Attualità
Amandola. Raccolti già 52.000 €, la riapertura del Cineteatro Europa si avvicina. Da Eppela i consigli a Marinangeli per centrare l'obiettivo

La città di Amandola ora può crederci veramente: la riapertura del Cineteatro Europa non è più una chimera. Sono infatti passati 55 giorni dall'inizio della raccolta fondi sulla piattaforma online Eppela e il progetto volto al ripristino e all'ammodernamento della struttura ha già raccolto oltre 52.000 € di donazioni, ovvero il 34% del suo importo totale (150.000 €).

 

Amandola. Raccolti già 52.000 €, la riapertura del Cineteatro Europa si avvicina. Da Eppela i consigli a Marinangeli per centrare l'obiettivo

Ma facciamo un passo indietro. Nei mesi scorsi l'Anci, l'associazione dei comuni italiani, ha lanciato la campagna “La solidarietà non trema”, mettendo a disposizione 700.000 euro per cofinanziare per metà quei progetti di recupero, presentati dai Comuni del centro Italia inseriti nel cratere sismico, capaci di raccogliere il 50% dell'importo complessivo attraverso la generosità dei donatori nelle rispettive campagne di crowdfunding su Eppela.

 

52 sono stati i progetti proposti dai comuni delle quattro regioni colpite dal sisma, ma solo 20 quelli ammessi, tra cui cinque provenienti dal Fermano (oltre ad Amandola, anche quelli di Falerone, Belmonte Piceno, Montefalcone Appennino e Montelparo). Quello di Amandola però è di gran lunga il più avanti di tutti con la raccolta fondi: come detto è stata già raggiunta quota 52.000 € e ne mancano quindi altri 23.000 per arrivare a 75.000, ovvero il 50% esatto dell'importo complessivo.

Il traguardo, però, è più vicino di quanto si possa pensare perché, al di là del fatto che alla chiusura della raccolta mancano ancora 45 giorni, in realtà sono due le soglie necessarie per far scattare il cofinanziamento dell'Anci: la generosità di 30 donatori diversi (Amandola al momento è ferma a 19) e la copertura del 35% dell'importo complessivo del progetto attraverso le donazioni, perché il Comune può poi intervenire con risorse proprie per un massimo del 15% della cifra totale, garantendo in questo modo il raggiungimento del fatidico 50%.

 

Amandola_torna_al_cinema

 

Nei giorni scorsi il sindaco Adolfo Marinangeli si è recato a Roma nella sede nazionale dell'Anci per l'incontro volto a fare il punto della situazione sui progetti approvati, incontro durante il quale il progetto di Amandola si è anche classificato all'undicesimo posto dal punto di vista della qualità.

“Ci siamo visti per valutare eventuali strategie di aiuto e collaborazione, controllare che ci stessimo muovendo bene e considerare la possibilità di intervenire su altri canali di finanziamento – spiega il primo cittadino -. I responsabili marketing di Eppela sono giovani e molto bravi, gestiscono le raccolte fondi per professione e ci hanno dato suggerimenti preziosi consigliandoci di andare a parlare con alcuni porzioni del mercato a cui non avevamo pensato. Per esempio mi hanno personalmente messo in contatto con alcuni settori di Rai e Mediaset per promuovere il Cineteatro in ambienti più “consoni” rispetto a un paesino come Amandola o alla zona montana nel suo complesso”.

 

Insomma, il traguardo si avvicina e il Comune si sta muovendo direttamente per cercare di ricevere e attuare i suggerimenti giusti per non farsi sfuggire l'occasione. D'altronde, la posta in gioco è molto alta perché in ballo c'è la possibilità per la cittadinanza di tornare ad avere uno spazio aggregativo che al momento manca data l'inagibilità di tanti locali pubblici danneggiati dal terremoto: “In tal senso ci sta arrivando una richiesta forte da parte dei giovani e delle associazioni culturali – conferma il sindaco – per colmare una lacuna importante, dato che, non avendo più uno spazio per il cinema, la musica e il teatro, per queste attività i nostri ragazzi devono costantemente emigrare a Comunanza”.

 

Marinangeli_Anci

Letture:2369
Data pubblicazione : 01/02/2018 10:15
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications