Attualità
Porto San Giorgio. Serrata dei commercianti, la Scriboni (Confcommercio) entra in scivolata: "Un harakiri". E l'amministrazione: "Nessuno ci ha contattato"

“Tutte i 49 esercizi pubblici che hanno aderito al progetto “Vernice di Natale” hanno preso le distanze da questa forma di protesta: io stessa su facebook l'ho definita un harakiri commerciale e lo confermo”: non usa giri di parole Maria Teresa Scriboni, responsabile di Confcommercio Marche Centrali, nel commentare, a margine della conferenza stampa di oggi in cui l'amministrazione comunale di Porto San Giorgio ha tracciato, dati alla mano, il bilancio ufficiale del calendario natalizio della città, la serrata messa in atto sabato per un'ora da un gruppo di attività aderenti all'associazione dei commercianti. Una questione che informazione.tv aveva trattato dando spazio sia alle parole dell'assessore al commercio Giampiero Marcattili che a quelle di Marco Fedeli, presidente dell'associazione.

Porto San Giorgio. Serrata dei commercianti, la Scriboni (Confcommercio) entra in scivolata:

“Questo non ci porta comunque a sottovalutare il grido di dolore che emerge dalla base commerciale, che è però slegato dal Natale e comune a tutta Italia – prosegue la Scriboni -. Stanno cambiando il mercato e le modalità d'acquisto e, nel caso specifico di Porto San Giorgio, anche la geografia commerciale della città, con il centro che si sta trasferendo sempre più vicino al casello dell'autostrada: ciò impone l'individuazione di strategie che vadano in aiuto a un comparto in sofferenza”.

 

L'amministrazione comunale, per bocca dell'assessore al turismo Elisabetta Baldassarri, ha chiarito di aver coinvolto l'associazione dei commercianti nella fase di pianificazione degli eventi natalizi, una versione confermata dallo stesso Fedeli nell'intervista concessa alla nostra testata, ma è scesa maggiormente nel dettaglio sui motivi che hanno impedito di accogliere le loro proposte: “Siamo partiti con una consulta aperta e i commercianti hanno lanciato le loro idee in merito alla nottata di Capodanno – chiarisce la Baldassarri – noi le abbiamo affrontate e valutare, ma abbiamo dovuto fare marcia indietro perché non erano economicamente alla nostra portata”.

 

Ciò che invece sorprende Marcattili è che questa protesta si sia manifestata senza aver preliminarmente cercato un dialogo con l'amministrazione per esprimere i motivi di dissenso: “Nessuno mi ha contattato per chiedere un confronto” – ha dichiarato l'assessore, confermando anche in questo caso quanto affermato al nostro giornale online nella già citata intervista.

 

“Facciamo una serrata perché il Natale è andato male: noi su questo non ci stiamo”, commenta categorico il sindaco Loira, che comunque lascia la porta aperta al dialogo con questa delegazione di commercianti “purché le loro richieste non si concretizzino semplicemente, come avvenuto finora, nell'avere ogni domenica un evento in piazza. Siamo disponibili al confronto purché si attesti su un livello più alto e riguardi la pianificazione complessiva del comparto”.

 

Maria Teresa Scriboni, responsabile di Confcommercio Marche Centrali

Maria_Teresa_Scriboni

 

ll sindaco Nicola Loira con gli assessori Marcattili e Baldassarri

Marcattili_Loira_Baldassarri

 

 

 

Letture:516
Data pubblicazione : 15/01/2018 18:16
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications