Attualità
"Amedeo con noi" sui muri di Fermo. PD: "Le scritte pro Amedeo non favoriscano il razzismo"

"Nel fine settimana sono tornati in azione gli ormai soliti imbrattatori che, con troppa frequenza, sporcano mura, opere pubbliche ed anche auto nella nostra città. Premesso che questi atti sono vandalismi di completa inciviltà che i cittadini fermani non meritano e che rappresentano un costo, per la loro pulizia, a carico dell'amministrazione comunale, vorremmo segnalare la scritta comparsa ultimamente in diverse zone della città e che recita “Amedeo con noi”, facendo chiaramente riferimento alla triste vicenda che ha visto la morte del rifugiato Emmanuel colpito con un pugno da Amedeo Mancini." questa la nota stampa a firma dell'Unione Comunale del Partito Democratico di Fermo. 

"Tale scritta dicono sia firmata da generici tifosi della Curva Duomo della Fermana. Poichè stimiamo indistintamente i tifosi della squadra cittadina, sia delle curve che delle tribune, essa ci appare come una provocazione nei confronti dei tifosi stessi che non hanno niente a che vedere con i facinorosi e forse politici imbrattatori.

Diciamo politici perchè sembra che si voglia far apparire Mancini come un eroe anti immigrazione perseguitato dalla giustizia. Quello che preoccupa è che in città ci siano ancora provocatori di tale stampo, che non hanno niente a che fare con il tifo della Fermana, ma vogliono solo lanciare messaggi razzisti esprimendo solidarietà ad Amedeo Mancini che, forse, anche lui è stato vittima di quella triste vicenda. Noi crediamo che occorre fare riferimento a quanto accertato dalla magistratura e alle sue sentenze.

Oggi, agli occhi della città, il tragico episodio della morte di Emmanuel è visto più come una lite scaturita da una futile ingiuria razzista e terminata in un dramma che come una violenza razzista premeditata. La storia di Fermo ci garantisce che essa non è una città del razzismo, ma un luogo dell'accoglienza.

Chiediamo quindi che l'amministrazione comunale e le forze politiche si impegnino a respingere quanti vogliono disseminare sotto qualunque forma i germi del razzismo in una società che ha sempre esaltato la solidarietà tra i popoli."

Letture:2212
Data pubblicazione : 15/01/2018 14:09
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
4 commenti presenti
  • mendicante

    17-01-2018 11:05 - #4
    Sarebbe ora che il Comune prendesse una posizione netta e chiara, isolasse certi neofascisti e una parte dei tifosi della Fermana, anche votanti. Dobbiamo ripettare le sentenze e applicare la Costituzione, che è antifascista...
  • ffrancesco

    16-01-2018 14:24 - #3
    Ai PD : la magistratura a volte sbaglia. Voi in due versetti avete inserito quattro ( 4) volte il termine razzismo. Ma vi è tanto cara questa parola?
  • Paolo

    15-01-2018 18:54 - #2
    Concordo pienamente.tant é che mezza giunta comunale se non tutta va allo stadio con gli pseudo tifosi così detti curva duomo.poi si sa chi sono!!! Ma già è tanto che ti hanno pubblicato l articolo!!!
  • gigettodemurittu

    15-01-2018 14:59 - #1
    Bene arrivati. Sono 2 anni che fermo(la minuscola è voluta) è tappezzata di scritte e soprattutto adesivi che implorano la libertà per il poveretto. Allo stadio poi oltre che ai compagni(eufemismo) di curva anche il vicino di casa, il libero professionista,l'avvocato ecc... si uniscono al coro "liberatorio"...insomma volenti o nolenti cari piddini(si dice cosi?) a fermo(sempre in minuscolo) la maggioranza sta con Amedeo(dall'amministrazione comunale al tifoso ecc)...fatevene una ragione
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications