme. Quello che è certo, comunque, è che abbiamo organizzato iniziative di respiro commerciale, a partire dal concerto di Cristina D'Avena (costato 14 mila euro ma finanziato interamente con fondi privati, sottolinea Marcattili), che abbiamo deciso di far svolgere di pomeriggio e non di sera proprio per catalizzare le presenze a Porto San Giorgio. E il concerto ha sicuramente funzionato, è stato una vetrina importante”.

 

Ma non solo. Altri eventi hanno portato tanta gente a Porto San Giorgio; in particolare straordinario è stato il successo del Presepe di Renata Ficiarà, che l'amministrazione ha deciso di prolungare di un'altra settimana: “Il Presepe ha permesso di tornare a vedere la gente passeggiare lungo Viale Roma; i dati approssimativi basati sul flusso di una singola giornata ci dicono che complessivamente ha ricevuto 14-15 mila visite – commenta Marcattili – permettendoci anche di uscire sui tg regionali e di avere quindi una grande visibilità fuori dalle nostre mura, al punto che io personalmente ho fatto da guida ad una comitiva proveniente da Ancona”.
Certo, fa notare Marcattili, non necessariamente un numero di presenze superiore in città si traduce in acquisti e quindi in maggiori incassi per i commercianti, ma è ovvio che ne aumenti la possibilità.

 

Secondo l'assessore, comunque, l'aspetto più positivo è che durante questo periodo natalizio i commercianti della città siano riusciti a fare squadra. Un esempio per tutti è stato il progetto “Vernice di Natale 2017”, organizzato in collaborazione con la Confcommercio, che metteva in palio due biglietti per una crociera di sei giorni nel Mediterraneo in seguito ad un'estrazione tra chi avesse presentato una busta che attestasse sei acquisti (due in ciascuna delle tre seguenti categorie di esercizi commerciali: bar, ristoranti e negozi) nelle attività aderenti all'iniziativa: “Siamo riusciti a mettere in rete 49 attività che si sono pubblicizzate a vicenda – commenta Marcattili – ed essere stati in grado di unire per uno stesso scopo tutti questi esercizi, molti dei quali tra essi concorrenti, è stata una grande vittoria e una bella risposta”.

80 sono state le buste presentate per partecipare all'estrazione finale, “un buon punto di partenza per un progetto ambizioso ma pur sempre alla sua prima edizione – spiega l'assessore – un numero sufficiente, comunque, per decretare che l'iniziativa possa proseguire su questa strada”.

 

I problemi del commercio, poi, che sono di caratura nazionale, naturalmente non si possono risolvere in appena sei mesi, sottolinea Marcattili, a maggior ragione in un periodo di crisi e in una realtà particolare come Porto San Giorgio, in cui esiste un'attività commerciale ogni trenta cittadini (il doppio della media nazionale, ndr) ed è quindi ancora più faticoso centrare tutti gli obiettivi: “Credo però che per affrontare queste crisi una delle strade sia proprio il dialogo tra gli attori, confrontarsi con gli altri e possibilmente fare squadra – conclude l'assessore -. Ci sono cambiamenti commerciali in atto cui si fa fatica a fare fronte, con la concorrenza dell'e-commerce e dei centri commerciali ed è ovvio che i centri urbani commercializzati come il nostro ne risentano in maniera particolare”.

Letture:1929
Data pubblicazione : 12/01/2018 11:04
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • mario

    12-01-2018 17:14 - #1
    Lo sciopero di questi negozi, che fanno riferimento al "partito dei commercianti" nato per appoggiare la candidatura di Agostin, non avrà alcun impatto sulla vita sociale di Porto San Giorgio. I Sangiorgesi hanno subito capito che questa decisione puzza di ideologia. I poverini non si sono ancora ripresi dalla bruciante batosta elettorale; non riescono a farsene una ragione. Si rassegnino e non seguano, come un gregge, le indicazioni dei loro "leader".
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications